Home / Posts Tagged "azienda"

Tempo di traslochi per Tecnoproject, l’azienda trevigiana specializzata nella customizzazione di spazi commerciali, residenze, store di fascia luxury per le griffe di alta moda. Tra fine maggio e i primi di giugno, l’azienda si è trasferita da Altivole a Riese Pio X, in un’area di oltre 5.000 metri quadri, triplicando la superficie produttiva. Il motivo? La quantità delle commissioni e il bisogno urgente di disporre di una location più grande, capace di rispondere alle nuove esigenze tecniche: i 1.800 metri quadri di Altivole non bastavano più per l’azienda in continua crescita.

 

Simone Pellizzari è un giovane imprenditore che ha avuto l’intuizione di puntare su ciò che l’Italia del nordest sa fare meglio e grazie al quale è nota in tutto il mondo: l’artigianalità mista al genio creativo. Il suo successo è aver costruito una realtà strutturata di quasi una quarantina di professionisti al suo interno che mette in relazione una pluralità di singole grandi abilità artigianali per realizzare progetti unici. Non si parla di una manciata di persone qualificate, Pellizzari è il direttore di un’orchestra – made in Italy – che conta centinaia di professionisti, ognuno specializzato in lavorazioni che abbracciano tutti i materiali e le tecniche possibili. “Ho sempre creduto nella nostra artigianalità – afferma l’imprenditore – è la nostra forza e orgoglio. I paesi esteri ambiscono alle creazioni perfette che riusciamo a realizzare grazie ai talenti del nostro territorio”.

 

Un credo che ha portato Tecnoproject a conquistare tra gli altri paesi, anche le nuove potenze commerciali come l’Arabia Saudita, la Russia e gli Stati Uniti: il mercato estero rappresenta infatti per l’azienda trevigiana il 90% del business. L’internalizzazione del lavoro è la sua essenza, dalla sede veneta gestisce e coordina magistralmente cantieri sparsi in tutto il mondo.

 

E adesso, la nuova sede riesina diventerà così l’headquarter del made in Italy: “Qualsiasi sia la richiesta – chiude Pellizzari – da un negozio di alta moda a hotel e sedi di rappresentanza, Tecnoproject riesce a concretizzare ogni disegno e rendere unico l’ambiente che il cliente vuole realizzare”.

Vertice in Regione sul futuro di Pasta Zara, l’azienda trevigiana leader mondiale nel settore della pasta che sta attraversando una fase di criticità finanziaria: l’assessore regionale al Lavoro, insieme ai tecnici dell’unità di crisi, ha incontrato le rappresentanze sindacali dell’azienda, i vertici aziendali e i rappresentanti della finanziaria regionale Veneto Sviluppo.

 

“Del confronto odierno – ha dichiarato ieri l’assessore al Lavoro, al termine dell’incontro – ho apprezzato il clima di positività, e in particolare la grande disponibilità e il senso di appartenenza aziendale e di attaccamento al lavoro espressa dai lavoratori, impegnati nel voler garantire futuro e sviluppo alla loro azienda”.

 

“In base alla mia esperienza di assessore regionale al Lavoro, questa azienda ha ottimi ‘fondamentali’ per poter continuare ad essere leader mondiale nel proprio settore e il primo esportatore di pasta italiana nei mercati internazionali”.

 

L’azienda di Riese Pio X, pur attraversando una situazione di criticità finanziaria, ha mantenuto la totalità dei fornitori ed è impegnata in un processo di rilancio aziendale. Tutti i soggetti presenti al tavolo hanno messo in luce le potenzialità di una realtà economicamente vivace e hanno assicurato l’impegno di ognuno, per la parte di propria competenza, a spendersi per il rilancio dell’azienda.

 

Veneto Sviluppo, presente al tavolo, ha confermato – come già annunciato nelle scorse settimane – di garantire il proprio supporto alla storica azienda veneta. Tempi e modalità di tale supporto saranno definiti man mano che prenderà forma e si svilupperà la strategia aziendale di rilancio.

 

Le parti, infine, hanno riconosciuto l’importanza del tavolo regionale come momento di confronto e di monitoraggio dello stato di avanzamento dei lavori, decidendo di darsi appuntamento per il prossimo vertice regionale a martedì 24 luglio 2018.

Di seguito diffondiamo il comunicato sindacale unitario della proclamazione di proroga dello sciopero dei lavoratori turnisti Vinyloop, sin alle ore 6.00 del 25 maggio p.v.

 

Indegno spettacolo quello offerto dalla direzione aziendale della Vinyloop sino ad oggi. Nonostante la promessa che entro la metà di maggio il consiglio di amministrazione della società avrebbe deciso il destino dell’attività produttiva, ad oggi i lavoratori della Vinyloop non hanno ancora ricevuto alcuna notizia dalla direzione aziendale.

 

Ormai non vi sono più aggettivi per qualificare il comportamento del management societario e della proprietà, la multinazionale Ineos e Serge Ferrari. Proprietari che si sono negati alle richieste di incontro sindacali e istituzionali. Questo atteggiamento irresponsabile costringe ancora una volta i lavoratori a proseguire lo sciopero intrapreso per salvaguardare il proprio lavoro.

 

A far luce in tutta questa vicenda è forse la storia di Ineos nel nostro Paese. Di questa multinazionale, tristemente famosa per avere portato la Vinyls, società produttrice di VCM, PVC e PVC compound al collasso e alla conseguente successiva chiusura. Vinyls nota per la vicenda dell’isola dell’Asinara, l’isola dei cassintegrati.

 

 

Ma imbarazzante risulta anche la posizione di Serge Ferrari, del proprietario di minoranza della Vinyloop, produttore di teloni in PVC e fibre in poliestere. Imprenditore che ha costruito la propria immagine, di responsabilità sociale ed ambientale grazie anche all’attività di recupero e di riciclo del PVC nell’impianto di Ferrara. Immagine che Ferrari continua a pubblicizzare sul proprio sito on-line, nonostante l’impianto sia completamente fermo da almeno 1 mese e che la parte impiantistica Texyloop della lavorazione dei teloni di Ferrari non produca alcun materiale riciclato da oltre sette mesi. Serge Ferrari dunque millanta questa attività oppure in quale impianto e in quale luogo ricicla il PVC prodotto?

 

È evidente dal sito internet che la tecnologia utilizzata esiste solamente nel sito di Ferrara, quindi questa pubblicità quali interessi economici determina? L’affare Vinyloop appare sempre più intricato, crocevia di interessi economici e di scelte industriali e manageriali mancate che si ripercuotono sui lavoratori e le loro famiglie.

 

Le OO.SS. e la RSU Vinyloop proclamano pertanto la proroga dello sciopero dei lavoratori turnisti sino alle ore 6.00 del 25 maggio p.v.

Si è tenuto ieri, presso la sede del ministero dello Sviluppo economico, il tavolo relativo alla situazione aziendale dell’Ideal Standard di Trichiana (Belluno), a cui hanno partecipato i vertici aziendali, le Organizzazioni sindacali e l’assessore al Lavoro della Regione del Veneto, assistita dall’Unità di crisi aziendale regionale.

 

L’incontro era incentrato sulle prospettive industriali del Gruppo, considerato il nuovo perimetro aziendale che vede lo stabilimento di Trichiana come unica realtà produttiva rimasta in Italia.
Alla luce delle limitate informazioni fornite da Ideal Standard, il Ministero, con il supporto della Regione, ha chiesto all’Azienda l’apertura di un confronto con le rappresentanze sindacali che consenta la rapida definizione di un piano strategico aziendale per il periodo 2018/2020, la cui presentazione è fissata per il prossimo 7 giugno sempre in ambito ministeriale.

 

 

L’incontro di oggi non è stato esaustivo – ha dichiarato ieri l’assessore regionale al Lavoro – completati gli investimenti da 9 milioni di euro nel sito di Trichiana, finanziati per due terzi dal sacrificio in busta paga chiesto ai lavoratori, ci saremmo aspettati l’illustrazione di un piano aziendale con un orizzonte temporale di medio lungo periodo per Trichiana e i suoi lavoratori, ma ciò non è accaduto. Assieme al Mise – ha concluso l’esponente di Palazzo Balbi – abbiamo chiesto che si proceda rapidamente. Come già avvenuto in passato, noi siamo disponibili a garantire il massimo appoggio a ogni azione utile a sostenere questa nostra realtà aziendale. Ora però Ideal Standard faccia la sua parte”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni