Home / Posts Tagged "programma elettorale"

Ivan D’Amore, candidato al consiglio comunale della lista Civica Preganziol, ci invia un comunicato relativo ai punti programmatici che propone per la sua città:

 

• sala operativa polizia locale con monitor, dove vengono visualizzate le immagini del centro cittadino e delle frazioni in tempo reale

• videosorveglianza dome e fissa per seguire e monitorare movimenti sospetti

• rimodulazione degli impianti di videosorveglianza con monitor allert che ne segnala l’eventuale malfunzionamento

• cooperazione con altre forze dell’ordine (polizia, arma dei carabinieri e guardia di finanza), per eventuali acquisizioni immagini

• la presenza di immagini in tempo reale permette un migliore coordinamento nel soccorso pubblico in caso di gravi incidenti o di calamità naturali.

 

Sabato mattina, Il Ponte, lista civica che appoggia la candidatura del sindaco uscente Carola Arena, ha indetto una conferenza stampa per illustrare i punti del suo programma elettorale e presentare i candidati. Erano presenti Lucio Carraro Sandro Del Todesco e il sindaco Carola Arena.

 

Il programma prevede un impegno molto nutrito e impegnativo. Per la verità alcune delle cose elencate sono state all’ordine del giorno della amministrazione uscente senza però essere state realizzate.

 

I suoi esponenti assicurano impegno per:

• realizzare spazi per la cultura e una cittadella dello sport

• le esigenze della scuola

• la promozione e la difesa dei servizi sanitari

• la valorizzazione dell’istituto Gris

• creare un “tavolo delle opportunità” a favore delle nuove povertà e in difesa delle donne e dei minori

• una città sicura ed eco sociale

• l’innovazione delle attività produttive

• per salvaguardare le Cave di Marocco.

 

Un insieme di ottimi propositi per la nostra città e che come comune denominatore dovrebbero avere una cosa: il rispetto per la democrazia.

 

Purtroppo un fatto increscioso accaduto durante la conferenza stampa – e che francamente non ci si aspettava da persona qualificata quale è Lucio Carraro – ha posto seri dubbi sulla democrazia e sul fair play di questa compagine politica.

L’accaduto

La stampa presente ha chiesto spiegazioni su come si intendesse recuperare l’istituto Gris, visto che in questi ultimi cinque anni non sono stati portati avanti i progetti in programma dell’attuale sindaca. Ancora, è stato chiesto come si pensasse di recuperare le Cave di Marocco, dal momento che appartengono a un privato. Infine è stato chiesto di poter visionale il progetto di ampliamento del poliambulatorio (mai mostrato) e il motivo per cui sono stati persi dei servizi.

 

I rappresentanti de Il Ponte hanno risposto accusando la precedente amministrazione e la Lega, mentre il sindaco ha accreditato le responsabilità all’Ulss, affermando inoltre che anche la mancata applicazione del P.A.T. è da attribuirsi alla Regione governata dalla Lega.

 

Alle giuste e circostanziate repliche della stampa presente, Carraro – visibilmente molto alterato – ha tolto la parola ai giornalisti, chiudendo di fatto la conferenza stampa tra gli applausi dei suoi e dimostrando uno scarso senso della democrazia.

 

La stampa era stata invitata per conoscere i candidati e anche per ascoltare e discutere sui programmi, quindi stava svolgendo il lavoro per il quale era stata convocata.

 

Foto credit: Facebook @ilpontelistacivicamogliano

La candidata sindaca del Centro Destra a Preganziol, Valeria Salvati, fornisce precisazioni in merito a uno dei punti più importanti del suo programma

 

 

Nel mio programma politico-amministrativo è previsto l’ampliamento del distretto sanitario di Preganziol per i seguenti motivi:

1) maggior offerta di servizi sociali ai cittadini

2) ricavare spazi da proporre ai medici di base per il loro servizio ai cittadini (il distretto è dotato di ampio parcheggio)

3) far trovare sede alle associazioni socio-sanitari dell’AVIS e dell’AIDO, vista la loro importanza nazionale.

 

La lista Piazza civica ci invia comunicato sul suo programma creato attorno ai cittadini e volto a far tornare Mogliano la perla del Terraglio

 

Piazza Civica sta lavorando per costruire un programma partecipato, creato attorno ai cittadini per far ritornare la città ad essere la perla del Terraglio.

 

Cittadini, città e ambiente sono al centro del loro impegno.

 

Piazza Civica sarà una lista di colore arancione, con una punta di fucsia, per riprendere l’esperienza civica trasversale di successo dei Comuni limitrofi.

 

Per questo invitiamo tutti i concittadini moglianesi sabato 30 marzo alle ore 11.30 nella piazzetta davanti la casetta Rossa per la presentazione della lista, insieme a tante amiche e amici che hanno a cuore la nostra città.

Giorgio Copparoni, esponente della lista Piazza Civica, ci invia il seguente comunicato:

 

La contemporaneità dei lavori a scopo elettorale sta creando un disastro. Non possiamo aspettare le elezioni per poter dare il via al nostro programma elettorale, rischieremmo la chiusura totale dei negozi. Chiediamo all’attuale giunta di correre velocemente ai ripari e tamponare il disastro che sta combinando in centro. È necessario avere coraggio e valutare l’apertura di nuovi parcheggi temporanei anche in piazza Caduti almeno fino alla fine dei lavori in piazza Donatori di Sangue e trovare nuovi spazi per ricongiungere il mercato anche deviando il traffico del Terraglio. È necessario aprire un dialogo con i commercianti e gli operatori del mercato.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni