MestreSlide-mainVenezia

Presentato il nuovo logo del mercato San Michele di Mestre da oggi fornito anche di defibrillatore

1 minuti di lettura

 

L’assessore comunale al Commercio, Sebastiano Costalonga, ha presentato questa mattina, venerdì 14 maggio, il nuovo logo del mercato San Michele di Mestre, che ricorda la caratteristica copertura in legno dello spazio mercatale e, con la grande lettera M al centro, richiama il Mercato appunto, ma anche la città di Mestre e il suo patrono San Michele. La conferenza stampa, che si è svolta proprio in prossimità del mercato coperto, è stata anche l’occasione per consegnare il defibrillatore donato dall’associazione per il commercio e la microimpresa Goia Fenapi, in collaborazione con gli ambulanti associati del mercato. Per consentire ora agli operatori di utilizzarlo, la Guardia Costiera Ausiliaria e la Società Nazionale di Salvamento terranno loro un corso gratuito.
“Il mercato è il cuore pulsante della città – ha esordito l’assessore Costalonga – e questo logo ne rappresenta la forza e la volontà di ripartenza. Già da domani infatti il logo accompagnerà tutte le iniziative che ci sono in programma da ora in avanti, in modo da essere anche un punto di riferimento per i cittadini e per gli operatori del settore. Il mercato infatti è proprio questo: un luogo di scambi e di vita in cui si può stare in tutta sicurezza, visto che siamo anche all’aperto. Inoltre il defibrillatore, a disposizione di tutti, lo rende un luogo ancora più sicuro”.
L’assessore Costalonga ha poi ringraziato tutti coloro che, a vario titolo, in questi mesi di pandemia si sono spesi per il benessere degli altri e per dare modo alle persone di condurre le proprie giornate al meglio nonostante le limitazioni.
“Con questo gesto – ha aggiunto il presidente della Municipalità di Mestre Carpenedo, Raffaele Pasqualetto – vogliamo dare un segnale di ripartenza per Venezia e per l’Italia. Il logo darà gambe a nuove idee e nuove iniziative, anche grazie a ‘Fai Centro’ il distretto del commercio di Mestre, Gazzera, Zelarino, Marghera e Malcontenta, che avranno come fulcro il commercio ma coinvolgeranno tutta la città”.
Sono intervenuti, tra gli altri, il direttore Sviluppo Mercati e Vendite di Vela, Alberto Bozzo, il presidente di Insula, Nicola Picco, Giampaolo Zane di Cera (amministratore dei commercianti inquilini del Condominio Mercato di Mestre), Gilberto Marcolin di Goia, Alberto Steffan di Medicasl, il vicepresidente della Guardia Costiera Ausiliaria centro regionale del Veneto Maurizio Moffa e Dino Basso della Società Nazionale di Salvamento.
Articoli correlati
NewsSlide-mainSociale

“Io ho l’Alzheimer, ma l’Alzheimer non avrà me”. Evento gratuito di sensibilizzazione nella Giornata mondiale all’Alzheimer

2 minuti di lettura
Presenti all’evento l’assessore Francesco Truccolo e il consigliere Katia Lovisotto con delega al Sociale del Comune di Cimadolmo (TV), insieme alla fondatrice…
MoglianoSlide-main

Un uomo di 62 due anni rivenuto morto in via Casoni

1 minuti di lettura
Mogliano. Un uomo di 62 anni si è suicidato nella sua abitazione in via Casoni.Su tratta di Vittorio Favaro poliziotto in pensione…
Slide-mainVenezia

Mira. Uomo cade da barca nel Brenta e muore

1 minuti di lettura
Mercoledì scorso alle ore 16:00 i vigili del fuoco sono intervenuti in Via Pallada a Mira nel Naviglio del Brenta per la…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!