AmbienteIstruzioneSlide-mainVenezia

Ri-Party-Amo dalle università: il 1° dicembre a Ca’ Foscari

3 minuti di lettura

A Venezia il quarto degli 8 workshop nelle Università italiane previste dal progetto Ri-Party-Amo. Prosegue il calendario delle attività per formare i giovani sulle tematiche ambientali che continuerà con iniziative nelle scuole italiane, con oltre 100.000 studenti coinvolti in programmi didattici. L’obiettivo è rendere i giovani, le scuole, le famiglie, le aziende e intere comunità, protagonisti della cura e del restauro della natura del nostro Paese.

Prosegue il calendario degli 8 Workshop nelle Università legati al piano “Formiamo i giovani”, parte del progetto RI-PARTY-AMO, il programma ambientale concreto e ambizioso nato dalla collaborazione tra WWF Italia, Intesa Sanpaolo e il Jova Beach Party.

Il progetto Ri-Party-Amo è articolato in tre principali pilastri: parte dalla pulizia delle spiagge, passa per progetti di ricostruzione naturale e si completa con attività di educazione, sia nelle università sia nelle scuole.

Ri-Party-Amo ha l’obiettivo di: pulire 20 milioni di metri quadri di spiagge, laghi, fiumi e fondali; realizzare 8 progetti di ripristino degli habitat; organizzare 8 incontri nelle università italiane e numerosi workshop nelle scuole capaci di coinvolgere un totale di 100.ooo studenti e le generazioni più giovani.

Ri-Party-Amo è possibile grazie alla campagna di raccolta fondi sulla piattaforma di crowdfunding For Funding di Intesa Sanpaolo(ForFunding.it/Ripartyamo) che ha raccolto più di 3 milioni di euro.

Ri-Party-Amo con “Formiamo i giovani” sviluppa un programma di workshop universitari dedicati agli studenti che saranno coinvolti in seminari multidisciplinari e pratici sulle tematiche ambientali per confrontarsi con gli esperti e i volontari coinvolti nel progetto.

Ogni incontro è pensato con una struttura dinamica, interattiva e coinvolgente: l’autorevole voce di professori universitari ed esperti farà da guida con lezioni teoriche seguite da applicazioni pratiche, al fine di promuovere una discussione attiva e la massima disseminazione delle conoscenze interdisciplinari necessarie per affrontare la complessità del presente.

L’adesione ai workshop assegna agli studenti l’attestato di partecipazione con la possibilità di acquisire i relativi CFU. La partecipazione è gratuita ed è aperta agli studenti di tutte le facoltà.

Giovedì 1 dicembre presso l’Auditorium Danilo Mainardi, Campus Scientifico, via Torino 155, Mestre, si svolgerà il quarto Workshop dal titolo «RESTORING NATURE» organizzato con Università degli Studi Ca’ Foscari di Venezia.

Il confronto “Restoring Nature” si occuperà della tutela della biodiversità, l’impegno per la sua diffusione, il ripristino degli ecosistemi e di come favorire i processi naturali affinché guidino l’evoluzione resiliente di un ambiente naturale intervenendo con la rinaturazione. La rinaturazione rappresenta una delle azioni più efficaci di adattamento degli ecosistemi ai cambiamenti climatici.

Il dibattito mette in evidenza come solo attraverso la combinazione di molteplici competenze, trasversali sui diversi ambiti disciplinari, sarà possibile garantire la piena salvaguardia delle risorse naturali in un’ottica di sostenibilità. Inoltre, il tema mette in evidenza la necessità di figure professionali con competenze specifiche che diventa occasione di sviluppo per nuovi sbocchi lavorativi determinanti: i green jobs.

Per promuovere la formazione specifica, il progetto Ri-Party-Amo con WWF mette a disposizione 20 borse di studio per i Certificate Programs online “Il Manager della Biodiversità” e “Il Manager della Transizione Ecologica” per l’anno accademico 2022/2023, erogati dall’Istituto Europeo dell’Innovazione per la Sostenibilità (EIIS). 

Per candidarsi ai percorsi di studio: Borse di studio Certificate Programs_Application. È bene cogliere l’opportunità iscrivendosi entro il 30 novembre 2022.

I lavori in aula “Restoring Nature” avranno inizio alle 9.30. I saluti di benvenuto saranno a cura di Andrea Agapito Ludovici – Responsabile Acque e Progetti sul Territorio WWF Italia.

Il tema sarà sviluppato grazie ai Professori e relatori coinvolti che tratteranno i seguenti interventi:

  • LIFE FORESTALL nella Riserva Naturale Statale Oasi WWF Valle Averto – A cura di A. Meggiato, I. Cavalli, F. Scarton, M. Baldin – CORILA – Selc Venezia
  • Il progetto Rest-Coast. Recupero ambientale in laguna di Venezia – A cura di C. Dabalà – CORILA
  • Ripristino di habitat lagunari di basso fondale. Gli effetti sulla fauna ittica – A cura di P. Franzoi, Università Cà Foscari Venezia – Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica
  • LIFE BEWARE – A cura di G. Mezzalira, Direttore Direzione Innovazione e Sperimentazione di Veneto Agricoltura

Al termine dei lavori in aula, 40 studenti potranno vivere un’esperienza on field durante la sessione pomeridiana presso l’Oasi WWF Valle Averto in cui avranno la possibilità di sperimentare, tramite attività pratiche sul campo, i temi oggetto del workshop.

L’Oasi WWF Valle Averto è una zona umida di importanza internazionale riconosciuta, dal 1989. L’area, di circa 200 ettari, comprende ampi specchi di acqua salmastra, canneti, prati umidi, boschi igrofili e canali. Si trova nella parte medio-inferiore della Laguna di Venezia. La presenza di acqua dolce e salmastra, tipica delle valli da pesca, garantisce una significativa varietà ambientale, con circa 400 specie di floristiche e numerosi habitat vegetali.

Il workshop on field in Oasi è riservato ai primi 40 studenti che si registreranno tramite form sulla piattaforma Eventbrite al link https://restoring-nature-ripartyamo-wwf.eventbrite.it accessibile dalla  news sul sito One Planet School.

Articoli correlati
IntervisteSlide-mainSpeciale Peregrinatio Beati Rosarii LivatinoVideo

L'emozione del Dott. Alfredo Robledo alla vista della camicia del Beato Livatino (VIDEO)

1 minuti di lettura
Tra le tappe conclusive della Peregrinatio Livatino, la sede di Confindustria. Nel convegno dedicato alla figura del giudice Livatino dal titolo “Beato…
AmbienteSlide-main

Raccolta rifiuti a Cimadolmo: uniti per un mondo più green

1 minuti di lettura
L’amministrazione comunale di Cimadolmo, in collaborazione con i Raccoglitori di Inciviltà Altrui, promuove una nuova raccolta di rifiuti nel territorio. Il ritrovo…
AmbienteSlide-mainVeneto

Caccia uccelli migratori, Zanoni (PD): “Su delibera Giunta pronto a depositare un doppio esposto"

2 minuti di lettura
Caccia uccelli migratori, Zanoni (PD): “Su delibera Giunta pronto a depositare un doppio esposto, a Corte dei Conti e Procura della Repubblica….

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio