AttualitàItalia MondoPoliticaSlide-main

Per chi suona la campanella: Giorgia Meloni prima donna a Palazzo Chigi

2 minuti di lettura

Quante volte, nella nostra vita di donne, abbiamo detto, sussurrato o commentato: “Ah, se ci fosse una donna al Governo”. Pragmatiche, multitasking, concrete, abituate a gestire emergenze e a fare il bene di chi sta loro accanto.

Ebbene, ci siamo. Proprio in questo momento, indipendentemente da qualsiasi opinione in merito, Giorgia Meloni diventa la prima premier alla guida di Palazzo Chigi.

Speriamo che sia femmina“: con questo striscione venne accolta a Bari durante l’ultima campagna elettorale. “È bellissimo”, commentò allora la Meloni.

Mentre scriviamo, Mario Draghi accoglie Giorgia Meloni sulle scale con un piccolo applauso. Lei sorride ed è molto emozionata.

Permetteteci un caloroso saluto alle “quote rosa” calate dall’alto da un mondo politico esclusivamente maschile dall’alba di questa Repubblica. A Giorgia Meloni va riconosciuta una peculiarità indelebile nel suo percorso politico: la coerenza. Poi, se piaccia o meno, in questo momento conta poco. In Italia è una giornata storica, a prescindere.

La prima donna al mondo a ricoprire l’incarico di primo ministro è stata Sirimavo Bandaranaike, eletta premier di Ceylon e Sri Lanka nel 1960. Dalla fine degli anni Sessanta ad oggi, sono ben 80 le donne diventate presidenti e premier, considerando tutto il mondo.

In Europa il ruolo di Giorgia Meloni è condiviso da Èlisabeth Borne in Francia e Nicola Sturgeon in Scozia. Fino a pochi giorni fa anche la Gran Bretagna aveva una premier donna, Liz Truss, dimessasi dopo 45 giorni di governo. In Serbia, Ana Brnabić dal 2017 è prima ministra, esattamente come l’islandese Katrín Jakobsdóttir. Dal 2020 Ingrida Šimonytė guida il governo lituano, dal 2021 Kaja Kallas è il primo ministro estone. In Danimarca il premier è Mette Frederiksen, la più giovane ministra di Stato della storia danese, coetanea di Giorgia Meloni, in carica dal 2019. La finlandese Sanna Marin è la leader di governo più giovane del mondo: nel 2019 ha assunto l’incarico a soli 34 anni.

La cerimonia della campanella. Giorgia Meloni e i 24 ministri del nuovo Governo hanno giurato ieri al Quirinale. «Con orgoglio e responsabilità serviremo l’Italia: ora subito al lavoro», ha detto la premier, che ha comunque precisato di voler essere chiamata Primo Ministro.

Il rito che determina il passaggio di consegna tra il vecchio esecutivo e quello entrante è segnato dalla cerimonia della campanella, ovvero la cerimonia di insediamento del nuovo governo.

A Palazzo Chigi, dunque, il presidente uscente Mario Draghi consegnerà a Giorgia Meloni la campanella utilizzata per dare il via libera alle riunioni del Consiglio dei ministri: un gesto che rappresenta il trasferimento delle funzioni e vede i due premier accompagnati dai rispettivi sottosegretari alla presidenza del Consiglio.

Una volta dichiarato al mondo il passaggio da una mano all’altra della campanella, e aver scampanellato simbolicamente l’oggetto per qualche secondo, Mario Draghi lascerà Palazzo Chigi, mentre Giorgia Meloni presiederà il primo Consiglio dei ministri, previsto a mezzogiorno.

Domani incontro con il presidente Macron a Roma, martedì e mercoledì la fiducia.

Articoli correlati
JesoloSlide-main

Sicurezza, a Jesolo avviata la discussione sul controllo di vicinato

1 minuti di lettura
L’amministrazione ha iniziato gli incontri con i comitati cittadini. Calendarizzato un appuntamento congiunto a dicembre. Obiettivo: definire un regolamento. L’amministrazione comunale ha…
SaluteSlide-mainVeneto

Covid. Nuovo piano di sanità pubblica in Veneto

2 minuti di lettura
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alla Sanità, Manuela Lanzarin, ha approvato un ulteriore aggiornamento del proprio Piano di Sanità Pubblica dal…
AmbienteIstruzioneSlide-mainVenezia

Ri-Party-Amo dalle università: il 1° dicembre a Ca' Foscari

3 minuti di lettura
A Venezia il quarto degli 8 workshop nelle Università italiane previste dal progetto Ri-Party-Amo. Prosegue il calendario delle attività per formare i…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio