Home / Economia  / Politica  / Scontro verbale tra Brugnaro e il Ministro Toninelli sulla tassa di scopo per il Mose. Proposta ritirata

Scontro verbale tra Brugnaro e il Ministro Toninelli sulla tassa di scopo per il Mose. Proposta ritirata

La proposta del Ministro Toninelli di fare una tassa di scopo per finanziare i restanti lavori del MOSE ha sollevato una marea di proteste in città ed in Regione. Le proteste più eclatanti le ha sollevate

La proposta del Ministro Toninelli di fare una tassa di scopo per finanziare i restanti lavori del MOSE ha sollevato una marea di proteste in città ed in Regione.

Le proteste più eclatanti le ha sollevate il Sindaco Luigi Brugnaro durante una intervista rilasciata al giornalista Berry Meson di Radio Padova. “I Cinque Stelle non finiscono mai di stupire  – ha tuonato Brugnaro – noi siamo contrari alle tasse e dovremmo metterne una per pagare il MOSE opera dello Stato? Toninelli deve dimettersi da Ministro, non ha fatto nulla da quando è li, ha creato solo problemi. Ne abbiamo visti tanti di incapaci, ma come questo mai. Stiamo affidando il futuro del paese a persone incompetenti. Noi se o magnemo questo qua. Il Veneto ha chiesto l’autonomia e ci devono dare l’autonomia”. E per finire Brugnaro afferma: “Abbiamo invitato il Ministro a Venezia per fargli vedere quello che sta bloccando”.

La replica del Ministro Danilo Toninelli non tarda ad arrivare: “Brugnaro fa sorridere – precisa Toninelli in un’intervista telefonica a Radio Padova – lasciamolo parlare è un personaggio folcloristico, a me piace affrontare i problemi. Brugnaro ha un Governo che vuole collaborare con tutti ed anche con i sindaci, Venezia ha tanti problemi da risolvere e voglio dare una mano per risolverli. Comunque la tassa sul Veneto non c’era, è una polemica campata sul nulla”.

Il conduttore Berry Meson pone poi la domanda al Ministro sul problema grandi navi in Bacino di San Marco. “Per il problema grandi navi – afferma Toninelli – a fine maggio arriverò a Venezia con i progetti di fattibilità per discuterne, risolvere i problemi e mantenere Venezia come zona di polo crocieristico numero uno”.

Comunque la proposta del Ministro di istituire una tassa di scopo per finanziare il Mose è stata ritirata e quindi nessuna nuova tassa graverà sui veneti.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni