IstruzioneSlide-mainSostenibilitàVeneto

Sostenibilità: l’università di Padova prima in Italia e nei top 100 atenei al mondo

2 minuti di lettura

Le politiche sociali e l’impegno nel perseguire gli obiettivi di Sviluppo sostenibile dell’ONU premiano l’ateneo patavino.

Il 26 ottobre l’agenzia internazionale QS ha presentato i risultati della prima edizione del ranking QS Sustainability delle università mondiali, istituzioni che, tramite la ricerca, l’insegnamento e le connessioni con il territorio, hanno la possibilità di trainare e accelerare il cambiamento necessario in termini di ambiente, società e governance (ESG, Environment Social Governance), per uno sviluppo sostenibile.

La classificazione è stata condotta da QS, in collaborazione con Elsevier, Yale University e l’Academic Freedom Index, selezionando ulteriormente le Università già analizzate dal ranking QS WUR in base all’evidenza pubblica e riconosciuta di una politica di sostenibilità condotta dall’Ateneo e di una cultura diffusa e di alto livello di compartecipazione agli obiettivi di Sviluppo sostenibile (SDG) dell’ONU, deducibile dalla bibliometria di eccellenza.

Solo 700 Atenei a livello mondiale e solo 31 nazionali sono stati selezionati e analizzati in base a due indicatori di impatto sociale ed ambientale.

L’Università degli Studi di Padova si posiziona al 61° posto al mondo, e prima in Italia.

«Un ottimo risultato che ci rende orgogliosi – commenta Daniela Mapelli, rettrice dell’Università di Padova –. Perseguire obiettivi di sostenibilità sociale, ambientale ed economica è obiettivo fondamentale per consolidare il nostro Ateneo quale Università responsabile, equa e solidale. Ci attendono anni di grandi cambiamenti e di sfide importanti, come la realizzazione dei progetti del PNRR: l’ottimo posizionamento raggiunto ci fa capire che stiamo percorrendo la strada giusta e ci sprona a continuare il nostro impegno sul tema della sostenibilità».

«Questo risultato – afferma Francesca Da Porto, prorettrice alla Sostenibilità dell’Università di Padova – è un riconoscimento dell’attenzione che l’Ateneo pone ai diritti umani, all’inclusione, alle pari opportunità, alla transizione energetica ed ecologica, alla salvaguardia dell’ambiente e al recupero e valorizzazione del patrimonio artistico della città che ci ospita. Non solo ricerca e didattica di grande qualità, ma anche un ambiente in cui questi valori si mettono in pratica per migliorare il benessere delle persone e garantire un futuro migliore, in linea con il prestigioso premio ASviS “Giusta Transizione” appena vinto dall’Ateneo».

“Nell’anno in cui compie otto secoli di storia, l’Ateneo patavino dimostra sempre di più di essere al passo coi tempi, guardando al futuro. La sostenibilità è una delle grandi sfide contemporanee e questo primato conferma che se per molti la ricerca in questo settore è un valore aggiunto, per il Bo è un’eccellenza consolidata”, commenta il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia.

Un risultato che la posiziona anche all’ottavo posto tra gli atenei di tutta l’Unione Europea.

“Mi congratulo con la Rettrice e tutto il mondo accademico coinvolto in questa sfida – conclude Zaia -. Dal mondo universitario ancora una volta viene un messaggio che guarda al domani: quello che è fondamentale trovare la via per soddisfare le necessità di oggi senza compromettere il futuro. Un impegno che sinergicamente ha fatto proprio anche l’Esu, l’azienda regionale per il diritto allo studio, con un impegno deciso nell’efficientemente delle strutture destinate agli studenti”.



Articoli correlati
MestreSlide-main

Dedicato a Don Franco De Pieri il nuovo ponte ciclopedonale in riviera Marco Polo

1 minuti di lettura
La Giunta comunale riunita ieri ha approvato, su proposta dell’assessore alla Toponomastica Paola Mar, la delibera con la quale si autorizza l’intitolazione a Don…
AnimaliMargheraMestreSlide-mainVenezia

Colonie feline, arriva il bando per i contributi finanziari del Comune di Venezia

1 minuti di lettura
La Giunta comunale riunita ieri ha approvato, su proposta dell’assessore all’Ambiente Massimiliano De Martin, la delibera che contiene gli indirizzi, i requisiti e i…
Slide-mainTrevisoTutela del Cittadino

Carabinieri e pagamenti online, 5 denunce per truffa

1 minuti di lettura
I CC della Stazione di Dosson di Casier hanno denunciato, per truffa in concorso, un 18enne residente a Roma e una 38enne,…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio