Economia&LavoroSlide-main

Scatta la multa per gli esercenti che rifiutano i pagamenti elettronici

1 minuti di lettura

Nell’ambito della manovra economica prevista per il 2018, il viceministro dell’Economia Luigi Casero ha firmato la norma secondo la quale scatterà una multa di 30 euro per tutti i commercianti che rifiuteranno i pagamenti tramite Pos.

 

Per Casero si tratta di “una sanzione quasi simbolica ma che indica un cambio di marcia importante”, in quanto il pagamento elettronico è non solo indice di una rivoluzione digitale in atto, ma anche un incentivo a non evadere il fisco. Il viceministro annuncia l’appoggio da parte di tabaccai e benzinai, che tuttavia auspicherebbero una riduzione delle commissioni bancarie.

Uno studio di SosTariffe.it ha dimostrato che le spese per l’esercente che attiva un Pos collegato al conto corrente, ammontano in media a 2000 euro l’anno, un 2% circa sul ricavo annuo dell’attività. Complessivamente, il commerciante deve corrispondere un canone mensile per il comodato d’uso ed un costo fisso per transazione, che solitamente non supera i 10 centesimi. Si aggiunge inoltre un costo percentuale per transazione, che risulta essere quello più variabile e meno chiaro per l’esercente, perché dipende da fattori quali il circuito utilizzato e la tipologia di carta. Il margine della banca si aggira così intorno all’1% e il 2%.

 

Nonostante la norma varata nel 2015 che incentiva i micropagamenti anche al di sotto dei 5 euro anche grazie ad un adeguamento consono delle commissioni, alcuni commercianti applicano tutt’ora un limite minimo, al di sotto del quale il cliente è costretto a pagare in contanti.

 

La mancanza di direttive chiare con annesse ipotesi relative al taglio delle commissioni, creano un malcontento generalizzato presso gli esercenti, a discapito dei consumatori che di fatto preferiscono pagare con la moneta elettronica (secondo i dati di SosTariffe.it si tratta di 7 italiani su 10).

 

Articoli correlati
Città Metropolitana di VeneziaNewsSlide-mainSportVenezia

Venice Night Trail è Sold Out

2 minuti di lettura
L’ottava edizione della Venice Night Trail è già Sold Out. Esauriti i 5000 pettorali per il trail notturno organizzato da Venicamarathon VENEZIA…
IstruzioneItaliaSlide-mainSociale

"Free to Choose" entra in 3 scuole superiori

2 minuti di lettura
Il nuovo board game “Free to Choose” entra in 3 scuole superiori di Pordenone con il progetto europeo “CHANGE” Uno strumento innovativo di apprendimento basato su…
ItaliaSlide-mainVeneto

L'importanza dello sport a scuola: focus sul convegno "Sport è scuola" a Cortina D'Ampezzo

1 minuti di lettura
Il convegno “Sport è scuola” a Cortina D’Ampezzo si concentra sull’importanza dello sport nell’istruzione, esplorando modelli organizzativi e opportunità post-olimpiche. Il prossimo…