Home / Cultura  / Ambiente  / Nuova lettera di interpellanza della Consigliera comunale Rita Fazzello

Nuova lettera di interpellanza della Consigliera comunale Rita Fazzello

Di seguito pubblichiamo una lettera di interpellanza della Consigliera comunale del gruppo misto Rita Fazzello, rivolta alla Presidente del Consiglio comunale, al Sindaco e alla Giunta del Comune di Mogliano.     Oggetto: Convenzione Vega (Società cooperativa di

Di seguito pubblichiamo una lettera di interpellanza della Consigliera comunale del gruppo misto Rita Fazzello, rivolta alla Presidente del Consiglio comunale, al Sindaco e alla Giunta del Comune di Mogliano.

 

 

Oggetto: Convenzione Vega (Società cooperativa di distribuzione merci) e Comune di Mogliano V.to
Opere compensative per la frazione di Bonisiolo
Tutela dell’ambiente

 

Premesso che:
– la convenzione in oggetto è stata stipulata dalla precedente Amministrazione nel mese di aprile 2013, sulla base di una compensazione molto consistente, destinata al Comune per opere utili, pari a cinque milioni di euro
– la convenzione di cui trattasi ha richiesto la trasformazione di un terreno agricolo ( di fronte alla zona SPZ all’inizio della frazione di Bonisiolo) in area produttiva, dove è attualmente in costruzione una piattaforma logistica da 40.000 metri quadri per Vega, società cooperativa di distribuzione merci, attiva nel Triveneto da 50 anni e fondata a Mogliano

– nel programma di mandato di questa Amministrazione non si fa alcun cenno alla convenzione di cui sopra, né alle deliberazioni della Giunta Azzolini, fortemente contrastate dai gruppi consiliari dell’epoca

 

 

Considerato che:
i lavori per la prima opera perequativa, cioè la riqualificazione di via Zermanesa sono in stato di avanzamento veloce e così pure l’edificazione del nuovo mega polo logistico VEGA a Bonisiolo, nella zona compresa tra via Altinia, via Casale sul Sile fino al distributore ENI

 

La sottoscritta chiede al Sindaco e alla Giunta che venga illustrato, nella sede del Consiglio comunale, l’intervento perequativo che verrà realizzato a Bonisiolo, con la precisazione dei tempi prefissati. In particolare chiede se vi sia già a disposizione il progetto definitivo e quindi la certezza che la frazione di Bonisiolo non venga penalizzata.

 

Chiede altresì conferma che i lavori siano quelli concordati nella riunione con l’Associazione di frazione, in data 13 novembre 2017, presso le ex scuole elementari di Bonisiolo, presenti l’Assessore Catuzzato e l’architetto Sist.

 

Inoltre fa riferimento all’accordo preliminare del 18 – 07 – 2011 prot. N. 20472 cat. 8 class. 4, per cui VEGA si impegna a fare le opere a Bonisiolo nei punti di protocollo 3 e 4 per un importo di 1.500.000 euro.

 

Elenco dei lavori, comprensivi delle osservazioni da parte dell’Associazione di frazione Bonisiolo:
– sistemazione di via Altinia, lato sud, dalla rotatoria SPZ alla nuova rotatoria nei pressi del Cimitero, con la realizzazione e implementazione delle reti tecnologiche ( ADSL, illuminazione pubblica, rete scolo acque ecc.) marciapiedi e pista ciclabile
– messa in sicurezza idraulica dell’area, con la pulizia del canale Carmason
– opere di mitigazione ambientale: terrapieni con installazione di alte barriere fonoassorbenti ( 4 o 5 metri), per proteggere le case dei residenti a poca distanza, attenuando i rumori derivanti dal notevole traffico, in particolare nella zona Nord-Est, dove è previsto anche un parcheggio per la sosta degli automezzi pesanti.
– piantumazione di Lagerstroemie, piante che crescono e sporcano poco, non creano danni con le radici e fioriscono nel periodo estivo.
– realizzazione di un nuovo collettore fognario, per collegare le abitazioni di via Altinia non ancora allacciate ( il nuovo collettore potrebbe essere collegato a quello esistente, già realizzato per l’ex cantiere del Passante, attuale sede della Protezione civile, nei pressi della rotatoria per Marcon).
– sistemazione della strada che va dalla rotatoria per Marcon al cimitero, con segnaletica orizzontale e verticale
– riasfaltatura di via Altinia, dalla rotatoria per Marcon fino alle ex scuole elementari, compreso il tratto, di circa 100 metri, dall’ambulatorio medico verso nord.

 

 

Chiede infine:
– se l’Amministrazione abbia previsto di sollecitare l’Impresa per la pulizia periodica, onde evitare possibili incidenti, a seguito del continuo transito dei mezzi nel cantiere, per cui si depositano giornalmente sassi, terra e detriti vari in via Altinia
– se, a lavori ultimati, sarà ripulito il fosso e verranno ripristinati i confini della strada bianca a est dell’area e se quest’ultima verrà sistemata e rullata.

 

 

In attesa di riscontro, ringrazia vivamente per l’attenzione e la disponibilità.

Rita Fazzello

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni