Italia MondoSlide-mainSostenibilità

Milano, primo Repair Day Contest europeo

1 minuti di lettura

Una gara tra riparatori per riaffermare che “riparare è meglio che buttare”, non solo per le nostre tasche ma anche – soprattutto possiamo dire – per l’ambiente: gli organizzatori vi aspettano con i vostri oggetti.

Domenica 23 ottobre, dalle 10 alle 14, si terrà a Milano il Primo Repair Day Contest europeo. A organizzarlo, da un’idea di Edizioni GreenPlanner (che pubblica l’omonima testata giornalistica ambientale con il pallino della riduzione dei rifiuti), i Restarters Milano con il supporto di uus.io, Sugru e iFixit Italia..

L’evento chiude in bellezza la Sesta Giornata Internazionale della Riparazione (che quest’anno si festeggia il 15 ottobre)  e vedrà concorrere sei squadre di riparatori, più o meno esperti, che si sfideranno a riparare più dispositivi possibili in 150 minuti..

Sarà un contest molto particolare. Nel più puro spirito della riparazione comunitaria, le squadre lavoreranno in modo collaborativo, sbirciando quello che fanno i vicini, commentando, scambiandosi attrezzi, suggerimenti e pezzi di ricambio.

E non saranno solo premiate l’efficacia e l’efficienza nella riparazione, ma anche la creatività, con il premio Gambiarra, dal portoghese brasiliano “soluzione improvvisata per risolvere un problema con quello che si ha sotto mano“.

L’eleganza, con il premio Kintsugi, dall’arte giapponese della saldatura dorata che consiste nell’aggiustare gli oggetti di ceramica rotti mettendo in evidenza il punto di rottura e la riparazione così che l’oggetto possa raccontare la sua storia.

La caparbietà, premiando la squadra che pur non riuscendo a portare a buon fine le sue riparazioni, non si è scoraggiata.

Segnaliamo che proprio in concomitanza della Giornata della riparazione in Italia i Repair Café, i Restarters e i gruppi di riparatori terranno feste della riparazione ad Aosta, Perugia, Roma, Pavia e in tante altre città per promuovere e condividere il significato della riparazione così che, la prossima volta che qualcosa si rompe, il riflesso non sia più quello di buttarlo via o di abbandonarlo in un ripostiglio, ma di provare ad aggiustarlo.

Potete trovare l’evento a voi più vicino sul sito Open Repair che mantiene la mappa aggiornata di tutti gli eventi previsti.

Chi avesse un proprio oggetto da riparare può passare nei giorni precedenti il 23 ottobre dal GreenParlor – via privata della Braida 5 a Milano (M3 Porta Romana) – e affidarlo alla redazione di GreenPlanner.it che lo metterà tra i prodotti da riparare per la gara.

Articoli correlati
Italia MondoNewsSlide-mainSport

Le nobili decadute del calcio mondiale

2 minuti di lettura
Belgio, Germania, Uruguay e Serbia. Quattro esclusioni eccellenti. I verdetti dei gironi in questi campionati Mondiali di calcio ci hanno regalato delle…
CulturaSlide-mainSocialeVenezia

Nasce a Dolo la biblioteca inclusiva, prima esperienza a livello regionale

2 minuti di lettura
In occasione della Giornata Internazionale deIle Persone con Disabilità istituita ufficialmente dall’ONU nel 1992 e celebrata ogni anno il 3 dicembre, è…
LavoroSlide-mainSociale

Giornata internazionale delle persone con disabilità: con la macchina a trazione elettrica di CREA e Inail l’agricoltura è accessibile

2 minuti di lettura
Il progetto di ricerca del prototipo Libera 2 è nato con l’obiettivo di permettere anche a chi non può usare gli arti inferiori…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio