LavoroMarconSlide-mainSostenibilità

San Marco Group pedala verso la sostenibilità

3 minuti di lettura

Nuove iniziative che promuovono la mobilità dolce. E-bike Askoll per i dipendenti e azioni mirate di mobility management confermano l’attenzione del Gruppo alle persone e alla tutela ambientale.

San Marco Group, azienda leader nella produzione e distribuzione di pitture e vernici per l’edilizia professionale, muove un ulteriore e importante passo avanti in direzione della sostenibilità e del welfare aziendale, valori che la vedono da tempo in prima linea. Per incentivare i dipendenti verso una mobilità rispettosa dell’ambiente, infatti, l’azienda metterà a loro disposizione tre biciclette elettriche presso le sedi di Marcon (VE), una a Montemarciano (AN) e tre a Forlì. Le e-bike sono fornite da Askoll, azienda veneta rinomata nel settore della green mobility che produce una vasta gamma di veicoli elettrici al 100% ideati, disegnati e realizzati internamente nel segno della migliore qualità Made in Italy.

La partnership rientra in un piano di ampio respiro. Dopo aver svolto un sondaggio interno strutturato per un attento ascolto delle esigenze dei dipendenti sul tema della mobilità sostenibile, il Gruppo ha attivato un articolato progetto che coinvolgerà l’intero mobility management aziendale attraverso una piattaforma dedicata: uno strumento che permette all’azienda di raccogliere in un portale unico tutti gli strumenti dedicati alla mobilità sostenibile, offrendo servizi in grado di migliorare il tragitto casa-lavoro. I punti cardine dell’iniziativa sono rappresentati dalla incentivazione della mobilità condivisa e di modalità di spostamento salutari ed eco-friendly, proprio come la bicicletta.

Il modello di e-bike Askoll che San Marco Group metterà a disposizione dei propri dipendenti è l’eB4, la bicicletta a pedalata assistita pensata per gli spostamenti urbani, ideale per affrontare anche i tragitti più lunghi. Dotata di sella ergonomica, forcella ammortizzata, grandi ruote e motore da 250W, la eB4 garantisce il massimo comfort ed una guida più dinamica in totale sicurezza.

“Attraverso la partnership con Askoll vogliamo offrire un servizio in più ai nostri dipendenti e avvicinarli alla mobilità sostenibile, parte importante di uno stile di vita non solo rispettoso dell’ambiente, ma più equilibrato e salutare”, commenta Mariluce Geremia,Vice Presidente e Responsabile Risorse Umane San Marco Group,Siamo convinti, infatti, che anche il tragitto casa-lavoro possa trasformarsi in un momento di consapevolezza e, perché no, di benessere psicofisico. In Askoll abbiamo individuato un partner ideale: ad accomunarci, oltre alle origini venete, sono i valori fondanti di qualità, innovazione e sostenibilità”.

“Siamo molto orgogliosi di essere stati scelti come partner da San Marco Group per lanciare questa importante iniziativa” – afferma Gian Franco Nanni, Amministratore Delegato di Askoll Eva – “Dal 2015, anno di lancio del primo veicolo elettrico di Askoll, ci impegniamo a sensibilizzare i cittadini sull’utilizzo di veicoli a emissioni 0 per i loro spostamenti, un gesto concreto e quotidiano verso l’ambiente. Credo fortemente che progetti come questo possano contribuire a promuovere una nuova forma di mobilità e ad aggiungere un ulteriore tassello verso il raggiungimento di questo traguardo”.

Tramite il modulo “Activities” del portale, San Marco Group potrà premiare tutti i  dipendenti che adottano comportamenti sostenibili nei loro spostamenti casa-lavoro. L’approccio si basa infatti su modelli di gamification che prevedono l’utilizzo di elementi ludici: a coloro che si spostano in modo “green” viene quindi assegnato un punteggio, e a fine anno è previsto un premio.

I punti sono assegnati in base alle emissioni inquinanti prodotte, al fine di dare vita ad una gara aziendale basata sui comportamenti più virtuosi e con lo scopo di migliorare le abitudini di mobilità. Gli effetti a cui può portare questa sfida si tradurranno in ripercussioni positive sull’ambiente: riduzione di anidride carbonica, polveri sottili e ossidi di azoto. Il contest contribuirà inoltre a sviluppare un contesto professionale costruttivo, in cui tutti siano spinti a dare il massimo.

Con l’attivazione del modulo “Pooling”, invece, il Gruppo vuole incentivare il car pooling, ossia l’utilizzo condiviso di automobili tra i dipendenti. Attraverso l’introduzione di un apposito sistema informatico per la comunicazione tra i lavoratori, si promuoverà l’ottimizzazione delle risorse e il risparmio economico in termini di costo pro capite di carburante, ma anche il miglioramento dei rapporti sociali all’interno dell’azienda.

Tutte queste iniziative saranno attentamente monitorate al fine di rendere il progetto di mobilità sostenibile sempre più allineato con le richieste e le necessità dei dipendenti, in un’ottica di sempre maggiore personalizzazione.

Articoli correlati
MestreSlide-main

Dedicato a Don Franco De Pieri il nuovo ponte ciclopedonale in riviera Marco Polo

1 minuti di lettura
La Giunta comunale riunita ieri ha approvato, su proposta dell’assessore alla Toponomastica Paola Mar, la delibera con la quale si autorizza l’intitolazione a Don…
AnimaliMargheraMestreSlide-mainVenezia

Colonie feline, arriva il bando per i contributi finanziari del Comune di Venezia

1 minuti di lettura
La Giunta comunale riunita ieri ha approvato, su proposta dell’assessore all’Ambiente Massimiliano De Martin, la delibera che contiene gli indirizzi, i requisiti e i…
Slide-mainTrevisoTutela del Cittadino

Carabinieri e pagamenti online, 5 denunce per truffa

1 minuti di lettura
I CC della Stazione di Dosson di Casier hanno denunciato, per truffa in concorso, un 18enne residente a Roma e una 38enne,…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio