Slide-mainSport

Pattinaggio Corsa. A Varani, Sargoni, Woolaway e Di Stefano i primi titoli italiani degli Indoor di Spinea

4 minuti di lettura

Con una gara d’altri tempi il pattinatore di Spinea Davide Menegaldo vince i 5000 mt punti Junior, mentre la veneta Ilaria Carrer (Polisportiva Casier TV) conquista il tricolore Junior nel giro sprint crono

La stagione del pattinaggio Corsa si apre con il consueto appuntamento dei Campionati italiani indoor che, dopo qualche anno, tornano in terra Veneta lungo la via Miranese, nel Pattinodromo Nuove Gemme, ospitati dalla locale storica società dei Pattinatori Spinea.

A Spinea il pattinaggio è di casa, e non potrebbe essere altrimenti in un territorio dove la “vetta” più alta è poco più di un dosso, ma la consolidata passione per le rotelle è affiancata da grandi sensibilità e solidarietà, manifestate, in apertura della manifestazione, da un doveroso e applauditissimo minuto di raccoglimento dedicato ai caduti nella guerra ucraina, in un messaggio di pace condiviso da tutto il pubblico sugli spalti.

La cronaca sportiva si apre con i primi titoli della giornata assegnati sulla cronometro ad atleti contrapposti sul giro, lungo i 180 metri della pista indoor di Spinea, gara iniziata con gli atleti della categoria Allievi. A Carola Falco, dell’A.S.D. Brianza Inline di Como, il merito di mettersi al collo la prima medaglia tricolore di questi italiani, seguita, tra i maschi, da Alessandro Pusiol della New Porcia ASD di Pordenone, società che conquista i primi 2 gradini del podio. Di quest’ultima gara sottolineiamo i tempi dei primi tre atleti, tutti sotto i 17,6’’, degni di un Senior, prestazioni che non saranno sfuggite al CT Massimiliano Presti, che abbiamo visto, attento, prendere appunti in tribuna.

Nella categoria superiore la veneta Ilaria Carrer della Polisportiva Casier (TV) si conferma la più forte nella gara sprint, bissando il successo di Pescara ‘21 davanti alla compagna di scuderia Camilla Beggiato e ad un’ottima Alice Sorcionovo (Luna Sport Academy AN) che raggiunge, al primo anno Junior, il secondo gradino del podio.

Anche la gara  degli juniores maschi sono un evidente segnale della crescita del vivaio azzurro con gli stessi primi due posti dell’anno scorso nella categoria Allievi. Riccardo Ceola (Pol.va Bellusco MB) e Leonardo De Angelis (Rolling Bosica TE) appena saliti tra gli Junior, proseguono sulla via del successo, conquistando rispettivamente medaglia d’oro e d’argento davanti a Filippo Moroni della Luna Sport Academy (TE).

Dai primi titoli assoluti della gara sprint arrivano dei chiari segnali: Asja Varani si conferma la più forte velocista azzurra, la disciplina allarga i suoi confini nobili al Centro-Italia, con ben 5 dei sei podi veloci presi da società marchigiane ed abruzzesi, l’asticella dell’elite maschile si alza sensibilmente con almeno 4/5 atleti in grado di competere per il titolo in modo paritario.

Alla fine, dietro al tricolore di Asjia Varani (Rolling Bosica TE) si piazzano con oltre mezzo secondo di distacco Angela Tiberto (Pol.va Bellusco MS) e Valentina Buccolini (APD Juvenilia MC), mentre Danny Sargoni (APD Juvenilia MC) sulla veloce pista di Spinea vola a 40  km orari sul gradino più alto del podio, davanti a Yuri Soriani (Rolling Bosica TE) ed Alessio Piergigli (Luna Sport Academy AN).

I primi sei titoli della giornata insieme ai vincitori del Trofeo Bonacossa sono stati premiati dalla locale Amministrazione di comunale di Spinea intervenuta massicciamente su tutta la manifestazione. Sono stati il Sindaco Martina Vesnaver, il V. Sindaco Edmondo Piazzi, l’Assessore allo Sport Elia Bettin, il Consigliere regionale Francesca Scatto, il Presidente CONI Veneto Dino Ponchio, insieme al Consigliere federale FISR Leandro Naroli, agli ex campioni locali Luca Antoniel ed Erika Zanetti, al CT Massimiliano Presti ed al Componente del Settore Giovanni Martignon a consegnare agli atleti le medaglie e le maglie tricolori.

La serata è stata chiusa dalle gare lunghe. Secondo programma si parte con i 3000 metri a punti riservati alle Allieve femmine, una gara spezzata da due differenti lunghe fughe che alla fine vede il successo di Julia Bedon (Pol.va Bellusco MB) davanti a Martina Castorina (Diavoli Rossi Catania) ed Emma Meucci (Mens Sana Siena). Più combattuta in gruppo la gara maschile che vede sui tre gradini del podio rispettivamente Leonardo Bossi (Pol.va Bellusco MB), Andrea Di Paola (Roller Green AP) ed Adam Maiorca (Olimpiadi Pattinatori Siracusa).

Si passa alla distanza dei 5000 metri e tra le Junior c’era attesa per il rientro dopo un lungo infortunio di Giulia Presti (Roller Civitanova MC), che, seconda, si arrende alla grande gara di Silvia Montico (Speedy Wheels Latina) che sovrasta le avversarie mettendosi dietro anche Margherita Meucci (Mens Sana Siena), sull’ultimo gradino del podio. Un discorso a parte merita la gara Junior maschi con una fuga epica, d’altri tempi che ha ricordato le sfide tra Coppi e Bartali. Da brividi! Dopo i primissimi giri Davide Menegaldo (Pattinatori Spinea VE) e Simone Proverbio (GP Mobili Cantù CO) partono imprendibili, e giro dopo giro, conquistano punti e vantaggio incolmabile, ripresi stremati ma già vincitori, solo a meno due dal traguardo. Alla fine Menegaldo, eroe di casa, è oro, Proverbio secondo e terzo, grazie al rush finale, Leopoldo La Rosa della Città di P.Gargallo (SR).

Nella gara femminile assoluta, orfana ancora di un’incredibile Francesca Lollobrigida che, dopo i trionfi olimpici, confidiamo torni presto in gara a rotelle, è Luisa Sophie Woolaway (Skating Concorezzo MB) con 12 punti a vincere il tricolore davanti a Veronica Luciani (GS Scaltenigo VE) con 9 punti e Sofia Saronni (Pol.va Bellusco MB) ferma a 5 punti.

La prima giornata si chiude con il titolo maschile conquistato da Daniele Di Stefano (ADHP Gruppo Cosmo VE) che, bissando il successo del 2021, chiude, a braccia alzate e consapevole dell’attuale superiorità, davanti ai pur bravi Matteo Barison (Patt. Spinea) e Gabriele Cannoni (Mens Sana Siena).

Nella classifica parziale per società momentaneamente è in testa la Polisportiva Bellusco davanti alla Mensa Sana, alla Pattinatori Bosica ed alla Pattinatori Spinea.

Come consueto la FISR TV trasmetterà in diretta live l’intero evento che domani sarà visibile nei seguenti orari:
Domenica 6 marzo dalle 8:00 alle 14:00 (circa) cliccando qui.

Articoli correlati
Slide-mainSportVeneto

Quell'oro che parla in veneto

1 minuti di lettura
Tenere il conto diventa sempre più difficile. Di oro in oro, anche nella vigilia di questo Ferragosto l’Italia e il Veneto regalano…
EconomiaSaluteSlide-mainTutela del CittadinoVenezia

Luglio rovente, per l'aria condizionata le famiglie veneziane hanno sborsato il triplo

1 minuti di lettura
Tre giornate con temperature medie di 30 gradi, cosa mai successa nello stesso periodo del 2021. Poi, 16 giorni con “massime” dai…
LifestyleSlide-mainVenetoVenezia

Miss Colà Terme 2022, due veneziane volano alla finale nazionale

1 minuti di lettura
Jesolo il 12 agosto ha ospitato la Finale Regionale di Miss Colà Terme. In palio il prestigioso titolo di “Miss Colà Terme…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!