MoglianoSlide-main

Microspia nella stanza: non luogo a procedere per l’accusa contro l’albergatore moglianese

1 minuti di lettura

Non luogo a procedere per il processo contro il proprietario di un agriturismo a Mogliano, denunciato per interferenza illecita nella vita privata.

 

Nel 2014, una coppia di turisti bergamaschi aveva denunciato il gestore 67enne, dopo aver trovato una microtelecamera posta dietro la grata dell’impianto di areazione nella loro stanza.

All’epoca l’uomo si difese dalle accuse, spiegando attraverso i propri legali che si trattava di un apparecchio di prova, pensato per l’eventuale installazione di telecamere di sorveglianza. Il preventivo dell’azienda che se ne sarebbe dovuta occupare non aveva però soddisfatto il gestore, che non avrebbe poi proceduto alla messa in funzione dell’impianto.

 

Il processo si è concluso in questi giorni con un nulla di fatto per la coppia bergamasca: l’azione penale è stata dichiarata improcedibile a causa di un difetto di querela.

 

Sara Angioni

Articoli correlati
Pillole di storia, arte e umanitàSlide-mainStorie dal mondo

La vita è un Valore in un mondo fuori controllo - Giornata per la Vita

1 minuti di lettura
La sensazione di camminare sulle sabbie mobili, su un terreno debole e privo della capacità di sostenere pesi è oramai un dato…
SaluteSlide-mainSocialeTreviso

L’Ulss 2 premiata da Fondazione Onda per il progetto “Ferie Solidali”

2 minuti di lettura
La testimonianza: “Grazie ai colleghi e all’azienda: mi hanno donato tempo per gestire dolore e malattia”. Colleghi che aiutano colleghi, in particolare…
Slide-mainSportVeneto

Lo sport paralimpico del Veneto fa il pieno di solidarietà

5 minuti di lettura
Quasi 6mila voti su Facebook e una giuria tecnica hanno assegnato un montepremi complessivo da più di 10mila euro. Tra le discipline…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio