Home / Posts Tagged "musica jazz"

Artisan Project è un lungo percorso, snodato in più di dieci anni di concerti sui palchi del Veneto, che si concretizza nella definitiva formazione che ha visto l’inserimento della chitarra sia come supporto armonico, in stretto rapporto con contrabbasso e batteria, sia come solista in aggiunta al sax e alla tromba, dando così al quintetto un taglio decisamente moderno e, perché no, accattivante. La maturazione di questo storico gruppo del veneziano nel panorama della musica jazz locale, non strettamente vincolante, è testimoniata dalle numerose composizioni originali che hanno prodotto e continuano a produrre proprio in questi giorni. Composizioni, tutte originali, che apparentemente si presentano in modo “semplice” ma a un attento (ri)ascolto si rivelano di una complessità esecutiva di non facile approccio.

 

Armonie e melodie che spaziano dal jazz alla bossa nova, dalla musica classica all’avanguardia jazz, che nascono dalle esperienze di vita dei cinque componenti del gruppo, dove il lavoro quotidiano o le singole passioni vengono tradotte in pensieri musicali originali, alcuni in omaggio ai classici del jazz (Green in Blue) altri ispirati dal proprio background musicale classico (Ethos). Prendono forma così brani pensati di prima mattina mentre in tram, “schiacciati come sardine”, si va al lavoro (6L di Miro Miotti) o mentre ci si arrampica nel silenzio monumentale di una montagna (Le Vere Pareti Verticali di Carlo Volpato, leit motiv di questo progetto) oppure quando si volge lo sguardo al magico mondo cinematografico (Fellini’s Waltz di Ferruccio Toffoletto) o all’amato strumento compagno di una vita (Acoustic Wood di Paolo Oggian).

 

Un quintetto che si apre all’ascoltatore con la voglia e il coraggio di fare qualcosa di originale, senza lasciarsi schiacciare da obblighi commerciali, in un contesto storico dove il jazz è solo “cosa per intellettuali” e dove il grande pubblico stenta ad affacciarsi.

 

Un progetto di musicalità che gli Artisan Project con la loro originalità, spostandosi con disinvoltura sulle varianti del jazz e “dintorni”, esprimono forse con infantile passione ma con il coraggio di chi non rinuncerebbe mai a un sogno. Una realtà musicale apprezzata anche da chi non è cosi addentrato nelle cose del jazz, perché in fondo porre etichette su loro pensiero musicale è solamente riduttivo e fuorviante.

 

 

Gli Artisan Project si esibiranno questa sera alle 21, al centro culturale Candiani di Mestre (Auditorium quarto piano).

 

 

BIGLIETTI:

in vendita alla biglietteria del Centro e online sul sito www.biglietto.it (diritto di prevendita 1 euro)

intero: euro 10

ridotto: euro 7

ridotto speciale per i giovani fino a 29 anni (posti limitati): euro 3

Riduzioni per Candiani Card, Cinemapiù, IMG Card, soci Caligola, studenti.

 

www.culturavenezia.it/candiani

Tre nuovi appuntamenti con la musica jazz approderanno nei prossimi giorni vicino a noi, in un tour di grande intensità espressiva che nasce dall’incontro tra il trombettista iracheno Amir ElSaffar e il trio Hyper+, formato da Nicola Fazzini al sax, Alessandro Fedrigo al basso e Luca Colussi alla batteria.

 

La prima tappa in programma è per questo sabato 24 marzo, alle ore 21, sul palcoscenico del San Vito Jazz di San Vito al Tagliamento.

Nei giorni a seguire, il tour arriverà al Jazz Area Metropolitana di Dolo, domenica 25 marzo, alle ore 14, per concludersi al Carambolage di Bolzano, lunedì 26 marzo, alle ore 21.

 

Nato a Chicago, ma di origini irachene, Amir Elsaffar suona la tromba e il santur (una cetra su tavola percossa), dedicandosi altresì all’esplorazione delle tecniche vocali mediorientali, per rendere ancora più originale il suo approccio alla musica jazz.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni