Home / Posts Tagged "Fratelli d’Italia"

“Le lacrime di Yahia Mansour, il ragazzo tunisino residente a Breda di Piave ed espulso domenica, non devono commuoverci. Di fronte al rischio radicalizzazione, dobbiamo usare la linea dura”.

 

A dirlo è l’europarlamentare di Fratelli d’Italia Remo Sernagiotto che così reagisce alle parole del ragazzo che – raggiunto dalla stampa – si è difeso piangendo e dicendo di aver abbandonato l’Islam radicale.

 

“I post su Facebook e le frasi scritte fino a poco tempo fa non lasciano spazio a dubbi. Mi auguro che si indaghi anche sulla cerchia di amicizie del ragazzo. La radicalizzazione, soprattutto tra i più giovani, è frequente e attecchisce in fretta”.

 

Sernagiotto, inoltre, ricorda anche recenti casi di cronaca. “A Castelfranco, il 10 maggio scorso, un 21enne marocchino era stato allontanato da casa perché picchiava madre e sorelle ritenute troppo occidentali. Una in particolare solo perché beveva del prosecco”. ricorda l’europarlamentare di Fdi, che nei giorni scorsi ha anche denunciato pubblicamente il video trap di LastKing ambientato a Conegliano, dove un gruppo di immigrati inneggiava alla violenza, allo spaccio di droga e alla misoginia.

 

“Treviso è sempre stata terra di integrazione reale e concreta. Migliaia di cittadini stranieri lavorano e fanno il loro dovere. Anche per questo, l’immigrazione incontrollata di questi ultimi anni è rischiosa e va gestita in maniera seria nell’interesse di tutti. Fratelli d’Italia chiede il blocco navale subito e, per il Nordest, maggiori controlli lungo la rotta balcanica, definita nei giorni scorsi dallo stesso Capo della Polizia Gabrielli a “rischio terrorismo”. Spero che, su questo fronte, domenica si lanci un messaggio forte e chiaro”.

Intervento questa mattina a Preganziol di Giorgia Meloni leader di Fratelli d’Italia. Al convegno, organizzato dal Centro Destra di Preganziol, erano presenti Elisabetta Gardini, europarlamentare, Sergio Berlato, capo gruppo di Fratelli d’Italia in Regione, Remo Sernagiotto ed i candidati sindaci di Preganziol, Valeria Salvati, e di Mogliano, Davide Bortolato, presente anche Sandro Tacerna, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia.

 

Giorgia Meloni interviene in una sala gremita di gente e con decisione dichiara: “La ragione per cui bisogna votare per noi è che noi possiamo fare la differenza in Europa ed anche in Italia. Noi vogliamo un modello alternativo d’Europa, diciamo basta ad una Europa asservita all’asse Franco tedesca, Macron non è europeista, basta vedere come si è comportato in Libia e quanto è successo con la Fincantieri, sappiate che la Francia si è già riunita ad Aquisgrana con la Germania per stabilire le regole dei giochi futuri ignorando tutti gli altri paese che fanno parte dell’Europa. Tutti atteggiamenti questi non europeisti.”

 

“ Noi vogliamo un Europa che faccia una politica estera, vogliamo trattare in Europa con nostra gente che tenga la testa alta e che non si venda per una poltrona. Andiamo in Europa per difendere il marchio delle nostre piccole e grandi imprese, a difendere le nostre stesse imprese, la nostra agricoltura.”

“Intendiamo incentivare il tasso di natalità perché se le cose vanno avanti così, europei non fanno figli ed i musulmani in Europa si, tra cinquanta anni l’Europa sarà islamizzata. Tutti i nostri valori attualmente sono sotto attacco, famiglia religione educazione sessuale dei bambini sono valori che si sta cercando di smantellare per farci diventare dei numeri per poi essere strumentalizzati dalla grande speculazione finanziaria.”

 

Durante l’attesa della Meloni vi sono stati brevi intercenti tra cui quelli di Davide Bortolato, candidato del Centro destra a Mogliano, e di Valeria Salvati, candidata del Centro Destra unito a Preganziol.

 

“Vogliamo cambiare l’asse del Terraglio – ha dichiarato Boortolato – ora in mano al Centro Sinistra, vogliamo dare a Mogliano, Preganziol e Casier amministrazioni di Centro Destra. Il territorio ora è trascurato e degradato e noi lo faremo tornare a splendere.”

 

“Insieme con Preganziol, Mogliano e Casier – ricorda la Salvati – ci portiamo a casa questa volta provincia ed Europa. Il nostro programma è vicino agli imprenditori. Abbiamo un occasione storica possiamo liberare l’asse del Terraglio dal Centro Sinistra che ora si vergogna di esporre il simbolo del PD.”

Domani, martedì 14 maggio, alle ore 11.30, Giorgia Meloni sarà presente all’Hotel Crystal di Preganziol, in via Baratta Nuova 1 (incrocio con Via Terraglio).

 

La presidente di Fratelli d’Italia si tratterrà fino alle ore 13.00 circa, per incontrare con gli imprenditori trevigiani e per supportare le liste del suo partito presenti sul territorio trevigiano.

 

In particolare verrà affrontato l’argomento della fatturazione elettronica, degli incentivi che devono essere dati alla piccola e media impresa, la politica economica dei 5 Stelle e della difesa della sanità pubblica a favore di una prevenzione capillare e seria di tutte le malattie, in particolare dei tumori.

 

Insieme alla Meloni dialogheranno l’onorevole Luca De Carlo, commissario regionale del partito e Sandro Taverna, coordinatore provinciale di Treviso.

 

I due saranno presenti anche questo pomeriggio, alle ore 16.00 presso l’Hotel Fogher di Treviso, insieme al consigliere regionale e candidato alle elezioni europee Sergio Berlato, che terrà una conferenza stampa programmatica in previsione della conferenza prevista per domani.

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato da Fratelli d’Italia in merito ai contributi elargiti dal sindaco uscente ad alcune associazioni

 

Assistiamo in questo ultimo periodo, con l’avvicinarsi delle elezioni, a situazioni e realtà vergognose e fuori da ogni ragionamento politico ed etico.

 

Il sindaco uscente negli ultimi 6 mesi ha elargito fondi pubblici a pioggia, ciò che noi definiamo vergognoso e sfacciato è l’assoluta noncuranza avuta anche in questo caso, per tutto il periodo del suo mandato, solo oggi si accorge di tante realtà che fino ad ora si sono rimboccate le maniche e hanno contribuito alla vita sociale di Mogliano senza chiedere nulla in cambio.

 

Nel programma della coalizione di Centro-Destra di cui facciamo parte è prevista l’approvazione di un regolamento chiaro per l’assegnazione dei contributi comunali.

 

Oggi l’assessore Minello si affanna per incontrare gli operatori turistici che sono stati completamente lasciati soli, lo fa solo dopo che il problema è stato sollevato dal nostro candidato Davide Bortolato, provando a mettere una pezza al suo mandato assolutamente sterile, tanto è vero che moltissimi albergatori ancora non erano a conoscenza del MogArt.

 

Troviamo anche fuori luogo e molto grave il fatto che il presidente dell’ACRA di Mogliano, dopo aver ricevuto con una Determina dirigenziale datata il 05/04/2019, 18500€ di contributi pubblici e con 800.000€ versati per la sistemazione del Centro Anziani, scelga di schierarsi nella lista Il Ponte all’interno della coalizione di Arena.

 

Ci auguriamo che tutto questo possa far capire l’importanza di una amministrazione presente dal primo giorno del mandato e che non si affanna solo negli ultimi 4 mesi prima delle elezioni in contributi a raffica e opere pubbliche di pura natura elettiva.

Davide Bortolato è il candidato sindaco del Centro Destra moglianese che questa volta si presenta unito alle elezioni amministrative del 26 maggio.

Bortolato è originario di Zerman ed ha 46 anni è architetto, è sposato con Francesca ed ha due figli. E’ stato Presidente del Quartiere di Zerman, Assessore per cinque anni all’ambiente ed ai lavori pubblici, sportivo e legato ad alcune associazioni che difendono i valori della solidarietà e che sostengono i diversamente abili e le loro famiglie.

La sua candidatura è sorretta da un programma comune e condiviso da tutta la coalizione di Centro Destra. Obiettivi principali sono quelli di ottenere una città più sicura e pulita, attenta ai negozi ed alle botteghe, dove siano valorizzato lo sport la cultura  e le associazioni.

Nel programma molte le idee concrete per ogni quartiere. Tutte le idee e le segnalazioni dei moglianesi saranno ascoltate per una partecipazione sentita vera e sicura. Obiettivo è quello di portare i cittadini in prima persona a governare la città.

Di seguito l’elenco dei candidati della lista “Davide Bortolato Sindaco”:

 

Federico Severoni, Roberto Zago, Giuliana Tochet, Lino Sonchiato, Silvia Busetto, Pierandrea Zanocco, Annalisa Basso, Nico Zane, Sandro Gris, Lucia Viero, Henry William Visentin, Martina Battaggia, Gianluca Bozzolan, Fabio Manente detto “Hermann”, Silvia Moscati. Michele Michielan

“L’Europa può. L’Europa deve”. È questo lo slogan della campagna elettorale del candidato Remo Sernagiotto, che il 26 maggio si presenterà nel collegio Nordest per il rinnovo del Parlamento Europeo nella lista di Fratelli d’Italia.

“L’Europa può fare molto per i Paesi membri e i singoli territori, ma l’Europa deve cambiare se vuole essere più efficace nella sua azione e più vicina alle persone”, la convinzione di Sernagiotto.

“Mi piace e va incentivata l’Europa di Erasmus, quella dei fondi per l’innovazione e la crescita, del mercato e della libertà; continua a non piacermi l’Europa della burocrazia e delle decisioni assurde, spesso portate avanti da un gruppo di Paesi a scapito di altri. Non mi piace nemmeno l’Europa del pensiero unico”, la premessa del candidato di Fratelli d’Italia.

Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Emilia-Romagna sono il cuore produttivo del Paese: sono terre che hanno bisogno di essere rappresentate da una forza politica che non svenda la loro dignità. Fratelli d’Italia, nella grande famiglia dei Conservatori e Riformisti, lo farà senza sconti accanto a Giorgia Meloni e a Raffale Fitto”, afferma Sernagiotto.

Tra i punti programmatici del candidato di Fratelli d’Italia vi sono il rilancio delle infrastrutture nell’ambito dei corridoi tecnologici europei, la formazione dei giovani (con particolare attenzione alla libertà di scelta educativa e al diritto all’istruzione), la tutela del territorio e del made in Italy, la valorizzazione della montagna, la realizzazione di sportelli che facilitino l’accesso ai fondi europei in vista della programmazione 2021-2027, la cancellazione del Trattato di Dublino e tolleranza zero nei confronti dell’immigrazione incontrollata.

Continuerò a essere un uomo del territorio. Negli ultimi cinque anni all’Europarlamento ho portato la mia esperienza da amministratore. L’Europa ha bisogno di operatività, concretezza e realismo, ma anche di valori solidi e idee chiare”.

“Continuerò a confrontarmi con tutti, cittadini, amministrazioni, associazioni, imprese. Porterò la loro voce in Europa. Per me è stato un onore poterlo fare fino a oggi”, conclude di Sernagiotto.

La lista Civica Preganziol è formata dalla fusione di alcune civiche ed al suo interno si è posizionato Fratelli d’Italia con il suo simbolo. Civica Preganziol, Lega, la Civica del Sindaco ed Impegno Comune formano il gruppo coeso del Centro Destra che appoggiano la candidatura a sindaco di Valeria Salvati.

 

Ieri sera Civica Preganziol ha organizzato un incontro con la stampa per presentare il simbolo ed annunciate la discesa in campo come candidato di Sandro Taverna, coordinatore per la provincia di Treviso di Fratelli d’Italia. Erano presenti lo stesso Sandro Taverna, il presidente di Civica Preganziol Massimiliano Spagnol e Ivan D’Amore, della Polizia di Stato, candidato.

 

“La Civica Preganziol è il risultato della fusione delle civiche del Centro Destra – precisa Sandro Taverna – ed al suo interno si è posizionato “Fratelli d’Italia” con il suo simbolo. Non volevo candidarmi anche perché l’impegno come coordinatore del partito per la provincia di Treviso è molto oneroso, ma ha portato ottimi risultati, abbiamo raggiunto il numero di 40 circoli con un gruppo che lavora molto bene.”

 

“Noi di Fratelli d’Italia siamo una destra storica, ma puntiamo ad essere una destra moderata, vogliamo qualcosa di nuovo a salvaguardia dei cittadini. La mia discesa in campo è stata motivata in primo logo dal mio desiderio di difendere la sanità pubblica. La salute è un bene di tutti e su questo punterò la mia campagna elettorale ed il mio impegno politico. La sanità pubblica è in decadenza ci sono tagli nei reparti degli ospedali e manca la prevenzione. Tutto questo colpisce le classi meno abbienti. Voglio promuovere la prevenzione gratuita per tutti.”

 

“Altro punto chiave della mio impegno elettorale è istituire a Preganziol un pronto soccorso con una ambulanza fissa e ripristinare l’assistenza domiciliare per tutti i disabili e gli anziani soli e bisognosi. Questo servizio è stato trasferito a Casale sul Sile, lo rivogliamo a Preganziol.”

 

Massimiliano Spagnol, presidente della Civica Preganziol ha dichiarato: “Noi siamo una civica di Centro Destra moderato. Ci battiamo per il sociale e per la sicurezza. A Sambughè il medico di base manca da ben dieci anni e noi vogliamo rimetterlo, è necessario, questo è uno dei punti del nostro programma. Il programma è in via di ultimazione ed a breve lo comunicheremo alla cittadinanza.”

Le forze di centrodestra di Carbonera, unite, hanno scelto FEDERICA ORTOLAN, come candidato sindaco per le prossime elezioni amministrative del 26 maggio.

La presentazione del nuovo candidato, del logo e del claim della campagna elettorale saranno svelati durante la CONFERENZA STAMPA in programma sabato 6 aprile alle ore 11.30 presso la Pasticceria “Daniele”, Via degli Alpini, 4 a Biban di Carbonera (TV).

Alla presentazione del nuovo candidato interverranno durante la conferenza stampa:

  • Mario Conte (sindaco di Treviso, Lega)
  • Federico Caner (Assessore regionale, Lega)
  • Raffaelle Baratto (deputato di Forza Italia)
  • Emanuele Crosato (consigliere provinciale di Forza Italia)
  • Fabio Chies (Coordinatore provinciale di Forza Italia)
  • Gianluca Baroni (Fratelli d’Italia)

 

Vista l’importanza dell’evento, la presenza di un rappresentante della vostra testata è particolarmente gradito.

“Anche Mogliano avrà il circolo di Fratelli d’Italia“: ad affermarlo è Sandro Taverna, il portavoce provinciale del partito di Giorgia Meloni.

 

“Mogliano è il Comune più importante nella zona sud della Marca, e come già affermato nei giorni scorsi, continuiamo a crescere e a breve passeremo dalle parole ai fatti, con azioni a beneficio dei cittadini.

 

La presidenza del Circolo di Mogliano è stata affidata all’imprenditore Enrico Lodi, che ha deciso di aderire al nostro Partito convinto della coerenza dei nostri progetti e della comunità d’intenti riscontrata, pertanto nell’augurargli un buon lavoro gli rinnovo tutta la mia stima”, conclude Taverna.

 

“Ho accettato una nuova sfida politica – dichiara Enrico Lodi – “che come il mio solito affronterò con il massimo impegno. Ci metteremo subito a lavoro per dare le risposte politiche che i moglianesi attendono da tempo, e ringrazio Sandro per la fiducia”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni