Home / Regione  / Regione. P.A. ripartizione delle risorse economiche decentrate

Regione. P.A. ripartizione delle risorse economiche decentrate

    P.A. RIPARTIZIONE E DISTRIBUZIONE DELLE RISORSE ECONOMICHE DECENTRATE. CALZAVARA, “UN ACCORDO FRUTTO DI MEDIAZIONE E CONFRONTO CON LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI”   L’Assessore regionale al Bilancio e Risorse Umane, Francesco Calzavara, ha incontrato in videoconferenza le principali rappresentanze

 

 

P.A. RIPARTIZIONE E DISTRIBUZIONE DELLE RISORSE ECONOMICHE DECENTRATE. CALZAVARA, “UN ACCORDO FRUTTO DI MEDIAZIONE E CONFRONTO CON LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI”

 

L’Assessore regionale al Bilancio e Risorse Umane, Francesco Calzavara, ha incontrato in videoconferenza le principali rappresentanze sindacali del comparto Funzioni locali, al fine di condividere l’ipotesi di nuovo contratto decentrato integrativo 2021 per il personale della Regione del Veneto.

 

“Ringrazio la delegazione trattante di parte sindacale per la proficua collaborazione dimostrata in questi mesi per giungere alla sottoscrizione dell’ipotesi di accordo sulla ripartizione e destinazione delle risorse economiche decentrate per il 2021 – ha commentato Calzavara -. Ritengo che quello discusso sia un accordo equilibrato che vede, dopo vari aggiustamenti, la concreta possibilità di una firma congiunta da parte di tutte le organizzazioni sindacali e premi la crescita del personale del comparto”.

 

I punti discussi derivano dalla trattativa avviata, tra la delegazione trattante di parte pubblica e quella di parte sindacale, già alla fine dello scorso anno contribuendo al raggiungimento di questo importante obbiettivo della condivisione del riparto delle risorse decentrate.

 

Al centro del confronto l’accordo sulle Progressioni orizzontali, che oggi valgono 6,8 milioni di euro sulla ripartizione totale del fondo, già quantificato in complessivi 13.199.232,86 milioni di euro. La produttività generale sarà finanziata per 4 milioni, che potranno aumentare con le risorse variabili in via di definizione, così come viene confermato lo stanziamento di 120mila euro annui per l’Indennità per Specifiche Responsabilità.

“Tutte le sigle sindacali hanno dato disponibilità alla sottoscrizione dell’accordo e questo dimostra quanto sia stato importante condividere con tutti gli attori la ripartizione delle risorse destinate al trattamento accessorio del personale dell’ente regionale – ha concluso Calzavara -. Inoltre è stato concordato che tutte le risorse di natura variabile che si presenteranno in corso d’anno potranno implementare il fondo, compresa la quota di risparmi derivanti dai Piani di Razionalizzazione e riqualificazione delle spese, incrementando la voce produttività generale, che oggi pesa il 31% sul totale del fondo”.

L’ipotesi discussa verrà ora trasmessa al collegio dei revisori dei conti e sarà poi presentata in Giunta regionale per l’autorizzazione alla sottoscrizione definitiva.

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni