Home / Posts Tagged "La Bellezza rivelata"

Dopo la tappa invernale di Addis Abeba, la mostra “La bellezza rivelataUn viaggio nella terra d’Etiopia sulle orme degli antichi esploratori” torna in Italia per una nuova edizione. Sarà infatti Verona a ospitare la quarta esposizione in programma, che verrà inaugurata sabato 23 marzo (ore 16.30), presso il Museo di Storia Naturale, alla presenza del sindaco Federico Sboarina, di altre autorità veronesi e dell’ambasciatore etiopico in Roma Zenebu Tadese Woldetsadik.

 

La mostra, che resterà aperta dal 24 marzo al 30 giugno 2019, presenta la ricchezza culturale e paesaggistica dell’Etiopia, da sempre terra bramata da viaggiatori europei.

 

Come nelle precedenti edizioni, la mostra intende condurre il visitatore sulle tracce dei numerosi esploratori che nei secoli scorsi hanno attraversato in lungo e in largo le terre etiopi, contribuendo così alla conoscenza universale del loro popolo.

 

 

    

 

 

Con un focus particolare agli ambienti naturali e alle culture di questo Paese, la straordinarietà delle splendide immagini e dei preziosi documenti e oggetti in esposizione consentirà ai visitatori di apprezzare nel profondo i tesori di queste genti del Corno d’Africa.

 

 

 

Le loro particolarità saranno evocate anche dagli oggetti della collezione etnografica e zoologica del Museo di Storia Naturale di Verona, a cui faranno da contorno i suggestivi scatti e video realizzati dagli appassionati fotografi Carlo e Marcella Franchini.

 

 

 

 

“Etiopia. La bellezza rivelata. Sulle orme degli antichi esploratori” è una mostra organizzata da Carlo e Marcella Franchini (Caluma) e dal Museo di Storia Naturale di Verona, in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” e con il patrocinio di: Ambasciata d’Etiopia in Roma, Società Geografica Italiana, Istituto Italiano di Cultura Addis Abeba. Ancora una volta, Grenland Travel Agency – Emerald Resort Addis Ababa è sponsor ed Ethiopian Airlines è official carrier.

WTN – digital partner ha curato parte della comunicazione dei cicli di eventi svoltosi nel corso degli anni, in qualità di partner digitale.

 

 

Una collaborazione vincente, che risveglia e riconferma l’interesse verso questa antica terra, così ricca di cultura, fascino e contrasti.

 

 

INFORMAZIONI UTILI

Date della mostra: 24 marzo – 30 giugno 2019

Sede espositiva della mostra: Museo di Storia Naturale di Verona (Lungadige Porta Vittoria, 9)
Telefono: 045.8079400

 

 

     

 

 

Chi ha seguito con passione le precedenti edizioni della mostra “La bellezza rivelata – Un viaggio nella terra d’Etiopia sulle orme degli antichi esploratori”, sicuramente non vedrà l’ora di conoscere i dettagli che riguardano la prossima tappa in programma, che sarà inaugurata tra non molto nella splendida città di Addis Abeba.

 

Lo straordinario successo riscosso con la prima esposizione presentata a Roma lo scorso inverno, cui ha fatto seguito una seconda esposizione allestita a Napoli questa primavera, ha infatti contribuito ad alzare l’asticella delle aspettative per questa terza tappa, ospitata nelle prestigiose sale del Museo Etnografico della capitale etiope.

 

La mostra aprirà le porte lunedì 5 novembre e sarà visitabile tutti i giorni fino al 31 gennaio 2019, con orario 9.00-17.00.

 

Anche questa volta il visitatore troverà l’occasione di lasciarsi incantare dalla molteplicità di fotografie, disegni e dipinti che ritraggono le bellezze di questa terra di antica civiltà, da sempre brama di esploratori e viaggiatori europei.

 

Lo scopo della mostra sarà appunto condurre i visitatori nelle terre d’Etiopia attraverso un viaggio immaginario, con l’auspicio che, una volta lì, essi decidano anche di avventurarsi in un viaggio – questa volta reale – per questa magnifica terra di varietà e bellezze, tradizioni e cultura.

 

Il progetto, ancora una volta a cura di Carlo e Marcella Franchini, con il prezioso contributo dell’artista Francesca Borro e in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, è frutto del patrocinio della Società Geografica Italiana, dell’Ambasciata Etiopica di Roma e dell’Istituto Italiano di Cultura Addis Abeba.

 

Webtechnet, il nostro editore, è fiero di essere sponsor di questo meraviglioso progetto, che mira a rivelare le bellezze di una terra ancora poco conosciuta, ma così ricca di storia e di cultura, che anche il nostro Presidente del Consiglio sta avendo il piacere di scoprire in questi giorni.

 

 

Il 25 gennaio presso la prestigiosa sede della Società Geografica Italiana in via della Navicella a Roma, alla presenza di S.E. Melaku Petros Tetemke, Incaricato d’Affari dell’Ambasciata Etiopica in Roma, del Segretario Generale della Società Geografica Prof. Rossella Belluso, del Prof. Giorgio Banti Prorettore dell’Università degli Studi l’Orientale di Napoli e del Prof. Rodolfo Fattovich, etiopista, è stata inaugurata la mostra “La bellezza rivelata – un viaggio nella terra d’Etiopia sulle orme degli antichi esploratori”. Mostra organizzata da Carlo e Marcella Franchini, dall’Università di Napoli “L’Orientale” nelle persone di Andrea Manzo e Luisa Sernicola e dall’artista Francesca Borro, con il Patrocino dell’Ambasciata Etiopica in Roma.

All’inaugurazione hanno partecipato oltre 200 visitatori.

 

Compongono la mostra:

120 fotografie di Carlo Franchini, viaggiatore e appassionato di fotografia, che ha avuto la fortuna di nascere e vivere per tanti anni in quelle terre continuando poi a visitarle ripetutamente.

20 opere tra quadri ad olio e carboncini dell’artista Francesca Borro che si è ispirata, per i suoi lavori, alle illustrazioni riportate nei resoconti degli esploratori e alle fotografie di Carlo Franchini, carte geografiche, schizzi, stralci di diari, oggetti etnografici e libri antichi e rari.

Completano l’esposizione 40 pannelli: alcuni descrittivi, altri con citazioni ed immagini tratte da diari degli esploratori.

 

Percorrendo le grandi sale della mostra, il visitatore è “catapultato “nella straordinaria terra d’Etiopia. Terra, come scrivono gli organizzatori, “… da sempre di varietà e contrasti, di diversità ambientali e culturali, di opposti che magicamente si attraggono ed interagiscono facendo convivere, in un caleidoscopio di immagini, paesaggi, suoni e colori. Le straordinarie genti che la abitano, la loro cultura e le loro tradizioni, i deserti e le savane, i grandi fiumi e i laghi, le vette imbiancate dei rilievi più alti e le caratteristiche ambe, sono le tessere di un bellissimo mosaico che ancora oggi vive, in equilibrio tra modernità e tradizione. Una miscela di volti, dunque, di genti dalle lingue, attività economiche, caratteristiche fisiche, acconciature, abitudini più diverse. E lo scenario religioso non è meno vario, comprendendo le tre grandi religioni monoteistiche accanto alle quali persistono usi e rituali animisti tradizionali.

 

Questa incredibile ricchezza ha attratto, nel corso dei secoli, numerosi viaggiatori ed esploratori che, spinti dalla curiosità, dalla sete di sapere, dal gusto per l’avventura, hanno attraversato in lungo e in largo questi territori, e dei loro viaggi hanno lasciato diari, resoconti, carte, schizzi, foto, ritratti. Henry Salt, Théophile Lefebvre, James Bruce, e gli Italiani Vittorio Bottego, Gustavo Bianchi, Antonio Cecchi, sono solo alcuni dei tanti esploratori europei che, tra Ottocento e Novecento, ci hanno raccontato di questi luoghi, muovendosi dai grandi laghi meridionali alle guglie dell’altopiano settentrionale, dalle terre infuocate dell’Afar a est, alle regioni montuose a ovest. È sfogliando i loro diari e ammirando le immagini che li arricchiscono che è maturata l’idea di una mostra che, seguendo le orme di alcuni degli antichi esploratori, guidasse il visitatore alla scoperta di questo straordinario Paese. …”

 

Diversi gli sponsor che hanno contribuito tra cui Webtechnet, l’Ethiopian Airlines, la Green Land Tours di Addis Abeba , Caffè Morgantiu, Prometeoengineering.

La mostra sarà aperta al pubblico, con ingresso libero, fino al 25 febbraio 2018.

Ulteriori date sono previste a Napoli, dal 12 aprile al 30 a Palazzo delle Arti e a Addis Abeba dal 15  ottobre al 31 dicembre al Museo Etnografico.

 

Per informazioni: http://www.labellezzarivelata.com/it/index.php

 

Guarda la Gallery con le foto dell’inaugurazione il 25 gennaio

Dal 26 gennaio, presso la Società Geografica Italiana in via Navicella 12 a Roma, sarà visitabile la mostra “La bellezza rivelata – Un viaggio nella terra d’Etiopia sulle orme degli antichi esploratori”.

 

Grazie a questa mostra, la bellezza dell’Etiopia vivrà attraverso le orme degli antichi esploratori e viaggiatori europei, grazie ai quali il visitatore potrà sperimentare un emozionante percorso attraverso le fotografie, i disegni e i dipinti, i volumi antichi, i diari di viaggio e gli oggetti etnografici che ritraggono questa terra lontana. Il progetto è a cura di Carlo Franchini (Caluma), dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” e dell’artista Francesca Borro, con il patrocinio dell’Ambasciata Etiopica in Roma.

 

Le immagini vivide di una terra piena di fascino e contrasti accompagneranno gli avventori della mostra alla scoperta della sua storia. Insieme alle opere di Francesca Borro, ispirate alle illustrazioni degli esploratori, i numerosi scatti dell’appassionato viaggiatore e fotografo Carlo Franchini arricchiscono un cammino che stimola la curiosità e la voglia di sapere.

 

La storica web agency di Mogliano Veneto, Webtechnetha contribuito alla realizzazione di questo evento, che si prefigura come un’importante occasione per creare una cultura che travalica i confini, in un’ottica di condivisione dell’esperienza più formativa per l’animo umano: il viaggio.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni