Slide-mainSportTreviso

Manca un mese alla “5 alle 5” e la corsa conta già 1500 iscritti

1 minuti di lettura

Treviso punta la sveglia all’alba: venerdì 7 giugno torna la “5 alle 5”; l’ormai tradizionale corsa in orario antelucano che tanto successo ha incontrato nelle prime quattro edizioni, sino ad arrivare ai 2500 partecipanti dell’anno scorso.

 

La formula è vincente: sveglia in piena notte, ritrovo sulle mura cittadine, 5 chilometri di corsa in libertà lungo le vie del centro storico e poi al lavoro. Quella del 2019, dopo l’edizione bagnata del 2018, promette di essere un altro appuntamento da record.

 

“A un mese dall’evento siamo già a 1500 iscritti, il 15% in più rispetto allo stesso periodo del 2018 – spiega l’ex maratoneta azzurro Salvatore Bettiol, organizzatore dell’evento insieme allo staff della Mezza di Treviso -. L’anno scorso abbiamo preso la pioggia, con un temporale che si è scatenato poco dopo del via, ma è stato lo stesso divertente. Sempre più gente si avvicina alla ‘5 alle 5’. Il successo mi ha convinto ad allargare l’iniziativa: il 5 luglio organizzeremo l’evento anche a Padova. Sarà un’altra grande festa, le iscrizioni sono già aperte”.

 

 

La “5 alle 5” significa anche colazione di gruppo, con caffè e brioche per tutti, una volta tagliato il traguardo. Non solo: l’iscrizione comprende l’omaggio di una splendida t-shirt tecnica (che per l’edizione 2019 sarà di colore rosso) realizzata da Diadora, tradizionale sponsor dell’evento trevigiano, quest’anno affiancato dal negozio Sportler.

 

Le corse all’alba sono una moda diffusa, ma che raramente, anche nelle città più grandi, arriva alle dimensioni della “5 alle 5”. Un gran numero di runners e camminatori è accomunato dal piacere di correre quando la città è ancora addormentata e le strade sono libere dal traffico e dai rumori. Nel silenzio ovattato dell’alba, la corsa diventa l’occasione per andare alla scoperta di luoghi noti e meno noti della città. Il fascino di Treviso, fa il resto.

 

Gli scopi non sono ovviamente agonistici, ma di semplice aggregazione: la “5 alle 5” è infatti aperta a tutti. La partenza avverrà, come sempre, sulle Mura cittadine, al Bastione San Marco. Il percorso si svilupperà per 5 chilometri, toccando gli angoli più suggestivi del centro storico: da Piazza dei Signori al Duomo, dalla Pescheria al Lungosile.


 

Sarà anche una tappa d’avvicinamento alla Mezza di Treviso, la mezza maratona internazionale del 13 ottobre, anch’essa organizzata da Salvatore Bettiol e da Bettiol Sport Events, e abbinata ad una 10 chilometri aperta a tutti.

 

Per ulteriori informazioni: www.lamezzaditreviso.com.

Articoli correlati
Città Metropolitana di VeneziaCulturaIstruzioneSlide-main

Scuole elementari in gara per la Capitale Europea della Cultura 2025

1 minuti di lettura
Iscrizioni aperte fino a mercoledì 29 maggio. Saranno 16 le classi selezionate. VENEZIA – Fino al 29 maggio, sul sito www.go2025fenice.net è…
MusicaSlide-mainSpettacoloTreviso

“Le Donne di Puccini e non solo...”: Gala lirico di beneficenza al Del Monaco di Treviso

2 minuti di lettura
Grande emozione per l’appuntamento dell’Associazione Lirica Trevigiana, che ha unito musica e beneficienza, nel ricordo di Anna Maria Bicciato. TREVISO – Arie…
Slide-mainSport

Giorgio Casella trionfa ai World Skate International Series

1 minuti di lettura
Giorgio Casella non è nuovo a trionfi e riconoscimenti: negli anni ha sempre splendidamente rappresentato l’Italia su podi nazionali e internazionali. Con…