AmbienteCittà Metropolitana di VeneziaSlide-main

“Puliamo il Bacino”, la giornata ecologica chiama a raccolta 45 Comuni e cittadini

1 minuti di lettura

Amministrazioni, cittadini e volontari di associazioni si impegneranno nella pulizia di rifiuti abbandonati in aree pubbliche durante la stessa giornata.

VENEZIA – Dopo la prima edizione dello scorso anno, ritorna l’iniziativa “Puliamo il bacino”, che invita i 45 Comuni appartenenti al Bacino di Venezia a partecipare ad una nuova giornata ecologica collettiva, in collaborazione con il Consiglio di Bacino Venezia Ambiente. La data è sabato 20 aprile 2024.

Locandina "Puliamo il Bacino"

Ogni comune aderente alla giornata ecologica ha stabilito un orario e un luogo di ritrovo specifico per la raccolta dei materiali abbandonati, in cui sarà presente un proprio referente. Nel punto di ritrovo i volontari potranno iscriversi per beneficiare delle forniture messe a disposizione dal Consiglio di Bacino Venezia Ambiente, quali copertura assicurativa e fornitura per l’attività come guanti, sacchetti e pinze per la raccolta, oltre a cappellini, shopper di cotone e pettorine per segnalare le persone al lavoro. Inoltre, per facilitare il trasporto del materiale raccolti nell’area di deposito e ritiro, il Consiglio di Bacino ha fornito tutti i Comuni di trolley, che saranno impiegati per l’occasione.

I rifiuti raccolti verranno inseriti nei sacchetti in dotazione, che verranno disposti in precise aree per il ritiro comunicate dalle amministrazioni al gestore Veritas S.p.a.
I partecipanti potranno raccogliere tutti i materiali di natura urbana come carta, lattine, bottigliette di plastica e anche mozziconi di sigaretta, i sacchetti saranno organizzati per tipologia di contenuto. Nel caso in cui venissero ritrovati oggetti ingombranti e pericolosi, come ad esempio amianto, questi dovranno essere segnalati al referente.

«Siamo molto soddisfatti della conferma alla partecipazione e di nuove iscrizioni di altri Comuni rispetto allo scorso annodichiara il Presidente di Venezia Ambiente e Sindaco di Quarto d’Altino, Claudio Grosso. – È un segnale importante per tutto il bacino mostrare una comunione d’intenti e un interesse collettivo per il nostro territorio e ringrazio non solo i colleghi amministratori che hanno aderito, ma anche Veritas che ci supporta. Confidiamo anche in una risposta attiva dei cittadini, che lo scorso anno hanno partecipato in più di 400 raccogliendo fino a 330 sacchi, per più di tre tonnellate di rifiuti che erano sparsi nell’ambiente».

L’obiettivo, quindi, è superare la precedente edizione, nell’ottica di riuscire a far partecipare sempre più amministrazioni in una giornata pensata per stare insieme, facendo del bene alla natura.

Articoli correlati
NewsSlide-mainVeneto

Preso Fleximan, ma è lui o non è lui?

1 minuti di lettura
I Carabinieri di Adria (Rovigo) e il Nucleo operativo radiomobile hanno denunciato il presunto responsabile di alcuni danneggiamenti ad autovelox situati in provincia…
AmbienteAnimaliMeteo in VenetoSlide-mainTutela del Cittadino

"Non andate a passeggiare lungo i fossi"

3 minuti di lettura
Questa mattina, venerdì 17 maggio, il Presidente del Veneto Luca Zaia ha fatto il punto sulla situazione drammatica, creatasi in seguito alle…
ArteIntervisteSlide-mainVeneziaVideo

L'importanza di mettersi alla prova: intervista al Direttore Riccardo Caldura

1 minuti di lettura
VENEZIA – In occasione della cerimonia di premiazione del bozzetto vincitore del Trofeo della Giuria Popolare del Premio Mestre di Pittura, abbiamo intervistato Riccardo…