Home / Posts Tagged "esercizi commerciali"

Potranno svolgere la loro attività commerciale solo dalle ore 8 alle ore 18 i tre esercizi di via Trento verso cui è stato disposto dal Questore il provvedimento di sospensione dell’attività per 30 giorni (dal 10 luglio all’8 agosto) in seguito alla maxi operazione antidroga compiuta nella zona il 10 luglio scorso che aveva portato a 32 ordini di custodia in carcere: a disporlo è l’ordinanza sindacale 450 del 2 agosto 2018.

 

I tre esercizi commerciali sono l’Asian African Market, in via Trento, 26; il Ma Italia s.a.s., in via Tento, 18; il Sonali alimentari frutta e verdura, in via Trento, 10. Secondo quanto accertato dalle indagini condotte congiuntamente dalle forze dell’ordine, molti dei cittadini nigeriani finiti in carcere con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti sono risultati essere loro abituali frequentatori, specie in orario serale e notturno.

 

Obiettivo dell’ordinanza, emessa su richiesta della stessa Questura di Venezia, è di impedire che i tre esercizi commerciali tornino a essere luogo di ritrovo di persone pericolose o colpite da pregiudizi di polizia per reati anche gravi.

Ventuno esercizi (pubblici e commerciali) controllati, un esercizio di cui è stata decisa la sospensione dell’attività (per massiccio utilizzo di lavoratori in nero), 20 sanzioni (di natura amministrativa o penale) già erogate, 17 diffide ad adempiere (per regolarizzare situazioni sanzionabili), 2 sequestri di merce (200 kg di carne e pesce di ignota provenienza), 3 situazioni ancora in corso di accertamento.

 

Questo il bilancio complessivo dell’operazione di polizia amministrativa interdisciplinare compiuta nei giorni scorsi nella zona di via Piave a Mestre, in maniera coordinata da Questura di Venezia, Polizia locale, Ispettorato del lavoro, Vigili del Fuoco, e il Dipartimento di Prevenzione (Spisal, Sian e Sisp) dell’Ulss 3, reso noto questa mattina, nel corso di una conferenza stampa svoltasi alla Questura di Marghera.

 

L’intervento, è stato spiegato dalla dirigente della Polizia Amministrativa della Questura, Barbara Rigo, è stato deciso per dare continuità all’operazione “San Michele” che aveva portato il 10 luglio scorso, sempre in quest’area, all’arresto e al deferimento di decine di persone per traffico e spaccio di sostanze stupefacenti e alla sospensione di attività di tre minimarket frequentati dagli stessi spacciatori.

 

La Polizia locale, come ha sottolineato il commissario capo Flavio Gastaldi, ha partecipato a questa operazione di Polizia amministrativa con una task force di 5 agenti, coordinati da un funzionario, che hanno compiuto 11 controlli, elevando 4 verbali per violazioni ai codici del commercio e del Consumatore, oltre a 9 diffide a adempiere. Le sanzioni, che hanno un ammontare complessivo di qualche migliaio di euro, riguardano irregolarità come la mancata esposizione della Scia, del cartello del listino prezzi o del divieto di fumo, l’occupazione abusiva di suolo pubblico, nonché affissioni e pubblicità non in regola.

 

I controlli proseguiranno nel corso dei prossimi giorni e delle prossime settimane.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni