Slide-mainSportVeneziaVideo

Reyer vince netta con Pistoia

2 minuti di lettura

L’Umana Reyer si prende la rivincita con Pistoia e vince netta. Le due compagini si rivedranno mercoledì a Torino in Coppa Italia.

MESTRE – L’Umana Reyer si prende la rivincita. Dopo aver subito la prima sconfitta in campionato a Pistoia vince nettamente contro l’Estra nella partita di ritorno, in attesa del terzo scontro mercoledì 14 a Torino per il quarto di finale di Coppa Italia (palla a due alle 20.45).

Una vittoria schiacciante sotto tutti in punti di vista, non solo nel punteggio. Al 96-69 finale va aggiunto un 123-59 di valutazione, con la doppia cifra di ben 5 giocatori e tutti gli altri comunque a referto tolto Simms, autore di 5 rimbalzi.

La partita

Ancora fuori Parks, recupera però Kabengele. Lo starting five è il solito: Spissu, Tucker, Casarin, Simms e Tessitori. La Reyer parte subito forte e senza falli (il primo al settimo minuto). 7-2 al 2′, 13-6 al 4′ e primo vantaggio in doppia cifra che arriva al 7’30” (20-9) con l’and one di Tucker, protagonista di giornata con 14 punti e 18 di valutazione. Nel finale di periodo arriva anche il +16 (25-9), prima di terminare i primi 10′ sul 27-12.

Pistoia continua a soffrire l’intensità difensiva orogranata, costretta a prendersi tiri quasi sempre allo scadere dei 24” e in molti casi senza riuscire a entrare in area, tirando per di più con percentuali disastrose (2/20) da 3. Così, gli orogranata si ritrovano sul 37-12 al 13′, con un Wiltjer in serata di grazia (12 punti in 5 minuti sul parquet). E appena gli ospiti provano a riavvicinarsi (39-20 al 14’30”) basta un time out per rimettere le cose a posto: parziale di 8-0 e 47-20 al 17′ e addirittura 51-22 sulla sirena di fine tempo.

Al rientro dagli spogliatoi le cose non cambiano. In 4′ è 66-27, con anche giocate spettacolari come l’and one di Tucker da recupero in pressione su Moore. Altre grandi azioni in un quarto in cui solo Hawkins, con le triple, prova a tenere parzialmente a galla Pistoia, sono una tripla di Wiltjer su grande recupero difensivo di Casarin (che firma anche il 73-35 per ribadire il +38 toccato al 26’30” con Kabengele) e il canestro di Heidegger (autore anche della tripla del 78-43 con cui si chiude il periodo) su assist inventato da De Nicolao.

Nell’ultimo periodo, il massimo divario: 85-46 al 32’30”, con coach Spahija che chiama time out a metà quarto sull’85-58 in seguito a un break di 0-12. Si riparte però dalla tripla di O’Connell e dal canestro di Janelidze a rimbalzo offensivo per il 90-58. Pistoia riesce a limare qualcosa (90-66), poi finisce 96-69.

Il tabellino

Parziali: 27-12; 51-22; 78-43

Umana Reyer: Spissu 3, Tessitori 14, Heidegger 16, Casarin 13, De Nicolao 2, O’Connell 5, Janelidze 2, Kabengele 4, Brooks 2, Simms, Wiltjer 15, Tucker 20. All. Spahija.

Estra Pistoia: Willis 8, Della Rosa, Moore 10, Cemmi ne, Saccaggi 5, Del Chiaro 7, Varnado 4, Wheatle 8, Hawkins 21, Ogbeide 6. All. Brienza.

Articoli correlati
ItaliaSlide-mainSport

Paolo Monna oro europeo e pass olimpico

2 minuti di lettura
Paolo Monna vince l’oro europeo nella pistola ad aria compressa da 10 metri e stacca il pass olimpico per Parigi 2024. GYOR…
ArteSlide-mainVenezia

Due qui / To Hear: il Padiglione Italia alla 60ª Biennale di Venezia

3 minuti di lettura
“Due qui / To Hear” il progetto espositivo nel Padiglione Italia alla 60ª Biennale di Venezia Il mondo dell’arte contemporanea si prepara…
ArteAttualitàMestreVenezia

Mestre Lab #2

1 minuti di lettura
S’inaugura domani a Forte Marghera, il secondo evento espositivo, di un ciclo di tre, curato da Circolo Veneto e Domus Lab Mestre…