Home / Posts Tagged "ciliegia"

Quante volte aprendo Instagram vi sarà capitato di imbattervi in video di atleti che sollevano pesi immaginabili e vi siete chiesti cosa mai passasse per la testa a questi intrepidi atleti? La risposta è una sola: il CrossFit.

 

Il CrossFit è un allenamento che nasce in America e sta sempre più prendendo piede in Italia. L’allenamento prevede esercizi ad alta intensità intervallati a sollevamento pesi, pliometria, powerlifting, sollevamento kettlebell e altri esercizi. Non mi soffermerò su questa tipologia di allenamento e su come si svolge (non è mio compito!), cercherò, piuttosto, di dare alcuni consigli di tipo nutrizionale per poter migliore le prestazioni, senza dover ricorrere ai famosi “bibitoni” che, ahimè, grandi aziende cercano, ancora, di far passar come salutari ed efficaci.

 

 

Durante la fase di pre-allenamento i primi alleati per un allenamento di CrossFit sono:

 

Succo di melograno. Il melograno contiene grandi quantità di molecole polifenoliche che sono coinvolte nei processi antinfiammatori e antiossidanti. In un recente studio è stato fatto assumere succo di melograno a degli atleti, i quali hanno riscontrato maggior forza e minor indolenzimento nella parte superiore del corpo, dopo aver svolto uno sforzo muscolare.

 

Estratto di ciliegia. Come il melograno, la ciliegia contiene elevate quantità di molecole antiossidanti che, secondi studi, aiutano nel recupero dall’esercizio fisico in tempi minori.

 

Tè verde. I polifenoli presenti nel tè verde hanno effetti antiossidanti e, in più, potrebbero essere coinvolti nel potenziamento della resistenza muscolare. Inoltre, il tè verde, ha effetti anti-obesità e presenta una sostanza eccitante simile alla caffeina che, nella fase di pre-allenamento, viene fatta assumere agli atleti per migliorare la loro concentrazione e la loro risposta allo sforzo.

 

Sfatiamo il mito che “se mi alleno, solo proteine”: il nostro corpo non è fatto solo di proteine.

 

Studi clinici hanno dimostrato come l’assunzione di proteine (circa 10 grammi) associate a carboidrati (circa 21 grammi) nella fase post-allenamento aumentino la sintesi proteica e facilitano la nuova sintesi di glicogeno.
A cosa corrispondono 10 g di proteine associate a 21 g di carboidrati?
A un semplice panino integrale di dimensioni piccole con 2/3 fette di prosciutto crudo, bresaola o fesa di tacchino o a uno yogurt magro.

 

Questi consigli nutrizionali sono validi per qualsiasi attività fisica ad alta intensità, non solo per il CrossFit!
Spero che possiate comprendere che i “bibitoni” non servono a nulla (se non a spendere molti soldi) e che, la natura, ci ha messo a disposizione tutto ciò di cui abbiamo bisogno per migliore le nostre prestazioni fisiche, oltre a renderci pronti per la fatidica prova costume!

L’estate sembra finalmente arrivata e con essa i primi caldi e i primi frutti della bella stagione. Ma quali sono i frutti che possiamo trovare nei mercati? E, soprattutto, quali sono le loro proprietà?
Sicuramente molti già sapranno che consumare frutta di stagione porta con sé dei vantaggi considerevoli: si evitano i pesticidi, si rispetta l’ambiente e il ciclo della terra, si beneficia appieno delle proprietà presenti nella frutta.

 

Anguria. Se pensiamo all’estate il primo frutto che viene in mente è l’anguria a cui è associato la parola “dissetante”. Ma perché? La parte commestibile dell’anguria è, infatti, composta dal 91% di acqua e da circa il 6% di zuccheri. In essa, poi, troviamo composti come il licopene (pigmento che consente la colorazione rossa), carotenoidi, vitamina A, l’amminoacido citrullina e modeste quantità di potassio e vitamina C. Il consumo di citrullina, vitamina C, carotenoidi e licopene contribuisce alle capacità antiossidanti del nostro organismo e, oltretutto, aiuta a migliorare la resistenza a uno sforzo sportivo del 6% in più.

 

Ciliegia. Ammettiamolo: il suo colore rosso e la sua dolcezza sono irresistibili per chiunque. Nelle ciliegie è possibile trovare: zuccheri (fruttosio e glucosio), vitamina C, A, E e K, minerali (calcio, potassio, magnesio e fosfato) e le antocianine. Le antocianine sono dei pigmenti che danno al frutto una colorazione che può andare dal rosso al blu e, nel nostro organismo, svolgono il ruolo di antiossidanti. Nonostante le proprietà antiossidanti delle ciliegie, esse contengono 13g di zuccheri su 100 g di frutto, quindi attenzione alle scorpacciate!

 

Fragola. Anche le fragole sui banchi del mercato sono un segnale che la bella stagione è arrivata. Pochi sanno che le fragole sono tra i frutti più consumati nel mondo. Sono fonte di antiossidanti: vitamina C, composti fenolici e carotene. Studi effettuati su persone che consumano fragole hanno evidenziato che esse sono coinvolte nelle prevenzione di infiammazioni, stress ossidativo, malattie cardiovascolari, diabete, cancro e obesità.

 

Pera. Combinare le pere al cioccolato è pura poesia e i pasticceri lo sanno bene… Nella composizione nutrizionale delle pere troviamo il fruttosio (zucchero presente nella frutta), minerali (come potassio, magnesio e calcio), amminoacidi essenziali (leucina, lisina e isoleucina) e una buona quantità di composti fenolici. Il componente della pera, su cui gli scienziati si sono maggiormente soffermati, è però l’acido malico. In pazienti che soffrono di continua formazione di calcoli renali, esso garantisce, infatti, una protezione efficace.

 

Susina. Pablo Neruda decise di dedicare una poesia alla susina definendola come il frutto della memoria. La susina contiene: antiossidanti, carboidrati, vitamine e minerali (sodio, potassio, magnesio, calcio, zinco e ferro). Per la sua grande quantità di minerali, essa è raccomandata alle donne che hanno mestruazioni irregolari o in menopausa.

 

Uva. L’uva è il frutto che anticipa la fine dell’estate. Essa contiene alti livelli di polifenoli che studi di laboratorio hanno dimostrato essere coinvolti nella riduzione dello stress ossidativo, nell’aumento della risposta infiammatoria nonché avere benefici sulle malattie cardiovascolari. Anche qui attenti però allo zucchero!

 

Spesso qui abbiamo parlato di antiossidanti. Cosa sono? Perché risultano essere così importanti? Gli antiossidanti sono delle molecole in grado di svolgere la funzione di “scudo” nei confronti dei radicali liberi che si formano durante i normali processi del nostro organismo, ma non solo. I radicali liberi, la cui formazione può anche essere aumentata dal fumo di sigarette e dall’eccessiva esposizione al sole, sono molecole che derivano principalmente dall’ossigeno e dall’azoto. La loro instabilità li rende pericolosi per qualsiasi molecola del nostro organismo: DNA, proteine, lipidi e carboidrati. Il nostro organismo è quindi sempre esposto al continuo attacco da parte dei radicali liberi, ma, niente paura, la natura viene in nostro soccorso con le molecole antiossidanti presenti nella frutta estiva!
Quindi quest’estate “a tutta frutta”!

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni