Home / Posts Tagged "ponte di piave"

Tripletta d’oro internazionale nella specialità bipinne per Viola Magoga, diciottenne di Ponte di Piave (Tv) in trasferta in questi giorni con la Nazionale Italiana a Patrasso, in Grecia, per la seconda edizione dei Giochi del Mediterraneo sulla spiaggia.

 

L’atleta tesserata con Natatorium Treviso ha dominato la scena nella piscina intitolata al nuotatore greco Antonis Pepanos, portando a casa nella giornata di lunedì l’oro nei 50 pinne, fermando il cronometro a 00:22.340 davanti alla spagnola Silvia Barnes Corominas e all’italiana Elisa Mammi e stabilendo il nuovo record femminile della manifestazione.

 

Martedì pomeriggio, invece, la trevigiana è stata protagonista della finale dei 100 pinne, dove ha conquistato la prima piazza con il tempo di 00:49.730, superando l’atleta di casa Sofia Ktena e la francese Alycia Klein. Sempre nel pomeriggio di ieri, infine, Magoga ha preso parte alla staffetta 4×50 mista, piazzandosi insieme ai connazionali Elisa Mammi, Riccardo Romano e Michele Russo sul primo gradino del podio con il tempo di 00:01:23.470, davanti alle rappresentative greca e spagnola.

 

Grande soddisfazione per la comunità di Ponte di Piave, in cui l’atleta è residente, e anche per la città di Treviso, presso le cui piscine comunali si allena. Non è la prima medaglia internazionale nel pinnato per Magoga, che vanta già un argento e un bronzo, vinti agli europei juniores 2018, e un bronzo ai mondiali giovanili nel 2017.

L’assessore regionale Elena Donazzan, assistita dall’unità regionale di crisi e dalla Direzione Lavoro della Regione Veneto, ha incontrato nella sede del Palazzo Grandi Stazioni i vertici aziendali di Stefanel e le organizzazioni sindacali del comparto tessile e moda e del commercio.

 

L’incontro era stato convocato per fornire un aggiornamento alle parti sulla situazione aziendale del gruppo della moda, che occupa 253 dipendenti tra la ‘casa-madre’ di Ponte di Piave (circa 80 dipendenti) e la rete retail nel territorio, in considerazione dell’appuntamento del prossimo 2 luglio, quando nel Tribunale di Venezia verrà discussa la richiesta di ammissione all’amministrazione straordinaria presentata dall’azienda lo scorso 12 giugno.

 

L’azienda ha ribadito che l’istanza è stata presentata  con l’obiettivo di perseguire la conservazione e il risanamento dell’impresa. E ha confermato di ritenere fondamentale il mantenimento della continuità aziendale e che, a tal fine, favorirà il puntuale pagamento dei corrispettivi per le prestazioni effettuate dai dipendenti.

 

L’azienda ha altresì confermato che, nelle interlocuzioni con il Tribunale competente e con il Ministero dello sviluppo economico, farà quanto in proprio potere affinché i Commissari Straordinari che saranno auspicabilmente nominati all’esito della prima fase della procedura di amministrazione straordinaria, rinnovino la cassa integrazione straordinaria attualmente in essere, così come gli accordi già sottoscritti con le organizzazioni sindacali e le rappresentanze dei lavoratori, con particolare riferimento al “piano sociale” del 18 febbraio scorso.

 

Le parti sindacali, dal canto loro, preso atto di quanto dichiarato dall’azienda, hanno auspicato che possa essere intrapresa ogni iniziativa utile per il rilancio aziendale di Stefanel.  

 

La Regione Veneto, in raccordo anche con il Mise e con le parti,  ha assicurato che continuerà a monitorare l’evoluzione della situazione aziendale.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni