Home / Mogliano  / Mogliano Veneto. I Consiglieri Comunali di opposizione presentano un’interpellanza

Mogliano Veneto. I Consiglieri Comunali di opposizione presentano un’interpellanza

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato a firma dei Consiglieri Comunali di opposizione di Mogliano Veneto, in merito all'interpellanza presentata per far luce sui criteri di assegnazione dei contributi alle società sportive   Nel corso dell'ultimo anno anche

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato a firma dei Consiglieri Comunali di opposizione di Mogliano Veneto, in merito all’interpellanza presentata per far luce sui criteri di assegnazione dei contributi alle società sportive

 

Nel corso dell’ultimo anno anche il settore dello sport ha subìto gravi danni economici causati dalla pandemia con le conseguenti chiusure degli impianti e i blocchi delle rispettive attività. Per sostenere questi soggetti, nei vari decreti che si sono succeduti il Governo a più riprese ha messo in campo svariate misure a ristoro delle società, delle associazioni sportive e dei loro dipendenti.

 

Giustamente con la penultima variazione di bilancio è stato proposto al Consiglio di stanziare delle ulteriori risorse da parte del Comune per le nostre realtà locali. Come minoranza abbiamo contestato lo squilibrio di risorse rispetto alla spesa sociale, ma non ci siamo opposti alla natura del provvedimento ritenendolo un importante sostegno per il nostro territorio.

 

A seguito dell’adozione in data 20 novembre della conseguente delibera di Giunta n°299 in cui si assegnano i 123000 € previsti ci è stato però segnalato come da parte dell’ufficio Sport del Comune sia arrivata alle associazioni questa mail:

“Si invita Codesta Associazione/Società sportiva a presentare una breve nota di segnalazione della situazione di criticità dei bilanci delle attività svolte nel corso del 2020 a causa dell’emergenza epidemiologica da covid-19, chiedendo contestualmente un sostegno economico all’Amministrazione Comunale senza entrare in cifre, né per i disequilibri né per il quantum di contributo richiesto, quindi di carattere generale e non di dettaglio. Vi invitiamo, al fine di abbreviare i tempi, di inoltrare la richiesta a mezzo mail. Distinti saluti.”

 

Leggendola ci sono sorti dei forti punti interrogativi, a cui non abbiamo trovato risposta nemmeno nel testo di Delibera. Rappresentando quindi anche i dubbi palesati da molte realtà sportive che ci hanno contattato in questi giorni, abbiamo presentato una interpellanza urgente all’assessore allo Sport Enrico Maria Pavan da discutere nel prossimo Consiglio Comunale. In particolare chiediamo:

 

1. Come mai non si sono chiesti i bilanci delle varie società e delle varie associazioni sportive?

 

2. Come mai è stato richiesto di inoltrale unicamente una breve nota in cui si sottolineava espressamente di “non entrare in cifre né per i disequilibri né per il quantum del contributo richiesto”?

 

3. Come si è valutato se eventuali contributi di altri enti o istituzioni avessero già ristorato alcune o tutte le supposte perdite?

 

4. Come si sono verificate le perdite denunciate dalle Associazioni o dalle Società?

 

5. Senza aver avuto a disposizione bilanci degli anni passati, cifre esatte per i disequilibri e una quantificazione minima dei contributi richiesti, in base a quali criteri questi sono stati assegnati?

 

6. Da nostri accertamenti ci risulta che anche altre associazioni e società, oltre a quelle citate nella delibera abbiano fatto richiesta via mail, come indicato nella richiesta dell’Ufficio Sport. Come mai queste non sono state citate nella parte di premessa della delibera con relativa nota di protocollo? Con che criterio sono state escluse dalla ripartizione dei fondi?

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni