Slide-mainSocialeTempo libero

Montebelluna in Rosa, previsti numeri da record

3 minuti di lettura

Si terrà domenica 18 settembre la 4° edizione della passeggiata rosa contro il tumore al seno. Tante le novità per grandi e piccini

Dopo lo stop di un anno e l’edizione ridotta dell’anno scorso in periodo covid, quest’anno, per la 4° edizione di Montebelluna in Rosa, iscrizioni verso i 3000 partecipanti con prospettiva di raggiungere e superare il record della seconda edizione del 2019.

E gli elementi attrattivi che caratterizzano la “passeggiata rosa” – organizzata dalla Pro loco di Montebelluna con il supporto di ASD RUNNING TEAM Conegliano con il patrocinio della Regione Veneto e del Comune di Montebelluna – sono davvero tanti.


Non solo corsa!

Ritrovo in piazza alle 8.30 di domenica 18 settembre e prima dell’inizio riscaldamento con Zumba e musica a cura della Twister dance project. Tra le tante novità di questa edizione un particolare momento di riequilibrio energetico del corpo e dei Chakra a cura dell’associazione Iris Pranic Healing che offrirà trattamenti energetici gratuiti ai partecipanti.

Per i più piccoli saranno presenti le “Fate in Festa” col trucca-bimbi tematico oltre ad artisti di strada e circensi e i palloncini rigorosamente rosa offerti dallo storico partner Borrauto.

Commenta il sindaco, Adalberto Bordin, che sarà presente domenica: “Ringrazio gli organizzatori ed il consigliere Annamaria Moretto per aver organizzato questa quarta edizione di Montebelluna in Rosa. Con molto piacere ed una certa emozione torniamo ad ospitare quello che ormai è un appuntamento fisso del settembre montebellunese. Un evento fatto di solidarietà, attività motoria e stare assieme. Tutti ingredienti che già caratterizzano la comunità montebellunese e che trovano conferma in una manifestazione che, non solo mette assieme molte realtà associative del territorio all’insegna del volontariato, ma si pone come volano per la prevenzione rispetto una patologia come quella del tumore al seno che ogni anno miete ancora molte vittime. Il grazie va quindi, oltre che agli organizzatori, anche alla Lilt locale che da sempre è protagonista nell’azione di prevenzione e supporto alle donne che affrontano la sfida del tumore. L’auspicio è che tanti accolgano l’invito a partecipare e, magari, superare il record delle presenze”.

Il gazebo del Giovanni XXIII alla Montebelluna in Rosa

Siamo arrivati alla IV edizione che rappresenta sicuramente il ritorno alla normalità e alla socialità tanto mancata in questo lungo periodo di Pandemia – commenta Annamaria Moretto, consigliere comunale ed organizzatrice dell’evento – ed è bello vedere la grande risposta data dai tantissimi iscritti. Naturalmente il mio ringraziamento va ai tanti volontari e alle aziende del territorio che ci supportano, che ci hanno aiutato ad ottenere questo risultato. Sono loro, sicuramente, assieme a tutti partecipanti, il cuore pulsante di questa manifestazione.”

Non mancherà lo spazio più importante, quello dedicato alla prevenzione del tumore al seno, con il camper della LILT Provinciale di Treviso e il gazebo del Presidio Ospedaliero “Giovanni XXIII” di Monastier, punto di riferimento nel territorio per la diagnostica e cura della neoplasia che è ancora la prima causa di morte nel genere femminile. La struttura anche quest’anno metterà a disposizione nel kit di partecipazione un coupon per sottoporsi ad un esame clinico strumentale alla mammella a tariffa ridotta.

E’ importante per noi esserci per ribadire quanto essenziale sia la sensibilizzare donne e famiglie sul tema della diagnosi precoce – commenta Matteo Geretto Responsabile Sviluppo e Comunicazione del “Giovanni XXIII” di Monastier -.  Arrivare in tempo significa salvare la vita delle persone. Questo tipo di iniziative ludico sportive sono un momento di festa ma anche di riflessione. Facciamo abbastanza per la nostra salute? Ecco, se grazie a questo evento anche una sola donna riuscisse ad individuare precocemente una neoplasia e a salvarsi, per noi tutti, sarebbe già un grande risultato”.

La 4° edizione di Montebelluna in Rosa sarà quindi una domenica per riflettere su un tema così importante ma anche di solidarietà: il ricavato sarà devoluto principalmente alla Lilt e in parte all’associazione la Libellula di Montebelluna, centro diurno persone con disabilità.

Una vera e propria festa all’insegna dell’amicizia e dell’attività fisica, tanto importante per mantenersi in saluti.

Due i percorsi che i partecipanti potranno scegliere, quello da 5 o quello da 10 chilometri. Entrambi prevedono la novità del passaggio all’interno del Bioparco Noè di Fare Natura Onlus con i suoi animali e la ricca vegetazione.

Al termine della corsa invece novità di quest’anno grande festa con i dj di radio Piterpan e Radio Bellla e Monella.

Tutte le informazioni sulle iscrizioni sul sito www.montebellunainrosa.it.


Modifiche al traffico cittadino

Per l’occasione è sospeso il traffico veicolare e vietata la sosta con rimozione forzata in piazza Jean Monnet e sui parcheggi in corso Mazzini tratto da via Partigiani a via Roma dalle ore 06:00 alle ore 13:00.

La momentanea sospensione del traffico veicolare per il tempo strettamente necessario per il passaggio dei partecipanti dalle ore 09.00 alle ore 13.00.

Percorso 10 KM – Corso Mazzini tratto da via Partigiani a Via Manin – Via Manin – Via Galilei – Via Risorgimento – Via Gazie – “Strada” Tradotta – Via Cal di Mezzo – Via Bacchieghe – Via Crociata – Via Caonada – Stradone del Bosco – Via Galeazzi – Via Feltrina Sud (marciapiede) – Sottopasso via Feltrina – Via San Vigilio – Via Buziol – Via XXIV Maggio – Corso Mazzini fino all’area pedonalizzata

Percorso 5 KM – Corso Mazzini tratto da via Partigiani a Via Manin – Via Manin – Via Galilei – Via Risorgimento – Via Gazie – “Strada” Tradotta – Via Partidor – Sottopasso ferroviario – Via Ginestre – Via Marcinelle – Via Confine – Via Troncon – Via Galilei – Corso Mazzini fino all’area pedonalizzata.

Articoli correlati
MoglianoNaturaSlide-main

Il Parco di Mogliano, presentato il Master Plan alla città

1 minuti di lettura
È stato presentato ieri ai cittadini il Master Plan “IL PARCO DI MOGLIANO”, redatto dall’architetto Alfonso Cendron, che sviluppa un’ipotesi di riqualificazione…
AmbienteEconomiaSlide-mainSostenibilitàTreviso

Restiamo accesi, ma spegniamo la luce: la campagna di Coldiretti Treviso

1 minuti di lettura
Domenica 25 settembre decolla la campagna di promozione di Coldiretti Treviso per la transizione energetica intitolata “Restiamo accesi, ma spegniamo la luce”. Quotidiani,…
MoglianoSlide-mainSport

Rugby. A Mogliano arriva Colorno. Oggi il Quaggia aperto a tutti

1 minuti di lettura
Seconda giornata di Coppa Italia alle porte e per l’occasione Mogliano ospiterà la formazione dell’HBS Colorno, vittoriosa la scorsa domenica contro la…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!