Mogliano VenetoSlide-main

Microspia nella stanza: non luogo a procedere per l’accusa contro l’albergatore moglianese

1 minuti di lettura

Non luogo a procedere per il processo contro il proprietario di un agriturismo a Mogliano, denunciato per interferenza illecita nella vita privata.

 

Nel 2014, una coppia di turisti bergamaschi aveva denunciato il gestore 67enne, dopo aver trovato una microtelecamera posta dietro la grata dell’impianto di areazione nella loro stanza.

All’epoca l’uomo si difese dalle accuse, spiegando attraverso i propri legali che si trattava di un apparecchio di prova, pensato per l’eventuale installazione di telecamere di sorveglianza. Il preventivo dell’azienda che se ne sarebbe dovuta occupare non aveva però soddisfatto il gestore, che non avrebbe poi proceduto alla messa in funzione dell’impianto.

 

Il processo si è concluso in questi giorni con un nulla di fatto per la coppia bergamasca: l’azione penale è stata dichiarata improcedibile a causa di un difetto di querela.

 

Sara Angioni

Articoli correlati
Marca TrevigianaSlide-mainSociale

San Biagio di Callalta disciplina il volontariato civico

1 minuti di lettura
Arrivano le linee-guida per lo svolgimento delle attività di volontariato civico SAN BIAGIO DI CALLALTA (TV) – Il volontariato è una risorsa…
Slide-mainTurismoVenezia

Contributo d'accesso: la sperimentazione continua

2 minuti di lettura
Venezia traccia un primo bilancio della sperimentazione del Contributo di Accesso (CdA) e rilancia l’iniziativa VENEZIA – Avrebbe dovuto fermarsi il 14…
BibioneSlide-mainTempo libero

Yoga inclusivo: lezioni gratuite in spiaggia a Bibione

1 minuti di lettura
È questo il regalo della spiaggia di Bibione, che lancia il primo programma di lezioni gratuite pensate per qualsiasi tipologia di corpo e…