FoodSlide-main

Piatti di pesce freschi e saporiti per l’estate. Itty.fish entra nelle case degli Italiani

3 minuti di lettura

La regola è preparare tutto al momento, solo dopo aver ricevuto l’ordine. Per Alessandro Marcon, anima di questo progetto, è semplicemente inconcepibile agire diversamente

 

 

Un modo di pensare – e di fare – che continua a raccogliere consensi in tutta la penisola. Il valore aggiunto di Itty.Fish sta nel preparare tutto al momento, solo una volta ricevuto l’ordine.

L’esperienza trasmessa in due generazioni di pescatori nel raccogliere i doni del mare durante la notte per spedire il pesce fresco la mattina seguente ha fatto di Itty.fish una realtà accolta in tutta Italia.

Sono tanti infatti gli italiani che, appurata la genuinità dei suoi prodotti, non hanno atteso a riconoscerne l’eccellenza: chi per il pesce fresco di giornata, chi per i piatti pronti preparati dagli chef, chi per il pronto e cuoci, e chi per i pregiati e i crudi.

 

Sono talmente contento scrive infatti Giorgio T., che vive a Milano che durante il lockdown ho diffuso link del sito e numero di telefono ad almeno altre venti persone, tra amici e colleghi. Sono pugliese, amo il mare. Vivo a Milano da ventidue anni e ho scoperto Itty.Fish da un articolo letto sul Sole 24Ore. Durante la quarantena ho condiviso la mia scoperta in chat con gli amici. Tutti hanno dato feedback molto positivi. Trovare tutto fresco e perfettamente pulito, anche per quanto riguarda la sabbia, non è cosa da poco. Infine, un plauso al packaging con cui i prodotti sono confezionati per il trasporto.
Già così andava benissimo, ma poi ho parlato con Alessandro Marcon: una persona squisita, pronta ad ascoltare e aiutare nella scelta”.

 

Ed è proprio Alessandro a consigliare l’acquisto – nei mesi estivi – di alici, cefalo, cozze, dentice, i fasolari (molluschi bivalve), granchio, nasello, orata, pesce spada, ricciola, sarago, sardina, scampo, scorfano, seppia, sgombro, sogliola, spigola, totano, triglia, vongola verace.

Acquistare pesce di stagione si traduce anche in rispettare il ciclo naturale della terra e dei mari e assecondarne i ritmi.

 

All’inizio – prosegue ancora Giorgio – ho effettuato degli acquisti mirati per fare dei test. Poi però ho ordinato anche i prodotti speciali, le confetture, gli aceti aromatizzati, la pasta, i crudi. Abbiamo assaggiato un po’ di tutto. La mia esperienza è molto positiva. Sono onesto, prima di tutto mi ha colpito la Storytelling raccontata dal Sole 24Ore, ora però quello che apprezzo, oltre alla qualità del pesce, sono i prezzi assolutamente accessibili per il mercato milanese: da noi più che pescherie sembrano gioiellerie”.

 

Chi ama cucinare quanto Giorgio, spesso ha la tendenza a sperimentare abbinamenti vincenti e insaporire le proprie ricette. C’è chi lo fa con confetture, chi con aceti, chi ancora con la frutta/verdura. Se da una parte la bontà del pesce conquista il palato già di per sé, dall’altra una esperta aggiunta dei condimenti ne esalta le caratteristiche a regola d’arte.

 

 

“Pesce eccellente, personale carino ed efficiente – racconta un’altra Milanese, Sofia R. – In Val D’Aosta abbiamo ancora due fette di pesce spada in freezer. Poiché a noi piace cucinare, abbiamo preso il pesce crudo, che si è rivelato come fosse stato acquistato di persona in pescheria”.

 

Senza contare la possibilità di acquistare, forti della garanzia Alemar, non solo diversi tipi di caviale, come il Beluga Siberian e il caviale di salmone selvaggio ma anche ostriche pregiate, il filetto di salmone selvaggio crudo e diversi tipi di tartare, dallo scampo all’orata, alla ricciola.

 

E allora vediamo insieme una veloce e gustosa ricetta estiva con quest’ultima, un pesce azzurro dei nostri mari tra i più buoni e pregiati per le sue carni leggere, ricche di Omega 3 e vitamine A e B.

 

Filetto di ricciola con confettura di mandarino

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 tranci di ricciola (400 g circa)
  • 1 cipolla rossa
  • 1/2 limone (non trattato)
  • 1 rametto di timo
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • origano
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • sepe
  • 80 gr di confettura “Mandarino e Pane Speziato”

 

Preparazione:

Mondate la cipolla rossa e tagliatela a spicchi, e tagliate a fettine il limone.

Prendete una pirofila e ungete il fondo con un filo di olio extravergine.

Sistemate nella teglia i tranci di ricciola, senza farli sovrapporre. Cospargete la superficie con le foglioline di timo, un po’ di prezzemolo tritato e una manciata di origano. A piacere, potete utilizzare altre erbe, come la menta, il rosmarino o la maggiorana.

Disponete intorno al pesce le fettine di limone e la cipolla, salate e pepate.

Versate sulla superficie un altro filo di olio, e mettete in forno caldo a 180°.

Fate cuocere la ricciola per 15-20 minuti, regolando i tempi in base allo spessore delle fette. Se volete, a metà cottura potete bagnare il fondo con un goccio di vino bianco secco.

Al termine, sfornate e servite i vostri tranci di ricciola al forno accompagnati da una noce di confettura”Mandarino e Pane Speziato”.

 

Siamo pronti a deliziarci con questo accostamento agrodolce delicato, che si sposa divinamente!

  


Itty.fish è un’azienda veneta leader nel commercio online, forte di una storia di pescatori che solcano il mare da oltre trent’anni e dell’esperienza di un colosso come Alemar, leader italiano nell’import-export.

Articoli correlati
CulturaItalia MondoSlide-main

La Reggia di Caserta è il primo museo in Italia a firmare il Manifesto della comunicazione non ostile

2 minuti di lettura
“Le parole sono uno strumento fondamentale per relazionarsi in una società” – afferma Tiziana Maffei direttore generale della Reggia di Caserta – “Il linguaggio…
AmbienteScienzaSlide-mainSostenibilità

Da rifiuti alimentari a imballaggi biodegradabili grazie al progetto europeo ECOFUNCO

2 minuti di lettura
Materiali sostenibili ricavati a partire da scarti agro-alimentari, da cui vengono estratte le molecole essenziali per la produzione di rivestimenti per substrati…
MusicaSlide-mainVenezia

Vivaldi, in prima mondiale "Le quattro stagioni" per organo con Paola Talamini

2 minuti di lettura
Mercoledì 29 giugno alla Chiesa di San Moisè a Venezia.  Alle 20.00 presentazione della registrazione del capolavoro vivaldiano e concerto con esecuzione integrale…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!