DigitalItaliaSlide-main

Quanto vale il settore del Digitale in Italia? I numeri

2 minuti di lettura

Le analisi dei dati relativi al 2021 hanno dimostrato una forte crescita del mondo digitale, che ha raggiunto un valore complessivo stimabile in 75,3 miliardi di euro totali nel territorio italiano, con un balzo di oltre il 5% rispetto all’annata precedente. Il trend sembra essere stato rispettato nel 2022 e, così, si stima che entro il 2025 il mercato possa valere oltre 91 miliardi di euro. A tal proposito sarà fondamentale investire in aspetti nevralgici del settore, anche grazie ai fondi stanziati dal PNRR, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Per quanto riguarda la missione relativa a innovazione e digitalizzazione (ma anche inclusione sociale e transizione ecologica) le somme messe in campo sono pari a 191 miliardi di euro, con un investimento economico che non ha precedenti nella storia d’Italia.

Il mondo digitale è una definizione che comprende una pluralità di sezioni: si parla di PMI (piccole medie imprese) che aprono alle innovazioni tecnologiche, le grandi industrie, i media, gli istituti bancari, assicurativi e finanziari oltre che sanità e tutto il comparto dedicato al gioco digitale. Ciò include le nuove frontiere come il più recente Cloud gaming ma anche le classiche console, senza dimenticare i giochi via app tramite smartphone che si stanno ritagliando una parte sempre maggiore del mondo del videogioco. Queste ultime sono in grado di offrire un panorama molto vasto di passatempi, gratuiti o meno, quali ad esempio corse di auto, sport di tutti i generi, sale da gioco digitali: esistono molte categorie di slot online, oltre a software per giocare a carte, a giochi tradizionali, come scopa, scopone, poker e tanti altri. Tornando invece a forme di videogiochi legate alle console più tradizionali come Xbox e Playstation, il mercato del gaming nel panorama italiano è stato in grado di generare un fatturato pari a oltre 2 miliardi nel 2021, dimostrandosi in netta crescita rispetto all’anno precedente. Gli analisti propendono nel definire il trend in costante crescita. Al momento l’aspetto trainante riguarda ancora la vendita dei software, grazie a titoli divenuti veri e propri cult tali da generare anche film o serie tv ad essi ispirati. Il riferimento va ad esempio ad Assassin’s Creed, dove il protagonista è stato interpretato da Michael Fassbender, uscito nelle sale nel 2016. Più recente è invece la serie tv HBO The last of us, una trasposizione superlativa secondo la critica del videogioco post apocalittico campione di vendite.

Il 2021 ha evidenziato una crescita di tutti i settori relativi al mondo digitale, non è però tutto rose e fiori il mondo del digitale in Italia, con rilevanti differenze in base alle aree geografiche. È Marco Gay a sottolinearle, Presidente di Anitec-Assinform, il quale ricorda come esiste una grande disparità: il Nord Ovest/Centro Italia trainano gli investimenti nel digitale mentre sono molto più indietro realtà del Sud Italia. Inoltre resta altissima l’attenzione relativa alla sicurezza informatica, elemento testimoniato dalla continua crescita del mercato Cybersecurity, che vanta un +13.5% nel corso del 2022 rispetto all’anno precedente. Una sempre maggiore digitalizzazione va di pari passo ad una crescente sicurezza, con l’obiettivo di diminuire sempre più gli attacchi informatici.

Articoli correlati
ItaliaSlide-mainSport

Italia all'ultimo secondo

5 minuti di lettura
L’Italia di Spalletti va in svantaggio a inizio secondo tempo e riagguanta gli ottavi di EURO 2024 all’ultimo secondo di recupero LIPSIA…
AttualitàIstruzioneNewsSlide-mainSociale

50.000 giovani isolati e attaccati ai cellulari. Allarme del Ministro Valditara

1 minuti di lettura
Il Ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara ha rivelato un dato preoccupante durante la XXIII edizione di Salute Direzione Nord: in Italia, 50.000 ragazzi…
SaluteSlide-mainSociale

"Festa d'Estate al Centro di Salute Mentale

2 minuti di lettura
Al Centro di Salute Mentale di San Donà di Piave si è svolta la tradizionale “Festa d’Estate”, un evento di integrazione e…