Home / Posts Tagged "Mogliano Veneto"

Continuiamo con la pubblicazione a puntate del libro scritto dal nostro concittadino, Nuccio Sapuppo. In questa raccolta l’autore ha voluto raccontare – in forma di monografie – luoghi, avvenimenti e personaggi figli di Mogliano che si sono distinti per le opere che hanno compiuto nella loro vita

 

Vincenzo Bello – Tenore di fama internazionale

Certamente deve esserci un proverbio che dica chiaramente che è difficile opporsi al proprio destino da riuscire a cambiarlo!

Quella di Vincenzo Bello è una storia talmente affascinante da far accapponare la pelle a chi la legge o l’ascolti per la prima volta. È proprio il caso giusto in cui il protagonista in poco tempo “dalle stalle va a finire alle stelle”.

 

Vincenzo era un modesto operaio che lavorava in una fabbrica, la cui sede era nella vicina Marcon, dove lui è nato. Ma un giorno fece un fortuito quanto fortunato incontro con un signore che gli si presentò come un Talent Scout di giovani talenti e Maestro preparatore di cantanti lirici. Quell’incontro  a Vincenzo ha cambiato letteralmente la vita. Durante un cordiale colloquio, dopo averlo invitato a cantare qualcosa, per rendersi conto del timbro e della potenzialità della sua voce, quel signore prospettò a Vincenzo, in cambio di notevoli sacrifici, lo studio della musica, del canto e la carriera di tenore.

 

Trattandosi di dare sfogo alla vera passione della sua vita Vincenzo accettò la sfida e si mise a studiare sotto l’illuminata guida di una insegnante specializzata, che lo obbligava a recarsi la sera dopo il lavoro in fabbrica diverse volte alla settimana a Vittorio Veneto per ricevere le sue lezioni di canto.

 

Appena pronto, la sua splendida carriera comincia al Teatro Comunale di Treviso durante il 7° concorso “Toti Dal Monte” nel 1975 dove stravinse con la parte di Manrico del “Trovatore”. Una carriera folgorante che lo portò subito ad esibirsi nei più prestigiosi teatri italiani come il Regio di Parma e la Scala di Milano, l’Arena di Verona, il Massimo di Palermo, ma anche del mondo come il Metropolitan di New Jork , Lisbona e Macao.

 

La sua vita è stata segnata da tante difficoltà e notevoli e gravi contrarietà: una delle due figlie, da piccola, fu colpita dalla poliomielite, rimanendo parzialmente disabile e perse la moglie in età ancora molto giovane.

 

Ma Vincenzo ha sempre affrontato queste avversità con pazienza ed a testa bassa con impegno e caparbietà non comuni sull’esempio coraggioso di ‘Manrico’ che nel tempo è diventato il suo pezzo forte. Alla fine tutte le disavventure e contrarietà gli sono state contraccambiate con enormi soddisfazioni e traguardi conclusi con veri trionfi permettendogli di percorrere una carriera veloce, lunga e splendida dal punto di vista del successo. Irripetibili sono rimaste nel suo palmares le numerose tournée in America Latina ed anche negli Stati Uniti d’America.

Vincenzo, prosit e buon proseguimento!

 

Photo Credits: FB @iorio.zennaro

Venerdì 3 luglio alle ore 20 presso l’Hotel Crystal in via Baratta Nuova a Preganziol (TV) ci sarà la presentazione del Gruppo “Fare Verde” di Mogliano Veneto. Introdurrà Andra Milan, referente di del gruppo moglianese.

 

“La nostra Associazione si occupa di temi ambientali, di controllo e vigilanza zoofila con l’intento di sensibilizzare e fare azioni di prevenzione sui temi ambientali nel nostro territorio – spiega Andrea Milan – con noi ci saranno Manolo Pitton, referente “Fare Verde Veneto”, e Luca De Carlo, Sindaco di Calalzo, volontario di “Fare Verde”. Concluderà la presentazione Francesco Greco, Presidente Nazionale di “Fare Verde”.

 

“Invito quanti siano interessati, a visitare la nostra pagina Facebook e a partecipare alla presentazione, per avere maggiori informazioni”, conclude Andrea Milan.

 

Silvia Moscati

 

  

L’emergenza Coronavirus, in Italia, sta dominando le notizie d’attualità e ha travolto tutti gli aspetti della nostra quotidianità.

La necessaria chiusura dell’intero Paese e il conseguente abbassamento delle serrande di qualsiasi attività ed azienda hanno messo gli italiani in una situazione surreale durante questa emergenza.
Come possono aiutarci il mondo della rete e il Web Marketing a superare questa situazione?

 

 

Il Web Marketing al tempo del COVID-19

Seppur il mercato digitale sia fondamentalmente differente dal mercato reale, il marketing digitale si rivolge comunque a persone in carne e ossa. Chiaramente se le persone sospendono tutte le loro attività o le cambiano, allora anche il web marketing si adatta e cambia seguendo i tempi.

 

Google Ads e Facebook Ads, due colossi della pubblicità online, sono i due servizi/piattaforme online che in questi giorni vedranno più interventi rispetto al solito. Così come i pezzi grossi delle vendite online, come Amazon ed E-Bay, porteranno sicuramente a chi vende grossi benefici in questo periodo di incertezze per i consumatori.

 

In questo momento quindi stiamo vivendo un vero e proprio boom degli e-commerce, così come le ottimizzazioni dei processi chiave sui siti atti alla vendita: collegamento magazzini e stock, metodi di pagamento e spedizioni, allacciamento aree utente, ottimizzazioni della pagina checkout…

 

Smart Working

Questa scomoda situazione di quarantena ha modificato di molto il modo di lavorare di tutto il paese: finalmente nel 2020 anche in Italia si è scoperto lo smart working, un metodo funzionale ed una valida alternativa alla chiusura forzata di certi ambienti lavorativi.

 

Attraverso videochiamate, webinar, webmeeting e dirette streaming si sta aprendo un nuovo mondo in cui tutti hanno l’opportunità di prendersi più responsabilità, aiutando le aziende a snellire i processi e le difficoltà del momento.

Grazie agli innumerevoli strumenti di comunicazione presenti al giorno d’oggi infatti, il non essere vicini fisicamente a qualcuno non vuol dire ridurre la comunicazione interpersonale.

 

La tua azienda è pronta a lavorare da remoto?

Una cosa sembra essere certa: bisogna reagire accelerando e approfittando del momento per sistemare tutte le cose rimandate e pianificare al meglio azioni di medio/lungo termine come la SEO su Google e l’Analytics.

 

È necessario cercare di prevedere potenziali impatti negativi sulle attività di marketing come la lead generation che potrebbe diminuire in efficacia e il lead flow all’interno del funnel che potrebbe subire rallentamenti e peggioramenti nei tassi di conversione.

 

Mettiti in contatto con gli esperti di WTN-Digital Partner e analizza le possibilità per la tua azienda: in poco tempo potresti scoprire che molte fasi del tuo lavoro si possono svolgerle da remoto, permettendoti di continuare a lavorare e vendere anche in questa situazione di emergenza.

Lunedì 13 gennaio debutta il progetto “Nonno… vieni con me?” – patrocinato dal Comune di Mogliano Veneto. Una serie di attività creative e culturali per bimbi e nonni insieme, per giocare, ridere, fare, pensare, sorprendersi e conoscersi (o ri-conoscersi) in compagnia del clown Romualdo. Insomma, una vera avventura!

 

Il progetto si apre con “A caccia del Tesoro”, una rivisitazione delle famose avventure dei pirati di Stevenson, ospitata al Centro Ricreativo Anziani, così se qualcuno arriva senza il nonno lo può trovare lì!

 

Tra musica, narrazione, canti, pirati e capitani, barche e locande… ci saranno colpi di scena e risate a non finire!
È preferibile prenotare al 331.1044697.

 

La 31^ edizione del torneo Città di Mogliano 2019, dedicato alle categorie del minirugby, è alle porte. Mancano poco più di due mesi all’inizio del Torneo biancoblù che avverrà il 29 marzo 2020. Prossimamente provvederemo a pubblicare i dettagli del programma, nel frattempo per qualsiasi chiarimento o ulteriore informazione, contattate la segreteria del Mogliano Rugby 1969 utilizzando la mail [email protected].

 

Questa la lettera di invito e il modello di iscrizione utili alle società che vorranno iscriversi e partecipare al torneo.

Lunedì 21 ottobre la presentazione dei progetti Digital Marketing e Marketing turistico, nell’ambito del programma Garanzia Giovani, a cura di Formaset, con il partenariato del Comune di Mogliano Veneto

Incontro lunedì 21 ottobre a Mogliano

Per i giovani di Mogliano Veneto un’importante opportunità di formazione e inserimento lavorativo. Il progetto parte da Garanzia Giovani ed è realizzato da Formaset in materia di Digital Marketing e Marketing Turistico nell’ambito della co-progettazione in materia di Politiche giovanili con il Comune di Mogliano Veneto.
Le opportunità formative saranno presentate all’incontro aperto ai giovani di lunedì 21 ottobre, presso la biblioteca comunale (via De Gasperi 8), alle ore 17.

Requisiti

I due percorsi formativi sono rivolti ciascuno a 6 giovani tra i 18 e i 29 anni che non siano attualmente impegnati in ambiti lavorativi e che non frequentino percorsi di studio, dimostrando al contempo interesse nell’acquisire conoscenze specifiche nei principali canali di comunicazione digitale o nei meccanismi che caratterizzano i processi di marketing strategico volto al settore turistico.

 

Tirocinio retribuito

Per completare la formazione, entrambe le iniziative prevedono al termine del corso un tirocinio di tre mesi in aziende del settore del Trevigiano e del Veneziano. Il tirocinio prevede una retribuzione mensile di € 450 al mese.
Per poter accedere alla selezione, i giovani devono aderire al programma Garanzia Giovani. Successivamente dovranno presentare la domanda di partecipazione e la documentazione necessaria all’indirizzo email [email protected] entro le ore 12 del 29 ottobre 2019.

Per ulteriori informazioni si consiglia di visitare il sito www.formaset.com.

 

L’associazione di quartiere Ovest-Ghetto rende note alcuni eventi del mese corrente a cui la cittadinanza moglianese è invitata a partecipare.

Marcia in Rosa 2019

Domenica 06 ottobre.
Inscrizioni dalle ore 8 alle 9 in Piazza Caduti.
Volantino.

 

Visita al Vincheto di Celarda

Domenica 13 ottobre.

 

La visita è riservata a un massimo di 50 persone e vedrà la partecipazione dalla dott.ssa Maria Luisa Dal Cortivo, entomologa e conoscitrice delle caratteristiche peculiari dell’area.

 

Prenotazioni entro domenica 6 ottobre (fino a martedì 8 se non si raggiungono i 50 nominativi).

 

Nell’area non sono ammessi cani al seguito, i rifiuti prodotti vanno riportati a casa, si potrà consumare un pasto al sacco all’interno dell’area.

 

 

Bando ERP 2019

L’associazione di quartiere Ovest-Ghetto informa inoltre che il Comune di Mogliano Veneto ha indetto il bando di concorso per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica anno 2019.
Possono partecipare al bando tutti i cittadini che hanno la residenza anagrafica nel Veneto da almeno 5 anni anche non consecutivi e calcolati negli ultimi 10 anni, fermo restando che il richiedente deve essere, comunque, residente nel Veneto alla scadenza del bando.

I moduli per la presentazione della domanda possono essere ritirati presso gli sportelli di Punto Comune – Piazzetta Teatro nei seguenti orari:

• lunedì – mercoledì – venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 14.00
• martedì e giovedì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00.
La domanda potrà essere presentata esclusivamente nei giorni che vanno dal 16/09/2019 fino al 31/10/2019, ore 13.00, agli sportelli di Punto Comune.
Tutta la modulistica si può consultare e scaricare dal sito internet del Comune di Mogliano Veneto nell’area tematica “Casa – bando erp 2019”.

Luminoso trilocale di 128 mq situato in Piazza dei Caduti.
L’immobile si compone da un ingresso, un soggiorno con cucina a vista con possibilità di farla diventare una cucina abitabile, due camere matrimoniali con balcone e bagno, un’altra camera e un bagno padronale.

 

L’appartamento è stato recentemente ristrutturato, con aria condizionata, infissi con doppio vetro in pvc e zanzariere. Sono forniti lavatrice, microonde, aspirapolvere e internet con Wi-Fi.

 

Disponibile arredato, semi o vuoto. Il canone di locazione ammonta a 700 € / mese, tutte le spese condominiali incluse.

 

Questo appetibile annuncio è apparso in questi giorni nelle ricerche di appartamenti in affitto a Mogliano.

Chi ha inviato la mail per avere informazioni a riguardo si è trovato questa risposta:

 

Ciao, sono il proprietario dell’appartamento situato a Piazza dei Caduti, Mogliano Veneto, una zona tranquilla.

L’appartamento è esattamente così come nelle foto. La ringrazio anticipatamente per la Sua disponibilità.
Cordiali saluti,
Nathalie Foucher

 

Naturalmente le bellissime foto dell’appartamento hanno messo voglia agli interessati di avere ulteriori informazioni, lasciando comunque un po’ di perplessità sul prezzo troppo economico per un tale appartamento. Così la conversazione via mail è continuata e la coppia proprietaria ha scritto di essere rientrata in Austria e di voler affittare l’appartamento con la mediazione di Airbnb, noto portale di affitti turistici.

 

Ti spiego passo passo come funziona il procedimento su Airbnb per capire meglio.
Io inserisco l’annuncio su Airbnb al prezzo di 700 € al mese. Il contratto può essere effettuato per un periodo dai 6 mesi fino a 4+4 anni e nel caso si volesse affittare per meno di 6 mesi, è possibile fare un contratto provvisorio.
Il pagamento è richiesto per 1 mese + 2 mesi di deposito cauzionale (totale 2100 €) e deve essere effettuato attraverso Airbnb per confermare la prenotazione. Il deposito cauzionale viene restituito alla fine del contratto ecc.

 

In realtà l’appartamento esiste solo su un falso sito Airbnb, che ovviamente ha indirizzo uguale ma link diverso. Lì finiranno i soldi che l’aspirante proprietario non rivedrà più, insieme all’appartamento che non ha mai visto!

Sia il portale Airbnb che la Polizia postale di Treviso hanno confermato che si tratta di una truffa. In particolare, il primo racconta segnalazioni di migliaia di casi, molti dei quali purtroppo andati… a buon fine per i truffatori.

Non ci resta quindi che informare il maggior numero di persone, sperando che questo serva ad arginare la truffa.

 

 

 

Silvia Moscati

Alle 9:30 di sabato 29 giugno si è svolto il primo Consiglio Comunale di Mogliano.

All’ordine del giorno l’elezione del Presidente e dei membri delle varie commissioni.
I lavori sono stati aperti dalla Consigliera anziana Tiziana Eula che, su richiesta della minoranza, ha sospeso la seduta per qualche minuto in attesa che i consiglieri si riunissero per formulare una proposta relativa all’elezione del Presidente. Tale proposta si può riassumere in due punti: rotazione della carica in oggetto e “gratuità” dell’incarico al fine di mettere da parte un tesoretto da assegnare diversamente.

L’intervento chiarificatore del Segretario Generale ha tolto alla proposta qualsiasi possibilità di votazione, in quanto mancante di un iter burocratico, normativo e istituzionale per essere avviata. Il dibattito è continuato con la richiesta da parte della minoranza di “una promessa” per sviluppare tale proposta nei tempi necessari, ipotesi giudicata dal Consigliere di maggioranza Severoni, provocatoria.
Si è passati così alla votazione che ha visto l’elezione a Presidente del Consiglio Comunale di Mogliano del Consigliere Lino Sponchiado.
“Sarà mio compito che tutto avvenga in un clima di dialogo e rispetto ma soprattutto di serenità, a vantaggio dei Cittadini. Solo così il lavoro sarà migliore e tutto dovrà svolgersi nella più assoluta trasparenza.”

L’ex Sindaco Carola Arena, presa la parola, ha espresso apprezzamento per il discorso del neo eletto Presidente sottolineando che il lavoro di super partes non è facile. Infine: “Non ho compreso il suo passaggio finale, dove ha citato la corte dei conti” ha dichiarato.

Il neo Presidente ha ribadito di non voler sottointendere nulla di più di quello che aveva detto, scusandosi nel caso fosse stato poco chiaro.

I lavori sono proseguiti con le nomine della varie commissioni e dei capi gruppo consiliari e si sono conclusi alle 11 in punto.
È seguito un fuori programma, protagonista il consigliere Nilandi che ha consegnato al Sindaco Bortolato, in regalo per il suo recente compleanno lo scorso 27 giugno, uno striscione nuovo con la scritta: Verità per Giulio Regeni.

Gradito? A caval donato non si guarda in bocca.

Silvia Moscati

La campagna elettorale a Mogliano continua e riserva sorprese e scorrettezze. È Davide Bortolato che denuncia fake news e bugie del sindaco uscente, Carola Arena.

 

“Mi sono state attribuite azioni e valori che non mi appartengono – afferma Bortolato – e quindi è giunto il momento di fare chiarezza. In questi ultimi quindici giorni mi è stato buttato addosso fango e odio sia sui social che su WhatsApp. Preciso che non sono quello che i miei avversari descrivono”.

 

“Comincio con il precisare la fake news del 2 giugno dove si afferma che il pulmino con la mia pubblicità abbia rovinato la festa della Repubblica in piazza dei Caduti. Il Vicesindaco ha dichiarato che il pulmino in questione ha invaso la piazza disturbando. FALSO, io ero in piazza con tutte le autorità ed il pulmino non è assolutamente passato, anche perché la piazza era stata totalmente chiusa al transito ed era presidiata dai Vigili e dalle Forze dell’Ordine, era letteralmente impossibile transitare. E’ stato detto che i Vigili Urbani hanno fermato il pulmino, informazione successivamente negata dai vigili stessi”.

 

“Sono stato attaccato ed accusato – continua Bortolato –  di aver festeggiato abusivamente la chiusura della campagna elettorale venerdì 24 maggio. ALTRA MENZOGNA, la mattina del 24 maggio ho ottenuto regolare permesso dal comune per fare la festa, ma nel pomeriggio questo permesso è stato revocato senza motivazioni plausibili. A questo punto ho presentato una SCIA ( Segnalazione Certificata di Inizio Attività). Nel tardo pomeriggio sono passati Vigile per verificare e non hanno rilevato delle irregolarità. Quindi la festa è stata regolare e non abusiva, altra fake news”.

 

“Ed ora altra bugia della Arena. Il 17 maggio il sindaco uscente ha dichiarato di aver interpellato la Prefettura circa la regolarità delle inaugurazioni che stava facendo in piena campagna elettorale e ha precisato che per la Prefettura era tutto regolare. BUGIA, abbiamo interpellato la Prefettura a questo proposito che ha precisato di non aver avuto contatti con il Comune di Mogliano sull’argomento. Grave perché l’Arena non solo mente ai cittadini, ma mente anche sui rapporti che ha con la Prefettura”.

 

“Infine sempre la Arena ha pubblicato un post nel quale ha inserito la mia domanda per autorizzazione alla pubblicità fonica nelle strade rendendo così pubblici tutti i miei dati personali, che sono dati sensibili. Per ottenere la domanda ha fatto un accesso agli atti e questi atti non sono divulgabili. Questo è ABUSO DI POTERE, il mio legale ha preparato un atto di denuncia e querela contro la Arena”.

 

“Ora il segno è stato oltrepassato, – conclude Bortolato –  io le regole le rispetto e sempre le ho rispettate. Si è cercato in tutti i modi di screditare me e la mia squadra, ma i cittadini hanno capito che si sta facendo una campagna basata sul fango. A Mogliano c’è voglia di cambiamento e di una amministrazione che stia in mezzo alla gente e che abbia voglia di fare. Rivolgo un invito a tutti i miei concittadini, andate tutti a votare”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni