Home / Posts Tagged "cimitero"

In prossimità del cimitero di Campalto, da un paio di mesi, vengono segnalati diversi furti e vandalismi nei confronti delle auto parcheggiate. In particolare nella zona dei parcheggi laterali al cimitero e fronte bosco di Campalto, che attualmente si trova in una situazione di abbandono.
I Verdi Metropolitani/e Venezia chiedono pertanto alle istituzioni locali/comunali un intervento definito per garantire la sicurezza dei cittadini, che comporti possibilmente l’installazione di telecamere nella zona e la presenza di organi di pubblica sicurezza a vigilare attraverso un passaggio supplementare, nell’area del cimitero, durante il servizio di controllo della città.

 

Il Comune di Mogliano avverte che dai primi di gennaio i banchi del pesce saranno spostati nel parcheggio del Cimitero, che quindi verrà chiuso alla sosta delle auto.

 

Nell’avviso esposto si legge: “Dai primi di gennaio tutto il parcheggio  chiuderà il lunedì, mentre solo la zona ovest il mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 6 alle ore 15.30”.

Si prevedono disagi per la circolazione e il parcheggio per chi dovesse recarsi in centro o al Cimitero.

 

Fonte: OggiTreviso

L’alberatura del secondo stralcio sarà piantumata in autunno con le siepi tappezzanti nelle aiuole

 

 

Mancano solo gli alberi, e saranno di leccio, e le siepi tappezzanti nelle aiuole, che in autunno, periodo ottimale, saranno piantumati tra via dalla Chiesa e via Scoutismo, ma per il resto, la “nuova” via Zermanesa è stata riqualificata ed è già patrimonio della cittadinanza, dei commercianti che vi si affacciano, di pedoni e ciclisti che possono transitarvi in totale sicurezza.

 

I lavori sono stati eseguiti con puntualità, ne era previsto il termine entro l’estate di quest’anno, e saranno completati dall’ulteriore intervento avviato per la realizzazione della nuova rotatoria tra le via Zermanesa e dello Scoutismo, in corso d’opera.

 

“Ora che l’abbiamo utilizzata a pezzi nella sua nuova veste, mano a mano che il cantiere si spostava, ci siamo probabilmente già quasi dimenticati in che stato era ridotta questa importante arteria e quanto fosse pericolosa per i ciclisti e anche per i pedoni che dovevano superare sui marciapiedi gli ostacoli creati dalle radici dei pini marittimi. Siamo sicuri che il risultato meriti l’apprezzamento dei cittadini e che chi arriva a Mogliano da questa “porta” avrà una sensazione molto positiva della nostra città”, ha commentato nel corso dell’inaugurazione il sindaco Carola Arena.

 

I lavori sono eseguiti dalle società Vega e Sercam, sulla base di una progettazione condivisa con il Comune a partire dal 2015, nell’ambito dell’attuazione della convenzione edilizia per la realizzazione del centro logistico a Bonisiolo.

 

Obiettivo della riqualificazione è stato mettere in sicurezza la circolazione dei pedoni e dei ciclisti mediante la realizzazione di un percorso ciclopedonale sul lato nord ed il rifacimento dei marciapiedi pedonali sul lato sud, e sistemazione del manto stradale.

 

Col primo stralcio, nel tratto da Villa Stucky a Via dalla Chiesa, parcheggio cimitero compreso, per una lunghezza di circa 400 metri, oltre ai marciapiedi e alla pista ciclabile, sono stati realizzati una rotatoria all’intersezione con via Verdi, due “golfi” in corrispondenza delle fermate dell’autobus in prossimità del cimitero, il rifacimento del parcheggio del cimitero con l’eliminazione dell’uscita su via Zermanesa, la rimozione dei pini marittimi e la loro sostituzione con alberature di leccio, la realizzazione di una vasca di laminazione sotto il parcheggio del cimitero per regolare il deflusso delle acque meteoriche e la realizzazione nuovo impianto di illuminazione a LED.

 

La stessa tipologia di intervento ha interessato anche il secondo stralcio, tra via dalla Chiesa e l’intersezione con via Olme e via dello Scoutismo, per una lunghezza di circa 700 metri, col quale, oltre ai marciapiedi ed alla pista ciclabile, sono stati realizzati il rifacimento del sistema di deflusso delle acque meteoriche lato nord e il nuovo impianto di illuminazione a LED. Rimangono da piantumare gli alberi di leccio e le siepi tappezzanti nelle aiuole.

 

“Questa opera ci ha permesso di riqualificare una zona centrale di Mogliano, dandole nuove funzionalità ed eliminando i molti problemi che col tempo si erano acuiti. Ci ha anche permesso di implementare la rete ciclabile del nostro comune che supera ormai i 31 chilometri, con il nuovo tratto che si collegherà con la pista ciclabile Olme-Zerman”, ha commentato l’assessore ai Lavori pubblici, Filippo Catuzzato.

 

La Giunta comunale, nella sua ultima seduta ha approvato, su proposta dell’assessore ai Lavori Pubblici , il progetto definitivo della ristrutturazione, all’interno del Cimitero di Marghera, della Chiesa, del Campanile e dei manufatti limitrofi. Lavori per un totale di 199mila euro che andranno a risolvere situazioni che da anni rendono inagibili le strutture.

 

Per quanto riguarda la chiesa si procederà con interventi manutentivi delle parti cementizie (in svariati punti c’è il distacco del copriferro e il cedimento a terra di detriti) e della copertura che presenta infiltrazioni d’acqua. Inoltre molta attenzione si adopererà per la sostituzione e/o ripristino delle vetrate e dei telai che le ancorano alle colonne in cemento.

 

Per quanto invece riguarda il campanile, che presenta, in alcuni punti, lo sgretolamento e il distacco del rivestimento e infiltrazioni dal tetto, si procederà con la sostituzione della guaina di copertura e la realizzazione di un cappotto sulle pareti rifinito con un intonaco plastico. Infine, per quanto riguarda l’obitorio si provvederà con la sistemazione della copertura che ad oggi presenta fessurazioni e del cornicione dove, in alcuni punti, si ha il distacco di parte del cemento di copriferro.

 

 

“Il cimitero – commenta l’assessore alla Coesione sociale Simone Venturini citando quanto detto dal sindaco Luigi Brugnaro durante un sopralluogo nell’area lo scorso 18 agosto – è un luogo di preghiera che richiede rispetto e merita una cura particolare sia per le persone che non ci sono più sia per chi viene a ricordare i propri cari. Allora – continua Venturini, il sindaco si era preso l’impegno di sistemare questo luogo, recuperandolo da una situazione di incuria durata anni. Già lo scorso anno erano stati sistemati i loculi del monoblocco, per molto tempo inagibili e insalubri. Oggi, grazie a questa delibera, finalmente si metterà mano alla chiesa e al campanile per un restauro complessivo, che renderà nuovamente possibile celebrare le funzioni religiose all’interno del cimitero di Marghera. Un segnale importante di attenzione a Marghera e ai suoi cittadini che il sindaco aveva già dimostrato con il suo sopralluogo lo scorso agosto”.

 

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni