NewsSlide-main

Quiz patente B: cosa cambia dal 2022

2 minuti di lettura

Prendere la patente è una tappa fondamentale nella vita di una persona, giacché simboleggia il passaggio verso il mondo degli adulti e della propria indipendenza. Ma rispetto agli anni precedenti, nel 2022 sono state introdotte alcune modifiche relativamente al conseguimento della patente B. Scopriamole nel dettaglio.


Esame patente B: le novità del 2022

Le modifiche del 2022 riguardano l’esame di tipo teorico, i cui tempi sono stati ridotti notevolmente. Tale rettifica è stata prevista dal Decreto del 27 ottobre 2021 del Ministero delle infrastrutture e mobilità sostenibili, a cui è seguita una circolare della Direzione Generale della Motorizzazione.

In particolare, innanzitutto, il numero di domande è stato ridotto da 40 a 30. Lo stesso vale per il tempo che l’esaminando ha a disposizione per l’esame: 20 minuti invece di 30. Anche il numero di errori che è possibile compiere ha subito una variazione: se prima del 2022 ne erano concessi al massimo quattro, adesso ne sono permessi al massimo tre per riuscire ad ottenere il tanto agognato foglio rosa.

Non sono, invece, state modificate le modalità di svolgimento dell’esame: il soggetto verrà posizionato di fronte ad un computer e le proporzioni circa la formazione della scheda verranno estratte in maniera casuale. A quel punto in candidato sarà tenuto a rispondere con un vero o con un falso.

Tali cambiamenti hanno, altresì, contribuito a far sì che in una stessa mattinata si arrivino a svolgere diverse sessioni di esame. Si precisa, infine, che le modifiche sopraelencate valgono anche per la patente di tipo A.


Neopatentati: quale auto scegliere

Una volta ottenuta la patente si passa al momento di dover scegliere l’auto adatta, che rispetti il Codice della Strada. Innanzitutto, è bene precisare che prendere la patente equivale ad essere inseriti nel settore dei neopatentati, ovvero di coloro che non hanno abbastanza esperienza. Per questo sono state stabilite alcune caratteristiche e limitazioni che le automobili devono avere.

Relativamente al rapporto tra potenza e tara, esso non deve superare i 55 kw/t. Inoltre, la potenza massima dell’auto deve essere di 70 kw. Quanto invece alle caratteristiche, con la patente B è possibile guidare camper, camion (fino a determinati chili) e altre categorie di mezzi. In questo caso, il neopatentato dovrà rispettare solo il limite di 55 kw/t e non quello sulla potenza.

Si evidenzia inoltre che per i neopatentati, vista la poca esperienza, scegliere un’auto nuova potrebbe essere controproducente, soprattutto in considerazione del fatto che dopo un anno decadono le limitazioni e, per tale ragione, si potrebbe decidere di passare a un veicolo con prestazioni maggiori.

Di conseguenza, specie se il budget fosse limitato, una soluzione alternativa potrebbe essere vagliare il mercato delle auto usate destinate ai neopatentati valutando anche le opzioni sotto i 1000 euro, per risparmiare un po’ di soldi sull’acquisto della prima vettura e allo stesso tempo avere a disposizione un mezzo di proprietà in tempi molto brevi.

Ci sono diverse vetture adatte a chi ha preso da poco la patente che si possono trovare sul mercato dell’usato. Se si hanno le idee confuse e non si è sicuri di quale soluzione scegliere, si consiglia di optare per auto classiche come la Fiat Panda, la Fiat 500, la Smart, la Renault Clio, la Peugeot 180 o la Ford Fiesta. Altrimenti, se si ha voglia di avere un veicolo diverso dagli altri, si potrebbero considerare auto come la Hyundai i10, l’Opel Corsa, la Lancia Ypsilon o la Seat Ibiza.

Articoli correlati
Le eccellenzeMarca TrevigianaSlide-mainTurismo

L'eccellenza al femminile: la storia di Dal Din, un viaggio tra terroir e passione

3 minuti di lettura
Il cuore delle colline di Valdobbiadene, culla del vino di qualità, custodisce una storia che merita di essere conosciuta: è la storia…
ItaliaSlide-main

Giorgia Meloni: nuova direzione del Governo sulla sfida demografica

2 minuti di lettura
Il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni e il Ministro per la Famiglia Eugenia Roccella hanno ribadito l’impegno del governo italiano nel contrastare…
Marca TrevigianaSlide-mainSPECIALE ELEZIONI 2024Treviso

Esplosione centrale idroelettrica a Bargi: recuperati i corpi di due dispersi

1 minuti di lettura
I Vigili del Fuoco hanno recuperato i corpi di due persone dopo l’esplosione alla centrale idroelettrica di Bargi, portando il bilancio delle…