Home / Posts Tagged "“Le Città in Festa”"

Durante l’evento a ingresso gratuito sarà presente il regista Luca Verdone

 

Nell’ambito della mostra “Play with us” di Naby Byron, l’Associazione UFO-Ultimi Futuristi promuove la proiezione del film “La meravigliosa avventura di Antonio Franconi” (2011) diretto da Luca Verdone, con Massimo Ranieri nel ruolo di Antonio Franconi, alla presenza del regista.

 

La proiezione avrà luogo martedì 19 novembre 2019 alle ore 16.30 nel cuore di Venezia, all’interno della suggestiva e prestigiosa cornice dell’Hotel Hilton Molino Stucky, affacciato sul Canale della Giudecca.

 

La proiezione del film, selezionato ufficialmente come Evento Speciale al Festival Internazionale del Film di Roma del 2011, accompagnerà l’installazione “Play With Us – Dall’arte popolare all’arte moderna” con le opere dell’artista Naby Byron e la texture musicale di Max Casacci dei Subsonica, a cura del Prof. Gian Paolo Borghi, etno-antropologo ed esperto di tradizioni popolari.

Per comprendere meglio

Questo film, selezionato come accompagnamento alla mostra “Play With Us – dall’arte popolare all’arte moderna”, trasmette perfettamente l’adattamento della cultura tradizionale alle aspettative del contemporaneo, tema fortemente legato alla concezione artistica di Naby. Il cavaliere e circense Antonio Franconi, al pari di Naby, si presenta come amante della libertà e generoso istrione. In entrambi troviamo quella voglia di fondere il pubblico con la propria creazione, in una sorta di spettacolo “sensibile”, dove l’esperienza visiva possa essere accompagnata ad un coinvolgimento totale dello spettatore, il quale interagisce facendo suo lo spettacolo che gli viene concesso.
Nel film di Verdone riecheggia la stessa visione onirica dei cavalli da giostra di Naby. I cavalli sono resi liberi dai rigidi meccanismi delle giostre, proiettati lontani dalle tradizionali, in un contesto moderno e contemporaneo, i Luoghi dell’Altrove. Naby, come Verdone, propone attraverso le sue opere, una nuova e rinnovata cultura del “gioco”, trasfigurando alcuni antichi significati nel mondo odierno e offrendoli all’ammirazione degli appassionati d’arte del terzo millennio. Il suo gioco equestre incontra la storia dei “giochi moderni” di Luca Verdone. Lo spettacolo e l’uso del cavallo, cresciuto nei circhi romani fino alle giostre medievali, sboccia nuovamente tra la fine del ‘700 e l’inizio dell’800. Spettacolo, impresa ardita, fasto, non sono più solo appannaggio delle Corti reali, ma vengono proposti alla nascente borghesia e perfino al popolo.

Il film

“La meravigliosa avventura di Antonio Franconi”, prodotto da Cinemart, con sceneggiatura di Luca Verdone e di Massimo Biliorsi e musica di Alessio Vlad, propone l’immaginaria rievocazione delle imprese di Antonio Franconi, leggendario pioniere del Circo Moderno, nato a Udine, che si esibiva in Francia tra il 1783 e il 1800. Franconi affronta la sfida impossibile di un cavallerizzo, per realizzare uno spettacolo che contenga tutte le forme rappresentative sino ad allora conosciute. Uno spettacolo di tutti gli spettacoli. Nell’inseguire il suo sogno, Franconi trascura la morale, i doveri familiari, e gli impegni assunti con i governanti parigini della Rivoluzione Francese. Ma come gli ricorda il suo amico Astley, ogni desiderio deve superare grandi ostacoli. Il suo è un invito a non abbandonare il progetto che inseguiva sin dalla giovinezza: la realizzazione del Circo Olimpico. La fortuna gli concederà di concretizzare il suo sogno e Franconi, felice, potrà abbandonarsi ai ricordi e al trionfo che il pubblico parigino gli tributa.

 

Luca Verdone crea dunque un lungometraggio straordinario, curato nei particolari, nei colori e con un finalismo sempre certo e definito. Si tratta di una storia che si presta perfettamente come premessa e prosecuzione dell’opera di Naby Byron, nel suo più intimo e vero obiettivo sociale.

 

 

Luca Verdone

Fratello del noto attore e regista Carlo Verdone, è un regista italiano nato a Roma.
Laureatosi in lettere con una tesi in Storia dell’Arte Moderna, si occupa dal 1973 della regia di documentari e programmi televisivi. Il suo esordio come regista cinematografico risale al 1986 con il film ”7 chili in 7 giorni”, in cui affianca il fratello Carlo a Renato Pozzetto.
Per la sua attività di documentarista ha ricevuto numerosi premi nazionali e internazionali, tra cui il Nastro d’Argento nel 1981, il primo premio al Festival Internazionale del Film sull’Arte di Castelfranco Veneto del 1989, il Nastro d’Argento speciale nel 2012 per il complesso della sua carriera, il Premio Internazionale Flaiano nel 2013 per il documentario “Alberto il Grande”.
Nel 2015 ottiene il premio Lù Mière Calicidicinema a Lecce, per la sensibilità dimostrata verso il territorio salentino con il cortometraggio “Il miracolo di Sant’Oronzo”.
Dal 2012 è Presidente della Associazione tra Senesi e Grossetani residenti in Roma.

 

I suoi lungometraggi sono:
SETTE CHILI IN SETTE GIORNI (1986)
LA BOCCA (1991)
IL PIACERE DI PIACERE (2002)
LA MERAVIGLIOSA AVVENTURA DI ANTONIO FRANCONI (2011)

 

I principali documentari cinematografici sono:
PAOLO UCCELLO: GENESI E SVILUPPO DI UN LINGUAGGIO PITTORICO
LA SCUOLA FERRARESE DEL ‘400
FILOSOFIA DEI GIARDINI
GLI UFFIZI:STORIA DI UNA GALLERIA
LA PITTURA SENESE DEL TRECENTO LE RAGIONI DEL SUCCESSO

 

I suoi principali cortometraggi fiction sono:
WILD BOY (1985)
MATRIMONIO A S. MARIA IN TRASTEVERE (1995)
IL MIRACOLO DI S. ORONZO (1996)
LA NINFETTA E IL MAGGIORDOMO (2006)

 

 

L’esposizione della mostra e la proiezione del film, in collaborazione con l’Associazione UFO-Ultimi Futuristi, sono inserite nella programmazione di “Le Città in Festa” promossa dalla Città di Venezia ed è realizzata con il patrocinio della Regione del Veneto, della Città di Venezia, del Comune di Bergantino, del Museo della Giostra di Bergantino, del MAF (Museo Mondo Agricolo Ferrarese), di Hilton Stucky Venezia e si colloca all’interno delle celebrazioni del Centenario dalla Fondazione del Gruppo Hilton.

Link utili

WEB: www.nabybyron.com
FACEBOOK: www.facebook.com/PlayWithHus/
INSTAGRAM: www.instagram.com/nabybyron
TRAILER FILM: https://www.youtube.com/watch?v=77_jO7txpJ0

 

 

 

Photo Credits: www.molinostuckyhilton.it

Prosegue la stagione di appuntamenti in via Verdi. Dopo il successo di pubblico dei canti indiani eseguiti dai Prema Swarupa e dopo la numerosa partecipazione di artisti nel secondo reading Poeti Mestrepolitani, in arrivo altri tre appuntamenti di spessore.

 

 

Per le tante persone che ci seguono partecipando agli eventi e che iniziano a percepire la strada anche come un luogo di incontro e di intrattenimento, arrivano venerdì 17 maggio alle 18.30 le canzoni e le musiche di Monica Giori, accompagnata da Verdiana Bacchin e Stefano Patron.

 

Da melodie popolari patrimonio della nostra cultura, nascono le “Canson de tera e de aqua”, grazie ad una sapiente riscoperta, rielaborazione ed esecuzione, che allieteranno e sorprenderanno chi verrà appositamente ad ascoltarle ma anche si troverà solamente a passeggiare lungo la via.

 

 

 

Venerdì 24 alle 18.30 sarà il turno dell’arte contemporanea mestrina. L’evento, intitolato “Come un diario – La vita e l’arte di Sara Campesan” vedrà una conversazione con Sofia Gobbo, Nicola Cisternino e Luigi Viola che racconteranno ai presenti la figura di una artista protagonista del Novecento artistico mestrino.

 

Sarà un incontro di grande spessore culturale ma soprattutto che cercherà di far conoscere la figura umana dell’artista facendo rivivere i ricordi legati proprio alla via nella quale Sara Campesan ha vissuto ed ha operato nella galleria d’arte del gruppo 8+1.

 

 

Ultimo appuntamento di maggio per I Venerdì di via Verdi il 31 alle 19 con lo spettacolo “Comunque sia bisogna avere occhi” che ripercorrerà la storia dell’industria ottica Galileo. Il pregevole testo di Antonella Saccarola sarà portato in scena da Linda Bobbo e Vanni Carpenedo.

 

Tutti gli eventi, che si svolgeranno all’inizio dell’area pedonale, sono organizzati dal gruppo Via Verdi Viva, formato da attività economiche e cittadini, in collaborazione con il Comune di Venezia – Le Città in Festa.

 

Maggiori informazioni e aggiornamenti sulla nostra pagina www.facebook.it/viaverdiviva.

Per informazioni e contatti: [email protected], 338/1805195

Torna, venerdì 12 aprile, nelle vie e nei negozi del centro di Mestre, dalle ore 15 alle 23; l’appuntamento con lo shopping e l’intrattenimento “Happy Friday speciale Primavera”. Ad animare le strade e le piazze principali della città ci saranno anche questa volta mercatini, musica, shopping e animazione in chiave primaverile; il tutto nell’ambito della rassegna “Le Città in Festa”.

 

Il centro di Mestre

In Piazza Ferretto ci saranno due spettacoli. Alle ore 17 e alle 18.30 sarà la volta di “Artime Quartet” che spazia, con la sua classica formazione del quartetto d’archi, dal barocco al pop-rock. La proposta concertistica prevede un alternarsi di brani che hanno segnato la storia della musica pop italiana in una veste tutta nuova ed elegante: due violini, viola, violoncello e voce per omaggiare la musica d’autore. In Via Mestrina invece ci sarà musica dal vivo con “David Voice 88” e gli “Altergo”. I mercatini invece animeranno Via Palazzo, con l’ormai tradizionale “Mercato dei portici”; lì saranno proposti oggetti originali e artigianali. Mentre nella Piazzetta Coin ci sarà “L’orto in piazza”.

 

 

Le altre vie coinvolte

L’“Happy Friday speciale Primavera” sarà presente in: Via Mestrina, Via Palazzo, Via Rosa, Piazza Ferretto, Via Ca’ Savorgnan, Via Paolo Sarpi, Via Caneve, Via Torre Belfredo, Calle Del Sale, Corte e Calle Legrenzi, Via Cappuccina, Riviera Magellano, Piazzetta Toniolo, Piazzale Donatori di Sangue, Via Poerio, Via Cesare Battisti, Galleria Matteotti, Galleria Teatro Vecchio, Via San Rocco, Piazzetta Pellicani, Via San Girolamo, Via Carducci, Via Manin, Largo Divisione Julia, Piazzale Leonardo da Vinci, Via Olivi, Via Allegri, Piazzetta Zorzetto, Galleria Barcella, Piazza Barche, Riviera XX Settembre, Via Verdi, Via Fapanni, Corso del Popolo, Piazzetta Coin.

 

 

Come raggiungere il centro in auto

Se si raggiunge il centro di Mestre in auto si può parcheggiare nei piazzali e negli stalli strisce blu; inoltre la sosta è gratuita. Sono escluse le aree di Marghera, San Giuliano (Porta Rossa, Blu e Gialla), Piazzale Roma e Vega (vie Pacinotti, Ferraris e dell’Elettrotecnica). Inoltre, tramite i coupon distribuiti dagli esercizi aderenti all’iniziativa, la prima ora al Park Costa (per sole autovetture-no Gpl aperto h24) e al Park Candiani sarà gratuita.

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

 

Questi gli eventi di oggi, sabato 19 gennaio.

 

VENEZIA MURANO BURANO
– Il Giorno della Memoria: “Pulizia di alcuni monumenti dedicati alla Memoria” ai Giardini di Castello

LIDO PELLESTRINA
– Il Giorno della Memoria: collettiva d’arte “Mostra di quadri e sculture a tema di nostri artisti” al Lido, via Sandro Gallo, 49

MESTRE CARPENEDO
– Benvenuti in paradiso. Viaggio tragicomico tra variegate dipendenza… in via Rio Cimetto 32, Aula Magna Centro Civico D. Manin
– “Architettura dell’inconscio. Dalla natura al mito”: mostra di Pittura di Edoardo Pilutti alla Provveditoria di Mestre.

37 giorni di intrattenimento e musica e oltre 300 eventi unici in tutto il territorio

 

È ricco e variegato il calendario delle iniziative di “Le Città in Festa – Natale 2018”, che dal 1° dicembre 2018 al 6 gennaio 2019 proporrà numerose occasioni di intrattenimento e musica e oltre 300 eventi unici diffusi su tutto il territorio comunale.

 

“Il Comune di Venezia per le festività natalizie ha aumentato il suo impegno incrementando addobbi, luci e iniziative in tutto il territorio comunale – spiega Paola Mar, assessore al Turismo -. A Mestre cresce il numero degli assi luminosi e degli alberi, oltre a quello delle casette presenti in piazza Ferretto che saranno 34. Marghera rappresenta la scommessa di quest’anno con il trasferimento della pista di ghiaccio e altre attività che animeranno i weekend da parco Catene a piazza Mercato e piazzale Rossarol. Su questo ricco palinsesto si inseriscono in tutte le municipalità iniziative diffuse dedicate a grandi e bambini con mercatini, spettacoli, concerti, mostre, corse podistiche, sfilate di moto e attività benefiche.
Nella Città storica il cuore del Natale sarà, come da tradizione, piazza San Marco, che vedrà oltre al consueto albero luminoso, anche la presenza di una particolare installazione che proietterà sul campanile di San Marco un gioco di luci, facendolo diventare, mai come quest’anno, l’autentico ‘paron de casa’. Un sincero ringraziamento lo dedico a tutti coloro che hanno collaborato per organizzare il Natale 2018”.

 

Luminarie e alberi di Natale

Sarà un Natale pieno di luci e colori grazie alle luminarie e alle decorazioni che vestiranno a festa sia il centro storico che la terraferma.
A Venezia la cerimonia di accensione delle luminarie natalizie, dell’albero di Natale in Piazzetta San Marco e inaugurazione dell’installazione luminosa Art Light Flags di Mario Arlati sul campanile di San Marco sono in programma venerdì 30 novembre, alle ore 18. Oltre a Piazza San Marco saranno inoltre illuminate Calle XXII marzo e le arterie principali del Lido di Venezia.
L’albero di Piazza San Marco è una struttura di design in alluminio e sfere a ricordare le cupole della Basilica di San Marco, alta 12 metri, su una base d’oro a specchio. Altri alberi di Natale saranno addobbati nelle isole (3 al Lido, 4 a Pellestrina, 1 a Sant’Erasmo, 2 a Murano e 1 a Burano).

 

In terraferma, fino al 28 febbraio, 50 chilometri di cavi illumineranno 20 chilometri di strade di Mestre, Marghera, Gazzera, Zelarino, Favaro Veneto, Campalto, Cipressina, Carpenedo, Trivignano, Terraglio. Oltre una ventina gli alberi di Natale allestiti in varie zone della città.

 

Parcheggi in centro

A Mestre saranno a disposizione 5 piazzali (aree sosta S. Maria dei Battuti, Da Verrazzano, Einaudi, Umberto I, Da Vinci), 2 parcheggi coperti (Park Costa e Park Candiani), l’area sosta Forte Marghera e oltre 1.000 posti auto.

 

Piste di pattinaggio

Ben quattro le piste di pattinaggio a disposizione di bambini e adulti: a Marghera, in piazza Mercato, dal 24 novembre 2018 al 13 gennaio 2019; a Mestre, in piazza Ferretto, dal 2 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019; a Venezia, in Campo San Polo, dall’8 dicembre 2018 al 5 marzo 2019); al Lido di Venezia, dall’1 al 16 dicembre, nell’Isola del Natale al Parco 4 Fontane.

 

Concerti di beneficenza

Non mancheranno inoltre le occasioni per un Natale solidale all’insegna della musica: sabato 8 dicembre, alle ore 18 al Teatro La Fenice, “Musica per le nostre montagne”, a cura di Bepi de Marzi, un evento di beneficenza per raccogliere fondi in favore delle comunità colpite dall’ondata di maltempo delle settimane scorse, e martedì 18 dicembre, ore 21 al Teatro Malibran, il Concerto di Natale di Red Canzian con Orchestra Sinfonica, Trio Ritmico e Chiara Canzian a favore della Città della Speranza.

 

La Fenice sul territorio

Prosegue anche quest’anno la proposta musicale sul territorio degli strumentisti e coristi del Gran Teatro La Fenice:
Marghera/Catene 30 novembre 2018 – “Natale con La Fenice” – Strumentisti della Fenice
Pellestrina 2 dicembre – “Natale con La Fenice” – Strumentisti della Fenice
Mestre 16 dicembre 2018 – Coristi del Gran Teatro La Fenice” – ore 11.00 e ore 12.00
Dese 18 dicembre – “Natale con La Fenice” “Brass Operà”
Asseggiano 20 dicembre 2018 – “Natale con La Fenice”.

 

Animazioni, musica e spettacoli

In Piazza Ferretto e nelle vie del centro di Mestre animazione, concerti, spettacoli itineranti, banda, sfilate nelle giornate di sabato 1 e 2 dicembre, 7, 8 e 9 dicembre, 14, 15 e 16 dicembre, 18, 19, 20, 21, 22, 23 e 24 dicembre, 31 dicembre 2018, 5 e 6 gennaio 2019.

A Marghera e Catene ben 52 giorni di eventi, in programma dal 24 novembre al 13 gennaio.

A Campalto domenica 2 dicembre, alle ore 17 nella Chiesa dell’Annunziata al Villaggio Laguna Concerto di Natale “Pensa diverso” dell’Associazione Blog Territori e Paradossi.

 

A Venezia:

San Martino a Natale, Festival Internazionale di Musica Barocca dedicato al 340esimo anniversario della nascita di Antonio Vivaldi dall’8 novembre al 22 dicembre 2018 in diversi luoghi della città: Arsenale, Fondazione Cini, chiese e palazzi storici.
5^ Corsa dei Babbi Natale, 16 dicembre 2018 ore 9, da campo San Giacometo alla Serra dei Giardini della Biennale, a cura del Running Club Venezia; il ricavato sarà devoluto a favore di AVAPO Venezia.
Festival Internazionale di Venezia 2018, 1° dicembre 2018 ore 15.30, Chiesa di San Moisé in collaborazione con Euro-Via-Festival.
Avvento in musica 2018, domenica 2, 9, 16 e 23 dicembre 2018 ore 16.00, Chiesa di San Trovaso.

 

Al Lido di Venezia: Santa Lucia al Morosini, 13 dicembre, ore 15.00-18.30, balli e musiche di Vincenzo Vianello.

 

Mercatini di Natale

A Mestre saranno posizionate 34 casette in totale, in Piazza Ferretto e in via Poerio dal 1° al 28 dicembre 2018, mentre in via Allegri dal 1° dicembre 2018 al 6 gennaio 2019.

Marghera: Parco Catene, 2 dicembre

Lido di Venezia: l’Isola del Natale, dal 1° al 16 dicembre.

 

Capodanno a Venezia

Concerto di Capodanno al Teatro La Fenice diretto dal Maestro Myung-Whun Chung dal 28 dicembre 2018 al 1° gennaio 2019.
31 dicembre, ore 24.00 – Bacino San Marco
Fuochi d’artificio

 

Capodanno a Mestre

31 dicembre, ore 22.30 – Piazza Ferretto
Capodanno in piazza con Radio Peter Pan. Ospiti i Dear Jack” e il gruppo “Tributo Italiano” e a seguire animazione dj set, presentano Marco Baxo e Lady Elen.

 

Nei giorni 28, 29 e 30 settembre 2018 l’iniziativa Le Città in Festa organizzano, con il Patrocinio del Comune di Venezia, la manifestazione San Girolamo in festa.

La chiesa di San Girolamo è a pochi passi dal centro storico di Mestre e dalla Torre Civica. Questo è l’unico tempio medioevale della terraferma veneziana e conserva ancora l’impianto originale romano-gotico. Fu costruita nel 1261 e poi ristrutturata nel 1513. Nel 700 subì un radicale restauro con il rifacimento della facciata.

Nei tre giorni di festa saranno moltissime le iniziative e le manifestazioni: di seguito il programma.

 

Torna per il quindicesimo anno consecutivo “Tai Chi Chuan nei parchi della città”, che quest’anno si svolgerà dal 1° luglio al 15 settembre nei parchi della città lagunare. L’iniziativa propone diversi incontri per praticare insieme all’aria aperta il Tai Chi Chuan sia per chi già lo conosce sia per chi voglia provarlo.

 

A inaugurare il ciclo di appuntamenti, domenica 1 luglio, saranno parco Savorgnan (Marinaressa), parco Piraghetto (Mestre) e parco Albanese (Forte Carpenedo), nell’ambito degli eventi delle Città in Festa.

 

Gli incontri, aperti alle persone di ogni età, si ripeteranno per tutta l’estate, fino al 15 settembre.

 

Per info:

340 2276891

[email protected][email protected]

Montasu, Ciabatte, Rosette: stand di pane dorato e fragrante saranno allestiti venerdì 18 maggio in numerosi campi del centro storico di Venezia, Murano e Burano per la manifestazione “Pane in Campo”, promossa dall’associazione veneziana panificatori, in collaborazione con il Comune di Venezia e Vela.

 

La presentazione dell’iniziativa, che vuole valorizzare una delle produzioni artigianali più antiche della città, si è svolta ieri mattina a Ca’ Farsetti, alla presenza della presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano, dell’assessore alla Coesione sociale e sviluppo economico, Simone Venturini, di Paolo Stefani e Nicola Rizzo, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’associazione veneziana panificatori e Michele Albonico, panificatore storico della città.

 

Dalle ore 11 alle 17.30, nell’ambito de “Le città in Festa”, nei Campi Santa Fosca, San Giacometo, Santo Stefano, Santa Margherita, in via Garibaldi, in piazzale Santa Maria Elisabetta al Lido, in Campo San Donato a Murano e in piazza Galuppi a Burano i panificatori della città offriranno la degustazione di pane artigianale. Offerta libera a favore della mensa dei poveri.

 

“Un’occasione – ha spiegato Rizzo – per far conoscere alla cittadinanza, alle categorie economiche e ai visitatori della città delle importanti eccellenze. Dopo l’accanimento della stampa internazionale in seguito alla triste disavventura dei quattro giovani turisti che si erano trovati a pagare un conto molto salato in un ristorante dell’area marciana, vogliamo dimostrare che Venezia è una città fatta di categorie che lavorano in modo serio, puntando sulla professionalità e sulla qualità”.

 

Acqua, farina, lunghe ore di fermentazione sono gli ingredienti di un prodotto che Venezia ha sempre realizzato con grande maestria, sin dai tempi più lontani. Il pan biscotto riforniva le cambuse delle navi ed era uno degli alimenti principali dei marinai ai tempi della Serenissima. “Quello del fornaio – ha spiegato Paolo Stefani – era uno degli antichi mestieri della città che ancora sopravvive, nonostante i costi di lavorazione e manodopera, il problema dell’umidità, il rifornimento delle materie prime, i lunghi tempi di lavorazione, il trasporto del prodotto finito. Ma  mentre fino agli anni ’60 nel centro storico c’erano un centinaio di forni, adesso se ne contano meno di 20. Quando si passeggia per una calle e si sente il profumo del pane in cottura, quel profumo, a cui corrisponde un gusto particolare, indica che il prodotto è artigianale e non industriale. È questa lavorazione che vogliamo far conoscere direttamente a tutti coloro che ci verranno a trovare venerdì 18: un prodotto sano, fonte di benessere, che ricorda la lavorazione di un tempo”.

 

“L’appello agli operatori turistici e commerciali della città – ha sottolineato l’assessore Venturini – è quello di utilizzare il tesoro che è nelle mani dei panificatori veneziani e di offrire agli ospiti delle loro strutture non tanto il pane congelato quanto il pane fresco. L’invito è a un’alleanza tra veneziani. Qualche giorno fa – ha aggiunto Venturini – siamo stati ospiti in un forno della città (vedi contributi video in allegato): la passione che trasmettono questi artigiani è unica e l’Amministrazione non poteva non sostenere questa iniziativa perché se Venezia ha un futuro lo deve alle persone, che sono fatte di mestieri e professionalità”.

 

“Gli artigiani – ha concluso la presidente Damiano – rappresentano la risorsa più preziosa delle singole comunità; la nostra storia e le nostre tradizioni”.

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma:

 

Questi gli eventi di oggi, sabato 5 maggio:

VENEZIA MURANO BURANO
La Traviata di Giuseppe Verdi, fino al 1 giugno www.teatrolafenice.it
– concerti del Vespro 2018, alla Basilica San Giorgio Maggiore, ore 18: Roberto Bonetto e Gao Sichen, organo e tenore
– 6° edizione Festival del Vetro “Arts’Connection 2018”: vernissage e apertura Museo del Vetro dalle 18 alle 21
– festa dell’Europa 2018: il patrimonio culturale europeo per i cittadini dal 5 al 31 maggio (numero verde gratuito 800 496200 o [email protected])

LIDO PELLESTRINA
– dal 5 al 6 Maggio corsi di vela Nazionale Dinghy – Associazione Velica Lido Sportiva dilettantistica

 

MESTRE CARPENEDO
– mostra Pittori La Torre, via Mestrina, ore 10 – 18
– Forte Carpenedo: “MESTRE in GRIGIOVERDE”, rievocazione storica “Sentinelle del Lagazuoi”. Campi dimostrativi della vita militare durante la guerra del 15-18
– 100 Barche per l’ambiente, Isola di Campalto dalle 9 alle 18. Pulizia , riordino e gran grigliata. Partenza da punta San Giuliano.

 

Per tutte le iniziative in programmazione al Centro Culturale Candiani, consultare la pagina: www.culturavenezia.it/candiani
Per maggiori informazioni, si invita comunque a consultare i seguenti siti: live.comune.venezia.itwww.culturavenezia.it

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

 

Questi gli eventi di domani martedì 1 maggio:

MESTRE CARPENEDO
– Mostra cinofila, in viale San Marco

CHIRIGNAGO ZELARINO
– Maggio Gazzerese – Parrocchia S. Maria Ausiliatrice – Gazzera

LIDO PELLESTRINA
– “Correnti… d’arte VII a cura di Assunta Cuozzo” mostra d’arte – Villa Pannonia, fino al 24 maggio, De Polo Mirella
– Gara Triathlon, con partenza dalla piazzetta Alberoni, dalle 12 alle 16

 

 

Per tutte le iniziative in programmazione al Centro Culturale Candiani consultare la pagina: www.culturavenezia.it/candiani
Per maggiori informazioni, si invita comunque a consultare i seguenti siti: live.comune.venezia.itwww.culturavenezia.it

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni