MestreSlide-main

Mestre si ribella al DPCM come tutte le città d’Italia

1 minuti di lettura

Venerdì 30 ottobre, a partire dalle 17.30, commercianti, ristoratori, cassaintegrati e baristi e cittadini scenderanno in piazza Ferretto a Mestre per manifestare contro le ultime misure restrittive introdotte dal Governo. A scatenare la protesta è l’ultimo DPCM, in vigore dallo scorso 26 ottobre e fino al prossimo 24 novembre, che obbliga alla chiusura anticipata alle ore 18 le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, pizzerie, gelaterie e pasticcerie).

 

Sono sempre di più le proteste in tutta Italia dopo la firma dell’ultimo decreto (un’altra, sempre a Mestre, è avvenuta domenica). Limitare gli orari di apertura alle attività della ristorazione ha significato infatti colpire e danneggiare un’intera filiera di distribuzione a cui queste sono collegate, ovvero lavanderie, fornitori, impiantisti, aziende con produzione di cucine, senza contare intere famiglie che ora si trovano ridimensionate le loro entrate.

Articoli correlati
Città Metropolitana di VeneziaSlide-mainVenezia

Quindicesima giornata del contributo di accesso a Venezia

2 minuti di lettura
Il contributo d’accesso a Venezia, iniziativa nata dalla legge di Bilancio del 2019 e aggiornata nel 2021, ha raggiunto la sua quindicesima…
AmbienteSlide-mainSostenibilitàVeneto

Il cuore sostenibile di PAM

2 minuti di lettura
La storica insegna della Grande Distribuzione rinnova il suo impegno di sostenibilità con una serie di attività volte alla salvaguardia ambientale Spinea…
AttualitàJesoloSlide-mainTurismo

Successo Vintage Village

1 minuti di lettura
La Città è stata molto animata in questo fine settimana. Complice il bel tempo, anche le spiagge veneziane hanno avuto riscontri positivi…