Italia MondoLavoroSlide-mainSociale

Oltre un milione di euro ai dipendenti. Non ai manager

1 minuti di lettura

Imprenditore illumiato, Stefano Massaro, AD di Cerba HealthCare ha scelto di dare: “un aiuto per le nostre persone maggiormente impattate dalle difficoltà economiche”. Il che significa ai dipendenti ma non ai manager, che beneficiano di entrate superiori in virtù del ruolo ricoperto in azienda.

“Osserviamo l’aumento dei costi di produzione ma siamo consapevoli delle difficoltà che le nostre persone e le loro famiglie stanno affrontando in questo periodo di crisi. Vogliamo essere loro vicini con formule nuove e azioni concrete”. Così l’amministratore delegato di Cerba HealthCare Italia, Stefano Massaro, spiega la scelta di destinare oltre un milione di euro ai propri dipendenti ad esclusione di tutte le figure manageriali

“In questo momento di crisi economica segnato da inflazione e rincari dobbiamo unirci e proteggere i nostri collaboratori per quanto possibile e in modo responsabile”.

“Le persone sono il motore portante della nostra organizzazione e la nostra volontà è di metterle sempre al centro delle nostre strategie di sviluppo – aggiunge Alessandro Pezone, direttore risorse umane –. Siamo consapevoli delle difficoltà che i nostri dipendenti stanno affrontando in questo periodo di crisi e di come i rincari stiano impattando negativamente sull’organizzazione delle nostre vite e sulla nostra gestione familiare. Abbiamo quindi deciso di essere loro vicini con un sostegno concreto e tangibile, attraverso la formula del welfare aziendale: uno strumento flessibile e personalizzabile che aumenta in modo sensibile il potere d’acquisto dei beneficiari”.

Welfare aziendale per Cerba HealthCare Italia fa anche rima con digitalizzazione: il contributo, infatti, viene messo a disposizione dei dipendenti tramite una piattaforma interna e dedicata.

“Cerba HealthCare è un’azienda che cresce investendo sulle persone – conclude Massaro –. Non possiamo lasciare soli i nostri dipendenti nel periodo di difficoltà attuale e dobbiamo essere capaci di trovare formule sempre nuove per rispondere in modo concreto alle loro esigenze. Sono orgoglioso del supporto che casa madre ha dimostrato da Parigi verso la nostra business unit italiana, in una fase di inevitabile crescita dei costi e in un paese, l’Italia, in cui l’inflazione morde più che altrove”.

Articoli correlati
MestreSlide-main

Dedicato a Don Franco De Pieri il nuovo ponte ciclopedonale in riviera Marco Polo

1 minuti di lettura
La Giunta comunale riunita ieri ha approvato, su proposta dell’assessore alla Toponomastica Paola Mar, la delibera con la quale si autorizza l’intitolazione a Don…
AnimaliMargheraMestreSlide-mainVenezia

Colonie feline, arriva il bando per i contributi finanziari del Comune di Venezia

1 minuti di lettura
La Giunta comunale riunita ieri ha approvato, su proposta dell’assessore all’Ambiente Massimiliano De Martin, la delibera che contiene gli indirizzi, i requisiti e i…
SocialeTreviso

X-mas Run, già 800 i Babbi Natale pronti a correre a Treviso

2 minuti di lettura
Entra nel vivo la marcia di avvicinamento all’appuntamento benefico del giorno dell’Immacolata: sabato 3 e domenica 4 dicembre nuove iscrizioni allo stand…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio