Home / Cultura  / Ambiente  / Maltempo, prorogato fino al 13 dicembre il divieto di caccia

Maltempo, prorogato fino al 13 dicembre il divieto di caccia

Prorogato fino il 13 dicembre il divieto di caccia in 17 comuni del Bellunese e in tutto il Veneto a 500 metri da boschi, frane e cantieri   Riportiamo il comunicato stampa della Regione Veneto giunto in

Prorogato fino il 13 dicembre il divieto di caccia in 17 comuni del Bellunese e in tutto il Veneto a 500 metri da boschi, frane e cantieri

 

Riportiamo il comunicato stampa della Regione Veneto giunto in redazione.

 

Con un decreto firmato oggi, il Vicepresidente della Regione del Veneto, Gianluca Forcolin, ha prorogato al 13 dicembre 2018 il divieto temporaneo alla caccia, limitatamente a 17 territori comunali della provincia di Belluno.

 

La decisione è stata assunta in considerazione del permanere dello stato di estrema gravità della situazione dopo la devastante ondata di maltempo di fine ottobre, con riferimento ad alcuni specifici ambiti della provincia di Belluno, su conforme indicazione dell’Unità di Crisi Regionale.

 

Prorogato anche, sempre fino al 13 dicembre, il divieto di caccia in tutto il territorio del Veneto, limitato a una distanza di 500 metri da:

a) Aree boschive interessate da schianti totali o parziali
b) Aree interessate da eventi franosi
c) Aree operative di ripristino, con presenza o meno di cantieri e macchine operatrici

 

I territori comunali della provincia di Belluno interessati al divieto limitatamente alle porzioni afferenti i Centri Operativi Comunali – COC sono:

 

– COC di Agordo per l’intero territorio amministrativo comunale;
– COC di Canale d’Agordo per l’intero territorio amministrativo comunale;
– COC di Cencenighe per l’intero territorio amministrativo comunale;
– COC di Colle Santa Lucia per l’intero territorio amministrativo comunale;
– COC di Comelico Superiore per l’intero territorio amministrativo comunale;
– COC di Falcade per l’intero territorio amministrativo comunale;
– COC di Gosaldo per l’intero territorio amministrativo comunale;
– COC di Livinallongo del Col di Lana per l’intero territorio amministrativo comunale;
– COC di Perarolo di Cadore per l’intero territorio amministrativo comunale;
– COC di Rocca Pietore per l’intero territorio amministrativo comunale;
– COC di San Pietro di Cadore per l’intero territorio amministrativo comunale;
– COC di San Tomaso Agordino per l’intero territorio amministrativo comunale;

– COC di Santo Stefano di Cadore per l’intero territorio amministrativo comunale;
– COC di Selva di Cadore per l’intero territorio amministrativo comunale;
– COC di Taibon Agordino per l’intero territorio amministrativo comunale;
– COC di Vallada Agordina per l’intero territorio amministrativo comunale;
– COC di Voltago Agordino per l’intero territorio amministrativo comunale.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni