Home / Posts Tagged "Bit Milano"

L’assessore al Turismo del Veneto, Federico Caner: «Un viaggiatore su quattro arriva sul nostro territorio spinto dall’enogastronomia locale»

 

La Tiramisù World Cup porta “la sfida più golosa dell’anno” alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano, raccontando (…e preparando!) il dolce che vedrà competere – a Treviso (e dintorni), dal 1° al 3 novembre 2019 – 600 chef amatoriali alla ricerca di “chi fa davvero il Tiramisù” più buono del mondo. .

 

Nemmeno l’assessore regionale al Turismo del Veneto, Federico Caner, ha voluto sottrarsi all’assaggio del Tiramisù preparato da Andrea Mattana (artista di Asti) e da Simone Moretti, (sindaco di Olgiate Comasco), entrambi già concorrenti della TWC 2018 e pronti a mettersi in gioco anche nell’edizione di quest’anno. L’occasione è stata il workshop “le esperienze siano le nuove destinazioni turistiche: il caso della Tiramisù World Cup”, che è si è tenuto in una delle giornate della B.I.T. presso Fiera Milano City.

 

Oltre a presentare i risultati delle edizioni 2017 e 2018 della TWC, Francesco Redi (ideatore e organizzatore) e Martina Baldo (advisor) di Twissen hanno raccontato come sia nata la “sfida” del Tiramisù (per l’edizione 2019 gli iscritti sfiorano oramai quota 200), dei risultati ottenuti, dei partner istituzionali che sono coinvolti, e delle possibilità di sviluppo in chiave di turismo territoriale legato alle esperienze.

 

«Abbiamo voluto essere presenti all’importante vetrina del mondo del business turistico per presentare un progetto che unisce un prodotto eno-gastronomico al nostro territorio: intorno a questa miscela si sviluppano opportunità nel mondo del viaggiare, in tutte le sue sfaccettature e opportunità per gli addetti ai lavori», ha spiegato Francesco Redi.

 

«La Regione del Veneto ha da subito voluto sposare questa iniziativa, fin dal suo primo anno, e siamo felici di averla vista crescere – ha commentato l’assessore Caner -. D’altronde, i dati dimostrano come un viaggiatore su quattro scelga la sua destinazione legandola ai prodotti della gastronomia locale e il tiramisù è uno dei prodotti chiave della tradizione culinaria veneta».

Domenica scorsa è stato presentato alla Bit di Milano il XXII Rapporto sul turismo italiano.

Dai dati presentati emerge che le prime cinque regioni italiane, da sole, generano più della metà della spesa dei turisti in Italia (54.3%) e che si trovano tutte al centro-nord.

 

La Lombardia è al primo posto con il 13.6% (pari a circa 11 miliardi di euro) della spesa complessiva effettuata dai turisti provenienti da fuori regione. Al secondo posto c’è il Lazio con l’11,4% (9,2 miliardi di euro), al terzo posto la Toscana con l’11,3% (9.1 miliardi di euro), al quarto posto il Veneto con l’11,3% (8,3 miliardi di euro) e al quinto posto l’Emilia Romagna con il 10.2% (6,1 miliardi).

 

Per quanto riguarda le singole città, l’Italia segue il fenomeno mondiale per cui alcuni grandi capoluoghi attirano da soli un numero elevatissimo di turisti.

Fra il 2016 e il 2017 le città d’arte hanno visto crescere a ritmi esponenziali il numero delle presenze di turisti stranieri.

 

Le prime cinque città d’Italia con la percentuale più alta di turisti stranieri sono: Venezia con l’86.5%, Firenze con il 73,9%, Roma con il 70,1%, Milano con il 64,9% e Verona con il 57,5%.

 

Città come Venezia e Firenze presentano un indice di turisticità territoriale pari rispettivamente a 45 e 26; ciò significa che a Venezia, per ogni abitante vi sono 45 turisti e a Firenze 26.

 

Fonte: Il Gazzettino

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni