Home / Food & Lifestyle  / Food  / Oggi è il Carbonara Day. Origini della ricetta che ha contribuito a rendere famosa nel mondo la cucina italiana

Oggi è il Carbonara Day. Origini della ricetta che ha contribuito a rendere famosa nel mondo la cucina italiana

Oggi, 6 aprile, è il giorno dedicato alla carbonara, il delizioso piatto di pasta che ha contribuito a rendere famosa nel mondo la cucina italiana. Ne siamo orgogliosi? Sì certamente, tanto che abbiamo istituito il Carbonara

Oggi, 6 aprile, è il giorno dedicato alla carbonara, il delizioso piatto di pasta che ha contribuito a rendere famosa nel mondo la cucina italiana.

Ne siamo orgogliosi? Sì certamente, tanto che abbiamo istituito il Carbonara Day.

 

Squisita già anche nella sua versione più semplice, bastano pochi ingredienti per realizzarla: pasta, uova, guanciale, pecorino (e secondo alcuni, anche cipolla). La pasta alla carbonara è geniale e una delizia per il palato.

 

Le origini di questa ricetta? Il primo accenno ad una pasta associata ad uova e sugna risale al 1881, nel libro “Il principe dei cuochi”, scritto dal napoletano Francesco Palma.

Successivamente ne troviamo un accenno nel “Piccolo talismano della felicità ” di Aldo Boni, edito nel 1949, dove si parla di spaghetti al guanciale, ma non si accenna all’uovo.

Anche nel 1951 la carbonara viene citata in un libro, ed è “Lunga vita di Trilussa”.

 

Ad ogni modo la prima ricetta di questo squisito piatto fu pubblicata negli Stati Uniti, a Chicago, in una guida dei ristoranti dell’attrice Patricia Bronte. In seguito, nel 1954 appare la prima ricetta italiana ma leggermente diversa da quella che conosciamo, perché gli ingredienti sono: spaghetti, uovo, pancetta, groviera e aglio.

 

La ricetta come la conosciamo oggi appare nel 1955 nel libro “La signora in cucina” di Felix Dessi. Qui la ricetta parla di spaghetti, uova, parmigiano o pecorino, pepe e pancetta. Infine è Luigi Carnacina, nel 1960, che consacra la ricetta nazionale.

 

Probabilmente fu il cuoco Renato Gualandi, nel 1944, a preparare una cena per gli ufficiali americani, utilizzando per condire gli spaghetti il bacon, la crema di latte, la polvere di rosso d’uovo e del pepe nero e, usando le razioni dell’esercito statunitense, ottenne un gran successo.

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni