Home / Posts Tagged "anziana"

I fatti risalgono a domenica pomeriggio. Due giovani donne di circa trent’anni hanno avvicinato l’anziana 87 enne di Mestre sotto casa, con la scusa di volere informazioni sugli appartamenti sfitti nella sua palazzina.

 

Le due, hanno però detto di non avere carta e penna per prendere appunti, così con il loro modo gentile e rassicurante, sono riuscite a convincere la vittima a farsi invitare in casa. La trentenne, ha cominciato quindi a distrarre l’anziana signora facendola chiacchierare, mentre la complice, con la scusa di dover andare in bagno, ha girato indisturbata per l’appartamento rubando alcuni gioielli da una scatoletta in soggiorno e 300 euro in contanti da un cassetto della camera da letto. Una volta salutate le due donne, l’anziana signora riflettendo sull’accaduto si è insospettita ed è andata a controllare la casa, accorgendosi dei furti. La polizia, subito contattata, è intervenuta per eseguire il sopralluogo nella speranza di poter trovare tracce utili per poter risalire alle due delinquenti che nel frattempo si erano dileguate.

 

Fonte: Venezia Today

 

L’episodio è avvenuto lunedì mattina ad Asseggiano, in via Calucci, all’angolo con via Gazzera alta. L’anziana signora stava passeggiando come d’abitudine, quando una ragazzina di 17 anni, in evidente stato interessante, le si è avvicinata con la scusa di chiederle informazioni su come raggiungere l’ospedale più vicino. La signora, impietosita dalla sua situazione, ha deciso di ascoltarla e di darle le dovute indicazioni, indirizzandola alla fermata ACTV più vicina, dove avrebbe potuto aspettare l’autobus per l’ospedale.

 

La ragazza a questo punto l’ha abbracciata come segno di ringraziamento commentando: “Siamo soliti fare così quando qualcuno ci aiuta”. Dopo averle dato tre baci, la giovane rumena ha prontamente sfilato dal
collo dell’anziana la collana d’oro che indossava, del valore di circa 1000€, scappando via.

 

L’anziana ha iniziato ad urlare attirando l’attenzione di alcuni passanti tra cui M.L., gondoliere di 51 anni, che si è messo all’inseguimento della giovane, riuscendo ad immobilizzarla fino all’arrivo della polizia. La puerpera, portata in questura, aveva già pendente una richiesta di custodia cautelare presso il carcere minorile di Massa Carrara ordinata dal gip di Bologna, a cui ora, si aggiunge la denuncia per furto con destrezza. La giovane è stata quindi trasferita presso la struttura minorile di Massa Carrara.

 

Martedì mattina l’uomo, che ha bloccato la ladra permettendo l’arresto e il recupero della refurtiva, è stato ricevuto dal Questore di Venezia, Danilo Gagliardi, che l’ha premiato complimentandosi per il coraggio e la destrezza dimostrati. Il Questore ha evidenziato l’importanza di fare rete nel territorio, ribadendo che il cittadino è sempre la prima “volante”.

Fonte: VeneziaToday

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni