Home / Cultura & Ambiente  / Ambiente  / Ok unanime al bilancio di Arpav da parte del Comitato regionale di indirizzo

Ok unanime al bilancio di Arpav da parte del Comitato regionale di indirizzo

Si è svolta oggi a Palazzo Balbi la riunione del Comitato regionale di indirizzo dell’Arpav. L'organo istituzionale, che fornisce i pareri alla Giunta sul funzionamento dell'agenzia ambientale ed è composto da province, comuni capoluogo e

Si è svolta oggi a Palazzo Balbi la riunione del Comitato regionale di indirizzo dell’Arpav. L’organo istituzionale, che fornisce i pareri alla Giunta sul funzionamento dell’agenzia ambientale ed è composto da province, comuni capoluogo e Ulss, è stato presieduto dall’assessore veneto all’Ambiente, il quale ha sottolineato, attraverso numeri reali, “il gran lavoro che Arpav sta mettendo sempre di più in campo”.

 

All’ordine del giorno i pareri alla Giunta regionale sul piano triennale di attività 2018-2020 e sul bilancio economico preventivo 2018 di Arpav, relativamente ai quali ha relazionato il direttore generale Nicola Dell’Acqua ottenendo unanime benestare dal Comitato. Il valore della produzione si attesta a 63.637.400 euro, con un utile di esercizio pari a 3.264.797 euro e prevede, fra i fattori di novità, un piano di investimenti pari a 4.237.410 euro, triplicato rispetto all’anno precedente, che sarà indirizzato al rinnovo delle attrezzature tecnico-scientifiche.

 

“Stiamo parlando di un’agenzia – ha evidenziato l’assessore regionale – che nell’ultimo esercizio certificato, per limitarsi alle voci principali, ha compiuto 16.918 sopralluoghi, 33.136 controlli, 20.391 verifiche impiantistiche, 55.559 raccolte di campioni. Ma non solo: di recente, per citare un’altra importantissima attività, abbiamo avviato anche il coordinamento sulle emergenze legate agli incendi nelle aziende di trattamento di rifiuti, che vedono impegnati in prima linea noi e Arpav ma anche Vigili del Fuoco e forze dell’ordine. Un lavoro enorme, insomma, che ci caratterizza per un livello di efficienza che in Italia non ha eguali”.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!