AmbienteSlide-mainSostenibilitàVeneto

Primo Summit del mare, Chioggia porta i suoi progetti di sviluppo sostenibile

3 minuti di lettura

Anche Chioggia ha partecipato, assieme alle altre 9 amministrazioni che compongono la Conferenza dei Sindaci del Litorale Veneto, al Primo Summit del Mare che si è tenuto a Jesolo ed Eraclea venerdì 7 ottobre.

Presente per il Comune di Chioggia l’assessore alla Cultura e Agricoltura, Avv. Elena Zennaro che, di concerto con l’assessore all’Ambiente Serena De Perini, ha presentato alcuni dei progetti messi in atto in ambito comunale a tutela del nostro prezioso territorio. Tre in particolare le iniziative che l’Amministrazione comunale ha portato in discussione al Tavolo 8 del Summit: la Notte Green, Fishing for Litter e il progetto di tutela dei fondali delle Tegnùe.

Con la Notte Green, il 30 luglio scorso, il Comune ha voluto dare un forte messaggio sul suo impegno nella tutela dell’ambiente, organizzando un momento di festa all’insegna della sostenibilità che ha visto anche grande partecipazione ai momenti di riflessione e dibattito con seminari e incontri informativi dedicati alla mobilità, al riciclo, alla green economy e alla tecnologia applicata alla sostenibilità.

Fishing for Litter è la prova di quanto il mare e la sua tutela stiano a cuore ai pescatori di Chioggia, che oltre a fare il loro lavoro ogni giorno sono anche le sentinelle delle nostre acque. Iniziativa unica in Italia nel suo genere in quanto a durata, è resa possibile grazie al costante impegno dei comandanti e degli equipaggi di circa 60 imbarcazioni, che riportano a riva tutti i rifiuti che rimangono impigliati nelle loro reti.

Anche il progetto per la valorizzazione delle Tegnùe presentato in occasione del Summit ha valenza nazionale e internazionale. Il complesso ecosistema che caratterizza il fondale marino proprio davanti al litorale della città di Chioggia è un ambiente unico nel suo genere. Certamente un grosso apporto alla loro formazione è dovuto ad alghe calcaree e invertebrati biocostruttori come i coralli, per questa ragione le Tegnùe di Chioggia vengono spesso chiamate ‘le barriere coralline adriatiche’ e come le barriere coralline presenti nei mari tropicali, anche le Tegnùe sono un ambiente ricco di vita e biodiversità e allo stesso estremamente fragile.

Anche Chioggia porta i risultati, per quanto concerne il suo territorio, del progetto Marless, MARine Litter cross-boarder awareNESS and innovation actions nell’ambito del Programma INTERREG ITALY-CROATIA, di cui Arpav è capofila e a cui partecipa la Regione del Veneto tramite l’ufficio Direzione progetti speciali per Venezia, che vede coinvolti anche i nostri balneari presenti al Summit. Sono loro infatti a farsi promotori della parte operativa del progetto che prevede la raccolta dei rifiuti spiaggiati, con particolare attenzione alle plastiche, e con il coinvolgimento anche dei turisti.

Il Summit del Mare, Chioggia in prima linea

Organizzato e promosso dalla Conferenza dei Sindaci del litorale, l’organizzazione che raccoglie le 10 amministrazioni comunali del Veneto che si affacciano sul Mare Adriatico (San Michele al Tagliamento, Caorle, Eraclea, Jesolo, Cavallino-Treporti, Venezia e Chioggia, in provincia di Venezia e Rosolina, Porto Viro, Porto Tolle in quella di Rovigo) e che compongono l’area balneare più importante d’Italia, l’evento ha lo scopo di far conoscere le pratiche migliori che già oggi le singole amministrazioni realizzano negli ambiti dello sviluppo sostenibile del territorio, in rapporto al turismo e alla gestione dell’ambiente.

Anche i soggetti privati sono chiamati in causa per presentare progetti realizzati e da realizzare, sempre nell’ambito del turismo e della sostenibilità. Nell’obiettivo dei Sindaci il Summit diverrà, anno dopo anno, un’occasione importante di confronto pubblico-privato proprio per consentire all’intera regione uno sviluppo sostenibile ed equilibrato partendo da uno dei comparti economici più significativi, il turismo, con i suoi oltre 4 milioni di visitatori l’anno.

Azioni pilota per l’anno 2022-23

Dall’incontro di Jesolo sono emerse anche le prossime azioni per il 2022-23 come quelle a salvaguardia delle aree boschive e verdi e delle dune che interessano il litorale con attenta pianificazione di possibili scenari di trasformazione/uso e di piani concreti di intervento; azioni e iniziative di sostenibilità sociale finalizzate al miglioramento della qualità di vita e a garantire condizioni di benessere equamente distribuite, fra gli individui di ogni classe e genere, rafforzando altresì la coesione sociale delle comunità che costituiscono i Comuni del Litorale Veneto; adeguamento e collegamento delle infrastrutture ciclabili, volte a creare un unicum territoriale e la fruizione in sicurezza del patrimonio ambientale e paesaggistico; miglioramento dell’accessibilità della Costa Veneta, promuovendo in tal senso una cultura innovativa del turismo e dell’accoglienza attenta ai bisogni dei turisti, anche quelli non evidenti (azione fondamentale per il proseguimento della politica di reputazione della Costa Veneta); coinvolgimento attivo e responsabile dei giovani e delle scuole e azioni di contrasto della povertà educativa.

Articoli correlati
MestreSlide-main

Dedicato a Don Franco De Pieri il nuovo ponte ciclopedonale in riviera Marco Polo

1 minuti di lettura
La Giunta comunale riunita ieri ha approvato, su proposta dell’assessore alla Toponomastica Paola Mar, la delibera con la quale si autorizza l’intitolazione a Don…
AnimaliMargheraMestreSlide-mainVenezia

Colonie feline, arriva il bando per i contributi finanziari del Comune di Venezia

1 minuti di lettura
La Giunta comunale riunita ieri ha approvato, su proposta dell’assessore all’Ambiente Massimiliano De Martin, la delibera che contiene gli indirizzi, i requisiti e i…
Slide-mainTrevisoTutela del Cittadino

Carabinieri e pagamenti online, 5 denunce per truffa

1 minuti di lettura
I CC della Stazione di Dosson di Casier hanno denunciato, per truffa in concorso, un 18enne residente a Roma e una 38enne,…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio