MoglianoSlide-main

Microspia nella stanza: non luogo a procedere per l’accusa contro l’albergatore moglianese

1 minuti di lettura

Non luogo a procedere per il processo contro il proprietario di un agriturismo a Mogliano, denunciato per interferenza illecita nella vita privata.

 

Nel 2014, una coppia di turisti bergamaschi aveva denunciato il gestore 67enne, dopo aver trovato una microtelecamera posta dietro la grata dell’impianto di areazione nella loro stanza.

All’epoca l’uomo si difese dalle accuse, spiegando attraverso i propri legali che si trattava di un apparecchio di prova, pensato per l’eventuale installazione di telecamere di sorveglianza. Il preventivo dell’azienda che se ne sarebbe dovuta occupare non aveva però soddisfatto il gestore, che non avrebbe poi proceduto alla messa in funzione dell’impianto.

 

Il processo si è concluso in questi giorni con un nulla di fatto per la coppia bergamasca: l’azione penale è stata dichiarata improcedibile a causa di un difetto di querela.

 

Sara Angioni

Articoli correlati
Slide-mainSportVeneto

Quell'oro che parla in veneto

1 minuti di lettura
Tenere il conto diventa sempre più difficile. Di oro in oro, anche nella vigilia di questo Ferragosto l’Italia e il Veneto regalano…
EconomiaSaluteSlide-mainTutela del CittadinoVenezia

Luglio rovente, per l'aria condizionata le famiglie veneziane hanno sborsato il triplo

1 minuti di lettura
Tre giornate con temperature medie di 30 gradi, cosa mai successa nello stesso periodo del 2021. Poi, 16 giorni con “massime” dai…
LifestyleSlide-mainVenetoVenezia

Miss Colà Terme 2022, due veneziane volano alla finale nazionale

1 minuti di lettura
Jesolo il 12 agosto ha ospitato la Finale Regionale di Miss Colà Terme. In palio il prestigioso titolo di “Miss Colà Terme…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!