Mestre: danni ed alberi caduti per il forte vento

Se Venezia sta piangendo per l’eccezionale acqua alta, Mestre non ride.

Le fortissime raffiche di vento a 100 chilometri orari hanno abbattuto numerosi alberi che hanno invaso le sedi stradali, danneggiato tetti di abitazioni e divelto insegne di esercizi commerciali.

In viale Vespucci, l’Osellino è arrivato a lambire la sede stradale straripando in alcuni punti senza tuttavia creare problemi alla circolazione.

Molta la paura tra la cittadinanza che fortunatamente a causa dell’ora tarda era in gran parte nelle proprie case.

Per il momento non si accusano danni a persone.

Commenta la news

commenti

Ultima modifica il November 13, 2019, 10:18 am

Redazione Il Nuovo Terraglio

Condividi
Pubblicato da
Redazione Il Nuovo Terraglio

Articoli Recenti

Il Venezia porta a casa un punto dalla trasferta con il Benevento

Nella trentatreesima giornata del campionato di Serie BKT, gli arancioneroverdi, sono ospiti del Benevento al Ciro Vigorito, in una trasferta…

6 ore ago

Oggi è la giornata mondiale della popolazione

La giornata delle Nazioni Unite e della popolazione mondiale ogni anno è osservata l’11 luglio per riaffermare il diritto umano…

13 ore ago

Il Punto Comune

Continuiamo con la pubblicazione a puntate del libro scritto dal nostro concittadino, Nuccio Sapuppo. In questa raccolta l’autore ha voluto…

15 ore ago

Allerta meteo dal pomeriggio di sabato 11 alla mattina di domenica 12 luglio

Allerta meteo dal pomeriggio di sabato 11 alla mattina di domenica 12 luglio   La Protezione civile del Comune di…

16 ore ago

Regione. In arrivo 18,9 mln di contributi per nidi e materne. Regione ne assicura quasi il doppio

INFANZIA: LANZARIN, “IN ARRIVO 18,9 MLN DI CONTRIBUTI STATALI PER NIDI E MATERNE PARITARIE, MA LA REGIONE NE ASSICURA…

16 ore ago

Avvio progetti bando “Welfare di Comunità” – La città SIcura di sè

Sono 13 le associazioni che sono state selezionate con il loro progetto dopo aver risposto all’invito fatto dall’Amministrazione comunale ai…

16 ore ago