AmbienteSlide-mainSpettacolo

Senatrice Orietta Vanin: “Caro Jovanotti, i tuoi Jova Beach Party falli a Porto Marghera”

2 minuti di lettura

Una nota della Senatrice del M5s, Orietta Vanin, Commissione Istruzione e Cultura del Senato e Commissione Diritti Umani sul Jova Beach Party. 

Caro Jovanotti perché sostieni che con i tuoi mega concerti estivi vuoi sensibilizzare sui temi ambientali e sociali?  

Sai perfettamente che non sensibilizzi ma distruggi! 

E allora ti chiedo di accettare il mio invito e di organizzarli in luoghi significativi, siti che dovrebbero essere bonificati e resi sani e vivibili come, ad esempio, a Porto Marghera!!! 

Questo è il mio invito Lorenzo, perché tu da qualche anno infiammi le serate estive italiane con i tuoi Jova Beach Party, che realizzi in luoghi particolarmente sensibili dal punto di vista ambientale, come le spiagge dove nidificano uccelli protetti o cime montane da preservare intatte non solo per la flora sempre più rara e fragile. 

Ma se davvero, come affermi, uno dei tuoi scopi principali è la sensibilizzazione verso i temi ambientali e attivare azioni ambientalistiche attraverso insegnamenti impartiti durante i concerti, non c’è luogo migliore per te di Porto Marghera. 

Forse non sai, ma Porto Marghera e la sua area industriale è stato creato a ridosso di uno dei più fragili ecosistemi del mondo: la Laguna di Venezia, patrimonio UNESCO. Era sede di lavoro per migliaia di persone e ora invece è l’emblema dell’abbandono e della speculazione, delle fabbriche dismesse e dei capannoni abbandonati, un non-luogo che  ha urgente necessità di una vera e immediata riconversione ambientale. 

I luoghi che scegli per i tuoi eventi, spiagge e siti montani, hanno sollevato immani proteste da parte del mondo ambientalista: Lipu, ItaliaNostra, ENPA, Legambiente, MareVivo,  Comitato TAG costa mare, si sono schierate contro questi tuoi concerti che provocano un fortissimo impatto sull’ambiente, e tu lo sai bene! 

Come ben sai che sulle Dune di Casabianca nelle Marche, nidifica il Fratino, piccolo uccello trampoliere tutelato, che a causa dell’organizzazione dei tuoi concerti, che con movimentazioni di ruspe per consolidare il terreno e altri mezzi pesanti e rumori continui, ha subito una fortissima pressione e stress tanto da rendere difficile la sua presenza. 

E proprio qui avevi già organizzato un Jova Beach party nel 2019 e sono certa tu sappia che a seguito del tuo concerto sono stati necessari 2 anni di restauro ambientale per riportare la spiaggia alla sua forma originaria, restauro reso ora del tutto inutile dal concerto che hai  tenuto da poco, lo scorso luglio. 

E poi ancora il Concerto che hai fatto quest’anno a Ravenna, in una pineta protetta da normative ambientali dove, per far spazio al concerto, sono stati tagliati senza autorizzazione 65 mila metri quadrati di tamerici proprio durante il periodo di nidificazione di uccelli considerati a rischio.  

E sai certamente che per tenere il concerto in questo luogo,  sarebbe stata necessaria un’autorizzazione ambientale e paesaggistica che non è mai arrivata.   

Eppure, tutti sanno che il tuo Jova Beach Party è un evento privato a scopo di lucro, e che utilizzi  suolo pubblico demaniale a fini commerciali gravando sul patrimonio naturale dell’area prescelta. 

Ecco perché organizzandoli a Porto Marghera, caro Lorenzo avresti una vera occasione di sensibilizzare realmente l’urgenza di riqualificare un luogo simbolo dell’industrializzazione postbellica, insediato in un ambiente fragilissimo e catalizzare l’attenzione sull’impatto ambientale che siti industriali simili hanno sull’ecosistema , senza gravare su territori fragili mettendo a rischio specie di fauna e flora protette. 

Io sono d’accordo con le associazioni ambientali e quindi ti propongo questa alternativa e caro Lorenzo Cherubini in arte Jovanotti, mi risponderai mai ? 


Articoli correlati
JesoloSlide-main

Sicurezza, a Jesolo avviata la discussione sul controllo di vicinato

1 minuti di lettura
L’amministrazione ha iniziato gli incontri con i comitati cittadini. Calendarizzato un appuntamento congiunto a dicembre. Obiettivo: definire un regolamento. L’amministrazione comunale ha…
SaluteSlide-mainVeneto

Covid. Nuovo piano di sanità pubblica in Veneto

2 minuti di lettura
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alla Sanità, Manuela Lanzarin, ha approvato un ulteriore aggiornamento del proprio Piano di Sanità Pubblica dal…
AmbienteIstruzioneSlide-mainVenezia

Ri-Party-Amo dalle università: il 1° dicembre a Ca' Foscari

3 minuti di lettura
A Venezia il quarto degli 8 workshop nelle Università italiane previste dal progetto Ri-Party-Amo. Prosegue il calendario delle attività per formare i…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio