Home / Posts Tagged "natura"

Una grande mostra, un tripudio di colori, un omaggio alla Natura. La qualità dei nostri giorni passa anche da qui

 

Una bella opportunità per i cittadini di Preganziol che, grazie alla collaborazione con la Città di Treviso e Civita Tre Venezie, potranno accedere alla mostra “Natura in posa” ospitata al Museo di Santa Caterina a Treviso, con un biglietto d’ingresso ridotto fino al 6 gennaio 2020: € 6,00 anziché € 12,00.

I vantaggi non finiscono qui: dal 7 gennaio al 31 maggio 2020 l’ingresso sarà di € 8 anziché € 12,00.

Per l’ingresso ridotto è necessario esibire un documento di identità.

 

Domenica 19 maggio (dalle 14 alle 18), la facilitatrice e giornalista Roberta Marzola e l’operatore olistico Renato Poletto organizzano un pomeriggio di musica delle piante e meditazioni per connettersi con la natura e sintonizzarsi con il potere di guarigione degli alberi.

 

In profonda sintonia con le vibrazioni del regno vegetale, Roberta e Renato guideranno il gruppo di partecipanti a entrare in uno spazio sacro di connessione con gli alberi e con la parte più intima di se stessi.

 

Semplicemente camminando, ciascuno avrà infatti modo di conoscere gli alberi e il loro modello di esistenza, fondato sulle soluzioni e l’aiuto reciproco.

 

Attraverso alcune potenti tecniche di meditazioni attive, verrà insegnato ai partecipanti come ripulire il proprio spazio personale per predisporlo all’ascolto ricettivo delle piante e della loro “musica”, fino a comporre insieme i passi di un’antica danza sacra delle piante.

 

L’alto potere energetico del luogo e la magica atmosfera di un gruppo allineato e consapevole aiuteranno a compiere un salto quantico nelle profondità della natura… e dell’esistenza!

 

Le guide

Roberta Marzola è una facilitatrice e giornalista, insegnante di meditazioni attive di Osho e ideatrice della Camminata Alchemica.

Renato Poletto è un operatore olistico, ricercatore del suono e della comunicazione con il mondo vegetale, ideatore del metodo “Human Sound Meditation”.

Info e iscrizioni

Roberta: [email protected] – cell 320 4103952
Renato: [email protected] – cell. 347 5441036

Lo scorso sabato mattina, grandi e piccini, appassionati e semplici curiosi hanno partecipato all’inaugurazione del nuovo allestimento e progetto territoriale “Il sentiero delle barene” sull’isola del Lazzaretto Nuovo.

 

Il percorso ricalca l’ex “giro di ronda” dei militari ed entra a far parte della visita guidata dell’isola, possibile ogni sabato e domenica fino all’ultimo weekend di ottobre. Per i gruppi, su prenotazione, c’è anche la possibilità di concordare altri giorni e orari.

 

 

Un percorso per scoprire la bellezza dell’isola

La passeggiata, esterna alla cinta muraria dell’isola, si snoda fra terrapieni ottocenteschi, boschetti e barene per circa un chilometro.

 

Durante la visita sarà possibile scoprire le vicende che hanno caratterizzato i lazzaretti veneziani, coniugandole con la vista delle barene e delle distese di velme, l’ambiente naturale più significativo per flora e fauna della laguna.

 

 

 

 

Strada Facendo – Nordic Walking Treviso organizza per domenica 24 marzo (orario 9-12.30) un percorso Nordic Walking intorno a Polcenigo, uno dei borghi più belli d’Italia, grazie agli elementi naturali, storici e artistici che . lo contraddistinguono. Il contesto naturale è caratterizzato dall’abbondanza di acque: oltre al Livenza, sono di indiscutibile fascino anche le vicine sorgenti del Gorgazzo che scaturiscono da una cavità carsica.

 

Il percorso

Dal parcheggio del Parco Rurale San Floriano, il gruppo partirà per raggiungere la chiesetta di San Floriano: un’antica Pieve costruita nell’alto Medioevo. Proseguirà inoltrandosi in un boschetto con discreta discesa fino al centro di Polcenigo e costeggerà per un buon tratto il torrente Gorgazzo, immissario del fiume Livenza, fino a un bivio.

 

Dopo un breve tratto asfaltato si giungerà in una zona chiamata “Palu’ di Livenza”, uno tra i più antichi siti palafitticoli dell’Italia settentrionale che, grazie all’eccezionalità della datazione storica dei ritrovamenti, è iscritta nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco.
Poco distante dalla sorgente del fiume Livenza si erge il Santuario della Santissima, di origini molto antiche. Dopo una breve sosta si prenderà la strada del ritorno.

 

Info utili

Tel: 392.7734387

Link: Evento

Camminata Nordic Walking sul Montello nei dintorni di Nervesa della Battaglia

 

L’associazione sportiva Strada facendo – Nordic Walking di Treviso organizza una camminata Nordic Walking sul Montello, nei dintorni di Nervesa della Battaglia, per domenica 16 dicembre (dalle 8.00 alle 12.30).

 

La prima citazione documentale del nome di Nervesa (Nervisia) risale da una bolla imperiale risalente al 954 d.C. e conservata presso l’archivio di stato di Rokycany in Repubblica Ceca, attestante l’avvenuta donazione del territorio da parte di Ottone lll ai Conti imperiali di Treviso, poi divenuti Conti di Collalto. È da qui che inizia la storia scritta di Nervesa, intimamente legata ai centri religiosi determinati dai Collalto, dell’Abbazia di San Eustachio e della Certosa del Montello.

 

Il percorso proposto sarà ad anello e di facile impegno. Si inizierà con la visita all’Abbazia di San Eustachio, fresca di restauro, grazie al contributo dell’azienda vinicola Giusti, che ne ha la ottantennale concessione.

 

Dopo una mezz’ora si tornerà alle auto per giungere al parcheggio di Francesco Baracca, poco distante, dove una volta ultimato il percorso si darà inizio al pic-nic.

 

Il percorso sarà a piedi e si articolerà in sentieri di terra battuta, campi privati e alcune stradine asfaltate. Lungo il tragitto sarà possibile ammirare gli aspetti naturalistici e storici del luogo.

Alla fine della camminata, il ricco pic-nic offerto sarà un’occasione gradita per scambiarsi gli auguri di Buon Natale!

 

Per altre info: evento

Veronica Zanetti, istruttrice di camminata sportiva della Wellness Walking di Casale sul Sile, e Roberta Marzola, facilitatrice e giornalista, organizzano con il sostegno della Rete Lasciamo il Segno delle camminate alchemiche sensoriali, che ci stimolano a coglier con leggerezza i messaggi importanti della natura, per portare vitalità e saggezza nella nostra vita.

 

Le prossime camminate in programma si terranno:

Venerdì 21 settembre, orario 18.45-20.45
Venerdì 19 ottobre, orario 18.45-20.45
Venerdì 16 novembre, orario 18.30-20.30
Venerdì 21 dicembre, orario 18.30-20.30

? PROMOZIONE: a chi si iscrive entro domani, sabato 13 ottobre, sarà riconosciuto uno sconto del 20%

 

Per info e iscrizioni:
Veronica: 327.8164937 – [email protected]
Roberta: 320.4103952 – [email protected]

Il comitato Festeggiamenti di Farrò, La Bella e Pedeguarda organizza a Farrò di Follina per domenica 7 ottobre 2018 l’evento “Il bosco parla e suona”, una manifestazione che porta con sé natura, teatro e spettacoli.

 

La location di questa manifestazione è proprio il bosco e ogni evento si terrà in mezzo a faggi e castagni, al fine di avvicinare i bambini alla natura e insegnare loro ad amarla, conoscerla e rispettarla.

 

In questa era così digitale, infatti, sarebbe bello che i giovani eredi conoscessero di più la natura che li circonda.

 

Il sito degli spettacoli è accessibile anche ai passeggini e ai disabili. Si consiglia inoltre di indossare abbigliamento adeguato, scarpe da trekking o ginnastica, e di portarsi una coperta o un telo per stendersi a terra.
L’ingresso unico per tutti gli eventi costa € 5,00 (gratuito fino ai 10 anni).

 

Il programma della giornata sarà il seguente:

– ore 9.30: Passeggiata in Natura, “Alla scoperta degli abitanti del bosco”, una passeggiata adatta a tutti nei dintorni di Farrò con l’esperto Giuliano, che illustrerà gli animali che si potranno trovare lungo il cammino (anche quelli che non vogliono farsi vedere)

– dalle ore 10.30 alle 18.00: l’associazione Giocosamente allestirà un spazio con 30 giochi di legno e darà vita a Ludus in tabula – Animazione costituita da giochi di legno prodotti artigianalmente dal Antonio M. Barile. Novità assoluta sarà PIXIE RACE GARA DI BIGLIE PERCORSO A OSTACOLI

– dalle ore 10.30: per tutto il giorno Clown Molletta presenta laboratori di circo, dove bambini e adulti potranno provare le varie discipline circensi (giocoleria, equilibrismi, spettacolo di magia)

– ore 12:30: pranzo con lasagne vegetariane, lasagne tradizionali e spiedo (quest’ultimo da prenotare entro il 5 ottobre al tel. 338.8835488).

 

Tutto il giorno sarà possibile gustare panini con soppressa, porchetta e formaggio, vino & birra e castagne.

 

 

INFORMAZIONI

338.8835488

339.8954331

www.comitato-feste.it

Zanoni (PD): “Nuove Zone speciali di conservazione in Veneto, un passo in avanti importante per tutelare la natura. Ma senza sanzioni sarà tutto inutile”

 

“Finalmente saranno rafforzate le misure di conservazione per tutelare flora, fauna e i relativi habitat. La Regione ci arriva con un ritardo di 25 anni, adesso però completi l’opera e stabilisca delle sanzioni adeguate in modo da non rendere tutto vano”. Il sollecito arriva da Andrea Zanoni, consigliere del Partito Democratico dopo il decreto firmato dal ministro dell’Ambiente Costa per la trasformazione in Zone speciali di conservazione (Zcs) di 96 Siti di importanza comunitaria (Sic), ai sensi della Direttiva comunitaria Habitat.

 

“Vengono finalmente rese attuative una serie di misure utili alla protezione di piante, animali e i luoghi dove vivono, prevedendo particolari divieti e tutele. Tra le Zcs troviamo, solo per fare pochi esempi, le Dolomiti di Ampezzo, il gruppo del Sella e della Marmolada, il massiccio del Grappa,  i Colli Berici, i Colli Asolani, il Montello, Colli Euganei-Monte Lozzo-Monte Ricco, i biotopi litoranei del lido di Venezia, la laguna medio-inferiore e superiore di Venezia, il Delta del Po. La Direttiva esiste dal 1992, siamo quindi in un ritardo mostruoso. Adesso la Regione entro sei mesi dall’emanazione del Decreto dovrà provvedere ad assicurare l’allineamento tra le misure di conservazione e la Banca dati Natura 2000 e comunicare al Ministero il soggetto gestore di ciascuna Zona. Tutto bene, ma è un’azione in realtà monca. In Veneto, infatti, non c’è una legge che preveda sanzioni per chi viola le norme relative alle misure di conservazione ambientale, ma ci si limita a dei consigli: praticamente è come non fare niente”.

 

“Perciò – conclude Zanoni – invito la Giunta a essere conseguente, a non lasciare il lavoro a metà: presenti un Pdl a completamento di questa importante operazione di tutela della natura con multe per i trasgressori. È l’unico modo per preservare in maniera adeguata angoli di natura che ci invidiano in tutto il mondo”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni