Home / Posts Tagged "impianti sportivi"

Continuiamo con la pubblicazione a puntate del libro scritto dal nostro concittadino, Nuccio Sapuppo. In questa raccolta l’autore ha voluto raccontare – in forma di monografie – luoghi, avvenimenti e personaggi figli di Mogliano che si sono distinti per le opere che hanno compiuto nella loro vita

 

 

Nel suo complesso a Mogliano la situazione riguardo alle attrezzature sportive non è delle peggiori rispetto ad altre realtà.

Per le attività principali e più importanti che sono il gioco del rugby e del calcio, le due società che gestiscono questi sport possono usufruire rispettivamente in esclusiva per loro gli impianti di via Colelli il rugby e di via Ferretto il calcio. Sono degli impianti totalmente efficienti per ambedue gli sport.
Le altre società di calcio che militano nei campionati inferiori o che sono soltanto squadre di amatori, possono usufruire invece gli impianti disseminati nei vari Quartieri di Mogliano. All’Ovest ce n’è uno, a Zerman ce n’è un altro, Mazzocco ha il suo. In queste utilissime strutture si svolgono principalmente dei campionati amatoriali di calciatori dilettanti particolarmente di over e fuori corso i quali vi si allenano e disputano il campionato a loro riservato divertendosi e incrementando fra di loro la loro amicizia.

 

È una comodità che regala ad ex calciatori o semplicemente appassionati i quali possono praticare il calcio anche in età avanzata o a fine carriera, mantenendo il proprio fisico allenato e capace di sopportare i tempi di una intera partita.

 

Anche per la pratica di altri sport la situazione non è male perché nei Quartieri ci sono le attrezzature necessarie per praticare il basket, la pallavolo e il gioco delle bocce.
Piuttosto la situazione si presenta assai precaria al Centro di Mogliano e praticamente per quanto riguarda le attrezzature che dovrebbe avere la possibilità di usufruire la Polisportiva del Professor Romeo Girardi. Il numero delle richieste di ragazzi e ragazze che vorrebbero praticare degli sport ed iscriversi alla Polisportiva è ingente e le palestre delle quali attualmente la Polisportiva può contare sono del tutto insufficienti per il suo fabbisogno.

 

Da queste righe, quindi, prima di continuare la trafila e l’analisi dei personaggi che compongono il nostro Album, mi sento in dovere di spezzare una lancia a favore delle cose che a Mogliano mancano e che invece sarebbero urgentemente necessarie. Questo vuole essere un messaggio per gli Amministratori, affinché non continuino a fare gli orecchi da mercante per questi problemi dei quali la nostra cittadina e tutti i suoi abitanti reclamano la soluzione.

 

Considerato l’afflusso in massa di ragazzi e giovani che vogliono praticare degli sport sarebbe urgente la realizzazione di almeno un paio di palestre al Centro dove effettuare gli allenamenti di gruppo, perché quelle usate attualmente intanto sono di dotazione delle relative scuole statali e del tutto insufficienti a soddisfare le esigenze delle varie società sportive che fortunatamente proliferano a Mogliano.

Il Bando Sport e Periferie porterà circa 5,8 milioni di euro al Veneto per realizzare le strutture delle zone svantaggiate e periferiche.

“Con i fondi messi a disposizione per le periferie e per le aree sportive vogliamo dare una risposta chiara ed efficiente che dimostra la nostra attenzione nei confronti dei territori in maggiore difficoltà”.

 

Esprime soddisfazione Federico D’Incà, deputato del Movimento 5 Stelle, in seguito alla pubblicazione della graduatoria degli interventi ammessi al finanziamento a valere sui fondi del Bando Sport e Periferie della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Si tratta di uno strumento ideato per finanziare la realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi nelle aree svantaggiate e nelle periferie urbane del Paese.

 

“Al Veneto – spiega il deputato del M5S – andranno in totale circa 5,8 milioni di euro, di cui oltre 2,5 milioni per la provincia di Treviso”.

Gli importi finanziati nella provincia di Treviso

Cimadolmo 458 mila; Codogné 497 mila; Oderzo 500 mila; San Vendemiano 194 mila; San Vendemiano 414 mila; San Vendemiano 500 mila; Treviso 104 mila.

“È una buona notizia per il territorio, in particolare per tutti quei comuni che potranno realizzare interventi sulle strutture e sugli impianti esistenti, oltre a costruirne di nuovi. Non vogliamo lasciare indietro nessuno e, grazie allo sport, l’inclusione sociale del territorio si può rafforzare.”,  conclude D’Incà.

Una svolta storica per lo sport a Mogliano: per i prossimi dieci anni gli impianti di via Ferretto, lo stadio comunale Arles Parisi con pista di atletica e campi da calcio di via Marchesi, saranno gestiti da una nuova associazione creata allo scopo da Atletica Mogliano, affiliata alla Polisportiva, e Union Pro Mogliano, che per i prossimi dieci anni si occuperà degli impianti.

 

“Grazie a questo nuovo accordo diamo avvio, finalmente, ad un coordinamento strutturato per la gestione dello stadio e la zona circostante in area Marchesi, per ciò che concerne gli spazi già concessi a Union Pro e Atletica Mogliano. Parte, inoltre, anche una nuova programmazione, coordinata e condivisa, degli interventi da effettuare negli impianti.

 

Dopo l’inteso lavoro di questi anni con le associazioni sportive moglianesi, si entra nel vivo di una importante e duratura collaborazione.

 

Questa firma rappresenta il principale tassello di un progetto più ampio che porterà, passo passo, alla creazione della Cittadella dello Sport che dagli impianti di via Colelli arriverà fino a quelli di via Ferretto.

 

Questo è il primo caso di collaborazione tra due diverse realtà associative dello sport nel nostro territorio, finalizzata alla gestione di impianti sportivi fondamentali per la nostra Città come quelli di via Ferretto. Siamo molto soddisfatti del risultato e della convenzione stipulata: perciò ringrazio i presidenti Girardi (Atletica Mogliano) e Lorenzoni (Union Pro) per la disponibilità e l’impegno dimostrati. Siamo sicuri sarà una collaborazione proficua. Questo accordo è, per noi, un modello positivo da replicare anche con altre associazioni sportive locali per la gestione, efficace ed efficiente, di altri impianti del territorio. Abbiamo tracciato, concretamente, una nuova strada da percorrere insieme per la valorizzazione dello sport” hanno dichiarato il sindaco Carola Arena e l’assessore allo Sport Oscar Mancini.

Zanoni (PD): “Con lo stop al Bando periferie a rischio 14 milioni per Treviso. Oltre i selfie e la propaganda, questi sono gli effetti reali del Governo a trazione leghista”

 

“Il rinvio del Bando periferie è una mazzata per Treviso. Ci sono interventi per quasi 14 milioni che saranno bloccati: impianti sportivi, piste ciclabili, parchi. L’approssimazione di questa maggioranza è davvero sconcertante, ecco l’occhio di riguardo per i territori”. Andrea Zanoni commenta lo stop fino al 2020 del Bando periferie, inserito con un emendamento al Decreto Milleproroghe approvato al Senato.

 

“Molti Comuni hanno già impegnato quelle risorse, finanziando e avviando progetti di riqualificazione. Spostare tutto di due anni significa paralizzare qualsiasi intervento, col rischio di provocare anche un danno erariale. Finché si tratta di farsi selfie e facile propaganda sulla pelle dei più deboli viene tutto facile, poi quando c’è da agire in concreto ecco i risultati, con un mix di arroganza e incompetenza. Mi auguro che alla Camera si rimedi a una stortura assurda. Zaia alzi la voce nei confronti dei parlamentari eletti in Veneto e lo stesso faccia il sindaco Conte con la numerosa pattuglia di deputati e senatori trevigiani. Non possono esserci due versioni della Lega, una che a Roma firma e taglia le risorse, una sul territorio che subisce in silenzio queste decisioni”.

La Giunta comunale di Venezia ha approvato – su proposta dell’assessore ai Lavori Pubblici Francesca Zaccariotto . il progetto definitivo che prevede un intervento di riqualificazione della pista d’atletica del centro sportivo di via Calabria alla Gazzera. L’intervento prevede ora la redazione del progetto esecutivo, l’aggiudicazione del bando entro il dicembre del 2018 e quindi la partenza dei lavori prevista per il maggio del 2019. I cantieri dovrebbero chiudersi entro il mese di settembre.

 

“È un intervento importante e atteso da molto tempo – commenta il presidente della Commissione Sport Matteo Senno. L’intervento di riqualificazione comprende la sistemazione del manto sintetico della pista d’atletica oltre ad altre attività complementari per la posa del piano di asfalto, la sistemazione delle cordonate perimetrali, l’eliminazione delle pedane per il salto con l’asta e della fossa dei 3000 siepi, in quanto la pista viene utilizzata unicamente come attività di allenamento e formazione giovanile. L’intervento prevede, poi, oltre al nuovo manto sintetico dell’anello della pista d’atletica, la realizzazione di una nuova pedana per il getto del peso e la realizzazione di un impianto di illuminazione con proiettori a led posizionati sui pali delle quattro torri faro esistenti e su altri due nuovi pali che verranno posizionati sulle due curve”.

 

“Questa delibera è l’ultima, in ordine di tempo, di una serie di azioni concrete che denota l’impegno a favore dello sport da parte del sindaco, della Giunta e di tutta l’Amministrazione comunale, secondo le Linee di Mandato, – dichiara l’assessore Zaccariotto – che hanno identificato lo sport quale miglior strumento di educazione, integrazione e aggregazione essenziale per imparare il rispetto verso gli altri e verso le cose pubbliche.
In questi ultimi tre anni infatti sono stati effettuati tanti interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sugli impianti sportivi, nonché, proprio per incentivare lo sport tra i più giovani, sono stati deliberati i “voucher”, che consentiranno ai bambini di prima elementare di avere a disposizione un buono di circa 180 euro per potersi iscrivere in una delle società sportive che operano nel Comune di Venezia”.

Anche quest’anno l’ASD Gruppo Sportivo Conscio organizza il Trofeo Enoteka 2018, allo scopo di promuovere numerose serate all’insegna del divertimento e degli sport di squadra.

 

Da martedì 22 maggio a giovedì 21 giugno, gli atleti iscritti ai tornei di calcio a 7, rugby touch e beach volley 4×4 misto si sfideranno presso gli impianti sportivi di Conscio per aggiudicarsi la vittoria.

Le iscrizioni sono aperte!

 

Per info:

[email protected]

Andrea 347 4107223

Ciro 338 3790832

 

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni