ArteCulturaMestreSlide-main

Musei delle idee, sabato 11 giugno l’inaugurazione della mostra al Parco Piraghetto

1 minuti di lettura

Venti nuovi modi di visitare un museo, venti nuove tipologie di opere d’arte, opere immateriali e preziose, utili alla crescita sociale e personale. Pensieri sul passato, esperienze sul presente e possibilità per il futuro. Venti diverse interpretazioni grafiche frutto di un percorso di ricerca semantico ed evocativo fortemente legato ai contenuti.

L’Università Iuav di Venezia e l’associazione culturale Viva Piraghetto, in occasione di Piraghetto sotto le stelle 2022 – evento nell’ambito de “Le città in Festa” del Comune di Venezia – portano all’attenzione della cittadinanza e delle istituzioni temi di rilevanza civica.

Musei delle idee fa seguito ad altri temi presentati negli anni precedenti: My Type of Venice (2020), Human Rights (2019), My Type of Words (2018) e Venezia Conta (2017).

Questa volta gli studenti del primo anno del Corso di laurea triennale in Product, visual e interior design Iuav hanno individuato venti diversi modi di pensare il museo mettendo in esposizione le proprie idee al posto di oggetti e opere d’arte.

Sugli alberi del parco Piraghetto sventoleranno venti stendardi con le rispettive interpretazioni grafiche di questi musei innovativi.

Sarà possibile confrontarsi con le emozioni represse, il suono, la paura e il coraggio, l’educazione sociale, le cose lasciate a metà, gli enigmi, la conoscenza di sé, le anime erranti, il fastidio, le coincidenze, l’ironia, l’emarginazione, il narcisismo, gli stimoli cerebrali, le parole non dette, la comunicazione responsabile, le illusioni, la lentezza, il pendolarismo, il vedere oltre.

Nella sede di Viva Piraghetto di via Piave 53 a Mestre, i medesimi lavori dei musei delle idee rimarranno esposti dall’11 al 26 giugno 2022.

Si tratta di due mostre in anteprima di OpenLab 2022 del Corso di laurea triennale in product, visual e interior design, che si terrà il 24 giugno agli ex-Magazzini Ligabue dell’Università Iuav di Venezia. OpenLab 2022 è il momento di condivisione delle esperienze didattiche di tutti i corsi e laboratori dell’anno, aperto a designer, docenti, studenti e cittadini.

Gli studenti del Laboratorio di fondamenti di visual design A tenuto da Sergio Brugiolo con Anna Saccani in coordinamento con il Laboratorio di tipografia e stampa di Giorgio Cedolin hanno indagato alcuni temi sociali emergenti per costruire le proprie capacità progettuali di futuri designer. Il particolare iter progettuale e la spinta civica connessa stimolano la multidisciplinarietà a cavallo tra il design della comunicazione, la coscienza sociale e la partecipazione attiva.

Articoli correlati
AnimaliSlide-main

8 agosto, Giornata Internazionale del Gatto (perché una non basta)

1 minuti di lettura
Sono al primo posto nella classifica degli animali da compagnia. Nel mondo vivono circa 650 milioni di gatti, tra randagi, domestici e…
Slide-mainTutela Consumatori

Cancellato volo Ryanair Verona-Brindisi, ai passeggeri rimborsi di 250 euro

1 minuti di lettura
Mattina da dimenticare per moltissimi passeggeri Ryanair alle prese con la cancellazione improvvisa da parte della compagnia aerea. Il volo Verona-Brindisi, infatti,…
Slide-mainTrevisoTutela del CittadinoVeneto

Carabinieri, un fermo e due arresti nel coneglianese

1 minuti di lettura
Intervento in flagranza di reato operato nella nottata appena trascorsa dai Carabinieri della Compagnia di Conegliano (TV) che hanno arrestato per tentato…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!