Home / Slide-main  / New look per le due botteghe trevigiane di Altromercato

New look per le due botteghe trevigiane di Altromercato

Treviso è una delle città italiane in cui il commercio equo e solidale in 25 anni si è meglio radicato e diffuso. La Cooperativa sociale Pace e Sviluppo di Treviso che gestisce 11 botteghe del mondo

Treviso è una delle città italiane in cui il commercio equo e solidale in 25 anni si è meglio radicato e diffusoLa Cooperativa sociale Pace e Sviluppo di Treviso che gestisce 11 botteghe del mondo in quattro province è infatti diventata la terza a livello nazionale del sistema Altromercato per vendite e dimensioni, anche grazie alla visibilità della Fiera4passi e al grande impegno di oltre 300 soci volontari.

 

Nell’ottica di rinnovamento della proposta Altromercato ai consumatorisabato 27 ottobre le 2 botteghe di Treviso si presenteranno con una veste nuova e con tante proposte. “Vogliamo dimostrare – afferma Mirko Della Libera, presidente della Cooperativa Pace e Sviluppo – la capacità del movimento equo di stare sul mercato in un momento in cui la sfida del commercio al dettaglio richiede capacità di rinnovare linguaggi, stile espositivo, proposta di assortimento.”

 

Altromercato Store di viale della Repubblica (di fronte al Lidl) ha rinnovato sia la proposta commerciale che la definizione degli spazi interni con un’ampia scelta di regalistica, moda e alimentari equi e solidali. E all’interno del negozio è stato ricavato uno spazio per laboratori, incontri, visite di studenti. Si configurerà come la “bottega del regalo” equo e solidale per tutta la provincia.  

 

La “storica” bottega Altromercato di via Montello invece, sede della Cooperativa Pace e Sviluppo, ha rinnovato radicalmente la proposta espositiva triplicando lo spazio dedicato ai prodotti e offrendo ai clienti e visitatori uno “spazio Lab” dove poter leggere un libro, studiare, lavorare e degustare un buon caffè Altromercato senza obbligo di acquisto e senza vincoli di tempo. Saranno ospitati anche studenti in visita con le classi, ragazzi in Alternanza Scuola Lavoro, stagisti e tirocinanti.

 

“Crediamocontinua Mirko Della Libera, presidente della Cooperativa – che sia fondamentale permettere ai nostri soci e consumatori di percepire le nostre botteghe non solo come un luogo di vendita, ma come uno spazio dove sperimentare un’economia nuova, che parte dalle relazioni tra le persone. Se il commercio equo solidale nasce proprio come un patto tra produttori e consumatori nelle nostre botteghe si potranno ascoltare le storie che sono dietro i prodotti e si potranno passare dei momenti in cui confrontarsi con altri consumatori e con i volontari che ci aiutano a gestire i punti vendita. In un’epoca in cui le persone sono sempre più sole e impaurite, anche la bottega Altromercato può diventare un luogo di aggregazione e di scambio di esperienze, racconti, momenti di condivisione”.

 

Inoltre, martedì 30 ottobre alle ore 20.45, l’Altromercato Store di viale della Repubblica ospiterà una lettura scenica della Compagnia dei Frighi.

Una bizzarra Compagnia di frighi trascorre le giornate chiacchierando e ponendosi alcune domande sull’umanità e la conservazione del Pianeta. Perché anche i frighi… hanno un’anima. 

I testi sono di Francesca Brotto, le letture di Francesca Brotto e Claudia Acquistucci.

 

Sul sito www.pacesviluppo.org sono elencati gli appuntamenti che seguiranno nel mese di novembre animando il nuovo spazio eventi ricavato all’Altromercato store.

 

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni