Slide-mainSportVeneto

Sport. Torna il Grand Prix Giovani

2 minuti di lettura

La venticinquesima edizione della prestigiosa rassegna under 18 di corsa scatterà il 19 marzo ad Aviano. Poi le tappe di Cavriè, Limana, Sacile, Tonadico, Quantin, Pordenone, Oderzo e ancora Sacile    

Torna il Grand Prix Giovani. La prestigiosa rassegna under 18 di corsa si prepara a festeggiare il 25° compleanno con un’edizione speciale che toccherà quattro province (Pordenone, Treviso, Belluno e Trento) e tre regioni (Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige).

Nove gare in tre regioni

Nove le gare in cartellone nell’arco di sette mesi, da marzo a ottobre. E, per la prima volta, il circuito non comprenderà soltanto gare su strada, ma anche un cross e una corsa in montagna. La tappa inaugurale, sabato 19 marzo, ad Aviano (Pordenone), sarà il 10° Cross della Pedemontana, che coinciderà  con i campionati italiani master di corsa campestre, in programma all’indomani.

Il 27 marzo toccherà al 30° Memorial Antonio Tomasi, che a Cavriè di San Biagio di Callalta, nel Trevigiano, assegnerà anche i titoli veneti giovanili Fidal di corsa su strada. Il 24 aprile, a Limana, nel Bellunese, spazio alla 1^ edizione della corsa in montagna La Santissima.

Seguiranno cinque appuntamenti su strada: il 21° Trofeo Città di Sacile (Pordenone) il 15 maggio, il 50° Trofeo San Vittore a Tonadico di Primiero (Trento) il 12 giugno, la 5^ Quantin Young Race,nel Bellunese, il 9 luglio, il 41° Giro Podistico Internazionale di Pordenone l’11 settembre, il 25° Circuito Internazionale Oderzo Città Archeologica, nel Trevigiano, il 18 settembre e, come prova jolly, la gara giovanile che il 2 ottobre, ancora a Sacile, accompagnerà la 2^ Mytho Marathon.

Una foto di una tappa del Grand Prix Giovani a San Vittore

L’edizione 2022 del Grand Prix Giovani, interamente costituita da manifestazioni inserite nel calendario Fidal e organizzata con il sostegno dell’assessorato regionale allo Sport del Friuli Venezia Giulia, sarà aperta alle categorie allievi, cadetti, ragazzi ed esordienti. Previste una classifica individuale, che considererà i migliori sei risultati su otto prove (esclusa la gara Jolly) e assegnerà i titoli di Campione Triveneto, e una graduatoria di società basata sui punteggi di sette prove su otto (scartando il peggior risultato e includendo la prova Jolly).

L’Asd Atletica Triveneta, organizzatrice del circuito con la collaborazione dei Comitati Fidal di Friuli Venezia Giulia, Trentino e Veneto, ha previsto anche un premio fedeltà per gli atleti che termineranno tutte le otto gare e un premio di presenza per gli atleti che concluderanno almeno sei tappe. Grazie al contributo di Banca della Marca saranno inoltre assegnate quattro borse di studio agli atleti delle categorie cadetti e ragazzi distintisi per le prestazioni nel Grand Prix Giovani e meriti scolastici. Dopo le difficili stagioni della pandemia, il Grand Prix Giovani è davvero pronto a tornare ai nastri di partenza. Niente di meglio per celebrare il prestigioso traguardo del quarto di secolo.

Articoli correlati
AttualitàEsteriSlide-main

Un Veneto tra i dispersi del terremoto in Turchia

2 minuti di lettura
Si chiama Angelo Zen e i familiari non hanno sue notizie da domenica scorsa, 5 febbraio. Continua ad aggravarsi il bilancio delle…
LavoroMarca TrevigianaSlide-main

Carabinieri: tre attività sospese nel settore dell’edilizia in provincia di Treviso

2 minuti di lettura
Il Nucleo Ispettorato Carabinieri del Lavoro di Treviso, in collaborazione con le articolazioni territoriali del Comando Provinciale Carabinieri, ha svolto nei giorni…
Slide-mainSportVenezia

Umana Reyer, inizia in Lituania l'avventura di coach Tucci

1 minuti di lettura
Mercoledì 8 febbraio alle 18.00 italiane l’Umana Reyer scenderà in campo alla Kalnapilio Arena di Panevėžys nella prima partita post era De…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio