Home / Posts Tagged "festa della donna"

Una serie di iniziative venerdì 8 marzo, con il coinvolgimento degli studenti della scuola media “M. Hack” e in collaborazione con CoopCulture al Mogart. Prosegue fino a domenica 31 marzo un articolato programma di eventi che mette al centro dell’attenzione la donna, attraverso momenti di intrattenimento, di riflessione e di omaggio a personaggi femminili che hanno lasciato il segno nella storia del territorio

 

Oggi, venerdì 8 marzola Giornata Internazionale della Donna avrà inizio alle ore 10.30 con “Donna”, una rappresentazione delle  classi 1° scuola media “M. Hack” in Piazza Caduti, per proseguire alle ore 15.00 agli Spazi Brolo del Mogart con la visita guidata speciale sul “Ritratto femminile” nella storia dell’arte e nella collezione Alessandra, a cura di CoopCulture. Alle ore 20.00 concluderà la Giornata “Essere donna”, la serata all’Auditorium Scala della scuola media “M. Hack”.

 

“È consuetudine di questa Amministrazione guardare al di là delle singole ricorrenze. Nella celebrazione della Giornata Internazionale della Donna, proseguiamo nell’indirizzo di dare voce alle donne, quelle di ieri e quelle di oggi, e di farlo con il consistente aiuto di un sempre maggior numero di associazioni e realtà del territorio. Il nostro obiettivo è che una sempre più ampia rete di scambio di conoscenze ed esperienze possa dare forza anche a quelle donne ancora oggi vittime di violenza. Siamo convinti che dalla coesione del tessuto sociale, dalla diffusione dei valori di solidarietà e impegno civile, possa trovare impulso quella crescita culturale che sia di aiuto a chi è in difficoltà per trovare la forza e il coraggio necessari a far sentire la propria voce,” hanno evidenziato il sindaco, Carola Arena e l’assessore alle Pari Opportunità, Daniele Ceschin.

 

La creatività al femminile, il peculiare contributo che le donne hanno portato, e continuano a portare, nel mondo della cultura e delle arti, l’analisi del ruolo di quelle figure femminili che nel territorio hanno lasciato segni importanti e un’eredità al mondo di oggi che continua ad arricchire il nostro quotidiano: questi gli elementi distintivi alla base del programma di iniziative per l’edizione 2019 di Marzo Donna.

 

La rassegna è promossa dal Comune di Mogliano Veneto, Assessorato alle Pari Opportunità, con Consulta Comunale per le Pari Opportunità e Pari Opportunità Intercomunali, ed in collaborazione con Associazione Culturale Museo Toni Benetton, Biblioteca Comunale, Cinema Teatro Busan, Circolo Filatelico Numismatico Noale, Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi, Coop Alleanza 3.0, Cooperativa Agricola Insieme, Gruppo L’8sempre Donne Mogliano, Gruppo Ronzinella, Istituto Comprensivo “Nelson Mandela”, Liceo Statale “G. Berto”, Mogart Spazi Brolo–CoopCulture e Quarantaduelinee Circolazione Culturale.

 

Domenica 10 marzo, la rassegna prosegue con il calendario degli appuntamenti in collaborazione con l’Associazione Culturale Museo Toni Benetton, per la realizzazione di una serie di iniziative culturali che si svolgeranno alle ore 16.00 tutte le domeniche di marzo a Villa Benetton. Gli incontri saranno dedicati a diverse figure femminili, alcune già note, altre tutte da riscoprire; donne che si sono distinte nel proprio ambito professionale, ma anche attraverso l’attivismo politico, l’impegno sociale, o che sono diventate, grazie al proprio coraggio e allo spirito d’iniziativa, protagoniste del proprio tempo. Domenica 10 marzo l’incontro dedicato alla pittrice Gina Roma, figura di rilievo dell’avanguardia del Novecento. Le domeniche successive un “Omaggio a Franca Rame”, con l’intervento di Marina De Juli intervistata da Cristiana Sparvoli, un focus sulle donne della fotografia dall’800 a oggi a cura di Christian Mattarollo e un ritratto di Idania Cocco Bettio, insegnante, e pioniera di un nuovo modo di fare scuola e diffondere cultura, a cura di Anna Sandri. Gli eventi sono tutti ad ingresso libero e gratuito.

 

È aperta fino al 12 marzo “Donne affrancate”, una mostra filatelica a cura del  Circolo Filatelico Numismatico di Noale e del Gruppo L’8 sempre Donne Mogliano, ospitata nell’atrio del Municipio.  Seguirà venerdì 15 marzo l’inaugurazione alle ore 11.30 della mostra di pittura “La donna nella quotidianità”, a cura del Gruppo Ronzinella, che rimarrà aperta fino al 31 marzo. Entrambe le esposizioni saranno visitabili negli orari di apertura degli uffici comunali.

 

La rassegna “Eventi Marzo Donna 2019” prosegue sabato 16, 23 e 30 marzo dalle ore 15.00 alle 16.00 al Mogart Spazi Brolo con “Favole in valigia”, letture animate per bambini, a cura di CoopCulture e in collaborazione con la Biblioteca Comunale.

 

Protagonista dell’incontro a cura dell’Associazione Quarantaduelinee Circolazione Culturale di mercoledì 20 marzo alle ore 20.45 presso Level 1, in piazza Duca D’Aosta, Elena Dak, scrittrice, antropologa e guida sahariana, la quale racconterà dei suoi viaggi attraverso i suoi libri.

 

Gli eventi sono tutti aperti alla cittadinanza e a ingresso gratuito, ad eccezione delle proiezioni al Cinema Teatro Busan e dei laboratori al Mogart.

 

Calendario eventi

VENERDÌ 8 MARZO

ore 10.30 – Piazza Caduti

DONNA*

Performance classi 1° scuola media “M. Hack”

Istituto Comprensivo “N. Mandela”

*In caso di maltempo l’evento è posticipato a venerdì 15 marzo

 

ore 15.00 – Mogart Spazi Brolo

IL MOGART SI TINGE DI ROSA

Visita guidata speciale sul RITRATTO FEMMINILE nella storia dell’arte e nella collezione Alessandra

CoopCulture

durata 1 h – dalle 15.00 alle 16.00 – Ingresso euro 5,00

 

ore 20.00 – Auditorium Scala, scuola media “M. Hack”

ESSERE DONNA

Serata dedicata alla donna

Istituto comprensivo “N. Mandela”

 

DOMENICA 10 MARZO

ore 16.00 – Museo Toni Benetton

Creatività al femminile

GINA ROMA

Il coraggio di essere artista

Relatrice: Lorena Gava

A seguire visita guidata del Museo Toni Benetton

Associazione Culturale Museo Toni Benetton

 

VENERDÌ 15 MARZO

ore 11.30 – Atrio Sede Municipale

Inaugurazione Mostra di Pittura

LA DONNA NELLA QUOTIDIANITÀ

Gruppo Ronzinella

La mostra è aperta fino al 31/03/2019

 

SABATO 16-23-30 MARZO

ore 15.00 – Mogart Spazi Brolo

FAVOLE IN VALIGIA

Letture animate per bambini

CoopCulture – Biblioteca Comunale

Durata 1 h – dalle 15 alle 16 – Ingresso 5,00

 

DOMENICA 17 MARZO

ore 16.00 – Museo Toni Benetton

Creatività al femminile

OMAGGIO A FRANCA RAME  

Marina De Juli intervistata dalla giornalista Cristiana Sparvoli, a seguire Marina De Juli in

“Tutta casa, letto e chiesa” di Franca Rame

Associazione Culturale Museo Toni Benetton

 

MERCOLEDÌ 20 MARZO

ore 20.45 – Level 1, piazza Duca D’Aosta

INCONTRO CON ELENA DAK

Scrittrice, antropologa e guida sahariana, racconterà dei suoi viaggi attraverso i suoi libri

Quarantaduelinee Circolazione Culturale

 

DOMENICA 24 MARZO

ore 16.00 – Museo Toni Benetton

Creatività al femminile

FOTOGRAFIA

Relatore: Christian Mattarollo

Le donne della fotografia – Dall’800 ad oggi

Tra fotografia e politica: Tina Modotti e Letizia Battaglia

In accompagnamento Attori per Caso

Mostra Fotografica Associazione Culturale La Filanda Fotoclub

Associazione Culturale Museo Toni Benetton

 

DOMENICA 31 MARZO

ore 16.00 – Museo Toni Benetton

Creatività al femminile

IDANIA

EDUCATRICE PASIONARIA: LE VIRTÙ DELLA CONOSCENZA

Relatrice: Anna Sandri

A seguire Motorcycle Mama

Associazione Culturale Museo Toni Benetton

In vista della Festa della Donna, sono previste tre iniziative a Monastier di Treviso.

 

Si inizia oggi, giovedì 7 marzo 2019, alle ore 11.00, quando alla Casa di Cura “Giovanni XXIII” di Monastier verrà inaugurato il nuovo servizio di diagnosi senologica, che consente alla donna di avere una diagnosi ultra veloce in grado di individuare neoplasie nella fase iniziale: tutto in una giornata.

In sostanza, se al mattino viene scoperto qualcosa di sospetto dall’esame clinico strumentale (mammografia+ecografia+visita senologica), entro sera la donna può avere la diagnosi certa senza attese ulteriori, mediante l’agobiopsia istologica.  In pochi giorni successivi, con la risonanza magnetica e la mammografia con mezzo di contrasto, viene precisata la sede e l’estensione della malattia per poter attuare con sollecitudine il migliore trattamento terapeutico.

 

La Casa di Cura di Monastier possiede le migliori al mondo strumentazioni (per oltre un milione di euro di investimenti), come constatato anche dal recente Salone European Congress of Radiology di Vienna. La tecnologia è a limitata compressione del seno e a minima esposizione di radiazioni.

Un altro dato importante è che, in due anni, la percentuale di donne che hanno effettuato l’esame strumentale alle mammelle è aumentata del 45%.

 

Sempre nella giornata odierna verrà inoltre presentato il progetto studio PINK. Proprio per le caratteristiche d’eccellenza, il Servizio di Senologia di Monastier è stato accolto dal CNR di Pisa e dalla Fondazione Umberto Veronesi per partecipare all’indagine sulle metodologie di diagnosi integrate, che consentono di ridurre la mortalità per cancro al seno. Lo studio, della durata di 5 anni, coinvolge 50mila donne, over 40, del territorio nazionale. Sarà presente il referente per la Casa di Cura dottor Bernardino Spaliviero che illustrerà il progetto.

 

Infine, in occasione dell’8 marzo, ci sarà una sorpresa da parte delle 560 dipendenti donne (che rappresentano il 64,14% del personale) della società, le quali hanno deciso di rinunciare alla consueta mimosa che veniva offerta loro dalla struttura, per devolvere l’intero ricavato al TELEFONO ROSA di Treviso.

 

All’incontro di domani si prevede la presenza del sindaco di Monastier, Paola Moro, e di una rappresentante del Telefono Rosa, assieme naturalmente alle donne dipendenti della casa di cura.

 

L’appuntamento si concluderà con una conferenza stampa in cui saranno illustrati i dati più importanti.

In occasione della ricorrenza della Festa della Donna, tra le tantissime iniziative in programma, anche Trenitalia ha avviato una campagna promozionale per l’8 marzo. Se qualcuno poteva immaginare sconti, mimose, o al limite un caffè offerto alla clientela di sesso femminile, si sbaglia di grosso.

 

L’offerta, pubblicizzata fino a qualche ora fa sul sito ufficiale di Trenitalia, alla sezione “Ristorazione e welcome drink”, appariva tramite un banner promozionale che recitava: «In occasione della Festa della Donna, il prossimo 8 marzo sui treni Frecciarossa e Frecciarossa 1000, se sei una cliente e viaggi in Executive, o se acquisti un Menù Easy Gourmet o usufruisci del servizio Bar o del ristorante, riceverai in omaggio una caramella gelèe Caffarel al limone».

 

L’offerta non è passata inosservata suscitando lo sdegno e l’ironia sui social, tanto da costringere l’Azienda a rimuovere la pagina in tutta fretta.

 

Analizzando a mente fredda la promozione, ci si rende subito conto che per potersi aggiudicare la tanto ambita caramella al limone, bisognava rispettare dei parametri particolarmente selettivi, a partire dalla scelta del treno, la classe (executive) o fermarsi a consumare qualcosa al bar o al ristorante del treno. Tutto ciò poteva rivelarsi comunque vano in quanto la promo sarebbe stata valida salvo esaurimento scorte.  

 

Il pubblico femminile avrebbe dovuto fare i conti anche con lo sciopero nazionale dei mezzi pubblici, proclamato proprio venerdì 8 marzo contro la violenza sulle donne e la discriminazione di genere.

 

Ora la pagina della promozione è stata cancellata e Trenitalia al momento non ha rilasciato commenti.

Il mese di marzo prevede un articolato programma di eventi che mette al centro dell’attenzione la donna.

Gli eventi sono tutti aperti alla cittadinanza e a ingresso gratuito, a eccezione delle proiezioni al Cinema Teatro Busan e dei laboratori al Mogart

 

La creatività al femminile, il peculiare contributo che le donne hanno portato, e continuano a portare, nel mondo della cultura e delle arti, l’analisi del ruolo di quelle figure femminili che nel territorio hanno lasciato segni importanti e un’eredità al mondo di oggi che continua ad arricchire il nostro quotidiano: questi gli elementi distintivi alla base del programma di iniziative per l’edizione 2019 di Marzo Donna.

 

La rassegna si è aperta venerdì 1° marzo con l’inaugurazione di “Donne affrancate”, una mostra filatelica a cura del Circolo Filatelico Numismatico di Noale e del Gruppo L’8 sempre Donne Mogliano. La serie, conosciuta come “La donna nell’arte”, fu emessa per la prima volta nel1998 e ritrae donne tratte da opere d’arte immortali. Le opere cui i francobolli si ispirano conducono nei secoli attraverso splendide figure, rassicuranti. Uscendo dallo stereotipo che rende omaggio alle donne per il loro fascino, è possibile conoscere cosa ci sia al di là dell’immagine favolosa di queste protagoniste, forse affrancate da se stesse per se stesse dalla forza delle loro doti, insieme causa e fonte della loro sottomissione e affrancatura. La mostra sarà aperta fino al 12 marzo, per essere poi seguita venerdì 15 marzo dall’inaugurazione alle ore 11.30 della mostra di pittura “La donna nella quotidianità”, a cura del Gruppo Ronzinella, che rimarrà aperta fino al 31 marzo. Entrambe le esposizioni saranno visitabili negli orari di apertura degli uffici comunali.

 

Rientrano in una più ampia collaborazione avviata dall’amministrazione comunale con l’associazione culturale Museo Toni Benetton, per la realizzazione di iniziative culturali, i cinque appuntamenti dedicati al coraggio, all’intraprendenza e alle varie forme della creatività femminile, che si svolgeranno alle ore 16.00 tutte le domeniche di marzo a Villa Benetton. Gli incontri si terranno la domenica pomeriggio e saranno dedicati a diverse figure femminili, alcune già note, altre tutte da riscoprire; donne che si sono distinte nel proprio ambito professionale, ma anche attraverso l’attivismo politico, l’impegno sociale, o che sono diventate, grazie al proprio coraggio e allo spirito d’iniziativa, protagoniste del proprio tempo. Ad aprire il ciclo “Donne in Musica”, che avrà come relatrice la pianista veneziana Luisa Salvagno Neve, per proseguire con un incontro dedicato alla pittrice Gina Roma, figura di rilievo dell’avanguardia del Novecento, un “Omaggio a Franca Rame”, con l’intervento di Marina De Juli intervistata da Cristiana Sparvoli, un focus sulle donne della fotografia dall’800 a oggi a cura di Christian Mattarollo e un ritratto di Idania Cocco Bettio, insegnante, e pioniera di un nuovo modo di fare scuola e diffondere cultura, a cura di Anna Sandri. Gli eventi sono tutti a ingresso libero e gratuito.

 

Mercoledì 6 e giovedì 7 marzo appuntamento al Cinema Teatro Busan con le proiezioni di La favorita, film diretto da Yorgos Lanthimos, è ambientato nell’Inghilterra d’inizio 1700 che ha ricevuto il Gran premio della giuria e Miglior interpretazione femminile al Festival di Venezia. Il regista sfodera un’inconsueta ironia per denunciare la condizione della donna in un mondo rigidamente patriarcale.

 

Segue giovedì 7 marzo prima presso il Liceo Berto e poi presso l’Auditorium Scala della Scuola media “M.Hack”, l’incontro  con Radmila Zarkovic dal titolo “Dalle donne la rinascita con i frutti della pace”, a cura di Cooperativa Agricola Insieme, Coop Alleanza 3.0, Gruppo L’8sempre donne Mogliano, Liceo Berto e Consiglio Comunale dei Ragazzi.

 

Venerdì 8 marzola Giornata Internazionale della Donna ha inizio alle ore 10.30 con “Donna”, una rappresentazione delle classi prime della scuola media “M. Hack” in Piazza Caduti, per proseguire alle ore 15.00 agli Spazi Brolo del Mogart con la visita guidata speciale sul “Ritratto femminile” nella storia dell’arte e nella collezione Alessandra, a cura di CoopCulture. Alle ore 20.00 concluderà la Giornata “Essere donna”, la serata all’Auditorium Scala della scuola media “M. Hack”.

 

Il calendario prosegue sabato 16, 23 e 30 marzo, dalle ore 15.00 alle 16.00, al Mogart Spazi Brolo con “Favole in valigia”, letture animate per bambini, a cura di CoopCulture e in collaborazione con la Biblioteca Comunale.

 

Protagonista dell’incontro a cura dell’associazione Quarantaduelinee Circolazione Culturale di mercoledì 20 marzo alle ore 20.45 presso Level 1, in piazza Duca D’Aosta, Elena Dak, scrittrice, antropologa e guida sahariana, la quale racconterà dei suoi viaggi attraverso i suoi libri.

 

Un commento del sindaco Carola arena e dell’assessore alle Pari Opportunità, Daniele Ceschin

“È consuetudine di questa amministrazione guardare al di là delle singole ricorrenze. Nella celebrazione della Giornata Internazionale della Donna, proseguiamo nell’indirizzo di dare voce alle donne, quelle di ieri e quelle di oggi, e di farlo con il consistente aiuto di un sempre maggior numero di associazioni e realtà del territorio. Questo percorso nel tempo è molto cresciuto, tramite un gran lavoro di rete e di volontariato, e si espande proprio grazie alla forza di un progetto che contribuisce al progresso umano e civile della nostra Città. Eventi Marzo Donna 2019 racchiude un mese fitto di momenti di intrattenimento, di riflessione e di omaggio a personaggi femminili di rilievo per l’eredità che ci hanno lasciato. Il nostro obiettivo è che una sempre più ampia rete di scambio di conoscenze ed esperienze possa dare forza anche a quelle donne ancora oggi vittime di violenza. Siamo convinti che dalla coesione del tessuto sociale, dalla diffusione dei valori di solidarietà e impegno civile, possa trovare impulso quella crescita culturale che sia di aiuto a chi è in difficoltà per trovare la forza e il coraggio necessari a far sentire la propria voce,” hanno evidenziato il sindaco, Carola Arena e l’assessore alle Pari Opportunità, Daniele Ceschin.

 

La rassegna è promossa dal Comune di Mogliano Veneto, Assessorato alle Pari Opportunità, con Consulta Comunale per le Pari Opportunità e Pari Opportunità Intercomunali, ed in collaborazione con Associazione Culturale Museo Toni Benetton, Biblioteca Comunale, Cinema Teatro Busan, Circolo Filatelico Numismatico Noale, Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi, Coop Alleanza 3.0, Cooperativa Agricola Insieme, Gruppo L’8sempre Donne Mogliano, Gruppo Ronzinella, Istituto Comprensivo “Nelson Mandela”, Liceo Statale “G. Berto”, Mogart Spazi Brolo–CoopCulture e Quarantaduelinee Circolazione Culturale.

 

 

EVENTI MARZO DONNA 2019 – PROGRAMMA

 

DOMENICA 3 MARZO

ore 16.00 – Museo Toni Benetton

Creatività al femminile

DONNE IN MUSICA

Problematiche e pregiudizi

Relatrice: Luisa Salvagno Neve

Concerto “Sul punto di essere altrove”

Quartetto “Opus Sectile”

Associazione Culturale Museo Toni Benetton

 

MERCOLEDÌ 6 e GIOVEDÌ 7 MARZO

ore 17.30 e 21.00 – Cinema Teatro Busan

Rassegna Cinema d’Autore

“LA FAVORITA”

Regia di Yorgos Lanthimos, Biografico, Storico, Grecia 2018

Busan Cinema Teatro

Biglietto unico euro 5,50

 

GIOVEDÌ 7 MARZO

ore 15.00 – Aula Magna “Liceo Berto”

ore 17.00 – Auditorium Scala, scuola media “M. Hack”

DALLE DONNE LA RINASCITA CON I FRUTTI DELLA PACE

Incontro con Radmila Zarkovic

Coop Alleanza 3.0

Cooperativa Agricola Insieme

Gruppo L’8sempre Donne Mogliano

CCR – Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi

Liceo Statale “G. Berto”

 

VENERDÌ 8 MARZO

ore 10.30 – Piazza Caduti

DONNA*

Performance classi 1° scuola media “M. Hack”

Istituto Comprensivo “N. Mandela”

*In caso di maltempo l’evento è posticipato a venerdì 15 marzo

 

ore 15.00 – Mogart Spazi Brolo

IL MOGART SI TINGE DI ROSA

Visita guidata speciale sul RITRATTO FEMMINILE nella storia dell’arte e nella collezione Alessandra

CoopCulture

durata 1 h – dalle 15.00 alle 16.00 – Ingresso euro 5,00

 

ore 20.00 – Auditorium Scala, scuola media “M. Hack”

ESSERE DONNA

Serata dedicata alla donna

Istituto comprensivo “N. Mandela”

 

DOMENICA 10 MARZO

ore 16.00 – Museo Toni Benetton

Creatività al femminile

GINA ROMA

Il coraggio di essere artista

Relatrice: Lorena Gava

A seguire visita guidata del Museo Toni Benetton

Associazione Culturale Museo Toni Benetton

 

VENERDÌ 15 MARZO

ore 11.30 – Atrio Sede Municipale

Inaugurazione Mostra di Pittura

LA DONNA NELLA QUOTIDIANITÀ

Gruppo Ronzinella

La mostra è aperta fino al 31/03/2019

 

SABATO 16-23-30 MARZO

ore 15.00 – Mogart Spazi Brolo

FAVOLE IN VALIGIA

Letture animate per bambini

CoopCulture – Biblioteca Comunale

Durata 1 h – dalle 15 alle 16 – Ingresso 5,00

 

DOMENICA 17 MARZO

ore 16.00 – Museo Toni Benetton

Creatività al femminile

OMAGGIO A FRANCA RAME  

Marina De Juli intervistata dalla giornalista Cristiana Sparvoli, a seguire Marina De Juli in

“Tutta casa, letto e chiesa”di Franca Rame

Associazione Culturale Museo Toni Benetton

 

MERCOLEDÌ 20 MARZO

ore 20.45 – Level 1, piazza Duca D’Aosta

INCONTRO CON ELENA DAK

Scrittrice, antropologa e guida sahariana, racconterà dei suoi viaggi attraverso i suoi libri

Quarantaduelinee Circolazione Culturale

 

DOMENICA 24 MARZO

ore 16.00 – Museo Toni Benetton

Creatività al femminile

FOTOGRAFIA

Relatore: Christian Mattarollo

Le donne della fotografia – Dall’800 ad oggi

Tra fotografia e politica: Tina Modotti e Letizia Battaglia

In accompagnamento Attori per Caso

Mostra Fotografica Associazione Culturale La Filanda Fotoclub

Associazione Culturale Museo Toni Benetton

 

DOMENICA 31 MARZO

ore 16.00 – Museo Toni Benetton

Creatività al femminile

IDANIA

EDUCATRICE PASIONARIA: LE VIRTÙ DELLA CONOSCENZA

Relatrice: Anna Sandri

A seguire Motorcycle Mama

Associazione Culturale Museo Toni Benetton

“Il futuro al quale tutti dobbiamo puntare è una società civile e matura che abbia saputo sconfiggere ogni tipo di prevaricazione e violenza di genere”. Lo sottolinea il Presidente della regione del Veneto Luca Zaia, in occasione della Festa della Donna che si celebra oggi.
“La storia di questa ricorrenza – ricorda il Governatore – trae le sue origini dai primi del ‘900 e dai soprusi che le donne subivano nel mondo del lavoro ma oggi, e la cronaca ce lo ricorda tristemente quasi ogni giorno, siamo di fronte ad una vera e
propria emergenza, la violenza di genere che si materializza in delitti atroci, spesso commessi da mariti e compagni, in molestie sessuali come quelle che hanno messo a rumore il mondo del cinema, in prevaricazioni nel mondo del lavoro e nella vita sociale”.

 

“Sono quindi prima di tutto gli uomini, noi uomini, – dice Zaia – che devono riflettere, non solo domani ma ogni giorno dell’anno, e fare di tutto perché la donna ottenga il rispetto e la valorizzazione che le sono dovuti”.
“Prima di tutto le Istituzioni – prosegue Zaia – non devono limitarsi alle parole e alle celebrazioni e, in questo senso, sono orgoglioso di presiedere una Regione che da anni lavora in concreto per l’universo femminile, con iniziative e investimenti, una legge per l’imprenditoria, sostegni agli Organismi di parità, azioni di educazione alla parità in tutte le scuole, attenzioni particolarissime e altamente qualificate in sanità”.
“Proprio la sanità veneta, anche per l’attenzione alle donne considerata tra le migliori d’Europa – fa notare il Governatore – è la cartina tornasole di una Regione che guarda a tutte le sue donne con attenzione e rispetto. Penso ai 35 ospedali (record di sempre) insigniti a livello nazionale del bollino rosa assegnato alle strutture che pongono particolari attenzioni ai bisogni di salute della donna; alle Breast Unit che per primi abbiamo creato per curare il tumore alla mammella dalla prima diagnosi all’auspicata guarigione con un percorso clinico multidisciplinare; agli screening per la prevenzione; all’offerta gratuita del vaccino contro il papilloma virus”.

 

“La donna – conclude Zaia – sta nel cuore di tutto il Veneto e dell’Istituzione regionale domani, ma anche in tutti gli altri giorni dell’anno. Buon 8 marzo a tutte le donne del Veneto, con gratitudine, orgoglio e rispetto”.

Nei giorni scorsi i residenti hanno inutilmente tentato di presidiare la zona. L’appello della cittadinanza: non comprate le mimose dagli abusivi.

Come ogni anno, puntualmente qualche giorno prima dell’8 marzo, i venditori abusivi hanno brutalmente depredato la bellissima mimosa di via Cappuccina, di fronte alla pasticceria Rosa Salva. I presidi organizzati dai residenti non sono riusciti ad evitare la razzia della pianta tanto da spezzarne un grosso ramo. L’ambientalista Michele Boato scrive sulla sua pagina Facebook: ”Questa mattina alle 6 circa una banda di squallidi ha distrutto l’albero delle mimose di via cappuccina a Mestre, sono stati visti spartirsi i rametti in via Fusinato e via Fiume. Domani 8 marzo si impedisca a questi squallidi di venderceli per la strada”.
La rabbia dei cittadini è tanta. Nell’impotenza di fronte a questa barbara distruzione della pianta, ma soprattutto di fronte all’ennesimo atto di inciviltà e totale assenza di senso civico, si chiede a gran voce che non si comprino i rametti di mimosa dai venditori abusivi, ma di rivolgersi esclusivamente ai negozi che si riforniscono dalle serre per acquistare la mimosa in occasione della festa della donna.

 

Mario Spessotto

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni