AmbienteSlide-mainVeneto

Maltempo in Veneto: la situazione nelle varie province

2 minuti di lettura

Preoccupante la situazione dei fiumi nel trevigiano. Circolazione tra San Biagio di Callalta e Ponte di Piave molto compromessa. Si stanno alzando anche le acque del Muson a Castelfranco e del Monticano a Oderzo. Sotto osservazione anche i corsi d’acqua che attraversano il territorio di Mogliano

 
 
Il Presidente della Regione Luca Zaia, giunto in mattinata nella sede della Protezione Civile Regionale a Marghera, dove opera l’Unità di Crisi istituita per seguire l’andamento dell’ondata di maltempo che sta investendo il Veneto, ha fatto il punto della situazione con l’Assessore alla Protezione Civile Gianpaolo Bottacin e i tecnici che, da ieri mattina, monitorano ora dopo ora l’evolversi della situazione.
 
In particolare, è stato compiuto un esame rispetto alle zone più colpite, che di seguito si elencano.
 
Provincia di Belluno

  • Cortina  (Alverà – torr. Bigontina) con rischio esondazione e rilevanti interventi in corso da parte della regione  (Genio Civile e U.O.Forestale)
  • Agordino con diffusi smottamenti e colate detritiche che hanno interessato anche la viabilità tra cui la SR Agordina che è stata riaperta al traffico nella mattinata odierna a seguito dell’intervento di Veneto Strade. Interessati vari comuni tra cui Alleghe, Taibon Agordino , Cencenighe .
  • Val di Zoldo con chiusura della viabilità di accesso per allagamenti
  • Feltrino con allagamenti diffusi
  • Chiusi due ponti sul Piave (Belluno e Quero Vas) a scopo precauzionale

 
Provincia di Vicenza

  • Ancora isolati Laste Basse, Pedomonte e Posina con l’evacuazione di alcuni abitazioni
  • Strade provinciali di collegamento con il trentino attualmente ancora interrotte
  • I livelli dell’Astico restano elevati

 
Provincia di Verona

  • Si evidenziano livelli alti dell’Adige che ha superato la seconda soglia di guardia

 
Provincia di Treviso

  • La portata del Piave ieri sera ha raggiunto 1.400 mc/s alla traversa di Busche per decrescere fino a 650 nella notte e fino alla mattinata odierna (valori ancora non preoccupanti al momento) – Livello di guardia per le golene sopra i 1.600 mc/s
  • Attenzionata la possibile futura piena del fiume Livenza per la quale si è costantemente in collegamento con il Dipartimento Nazionale di PC  e la Regione Friuli Venezia Giulia

 
Provincia di Venezia

  • Oltre alla marea eccezionale prevista per oggi (intorno alle 14.00, previsti 150 cm), attenzionato per i prossimi giorni la parte terminale del Piave, del Livenza e del Tagliamento

 
Provincia di Padova

  • Particolarmente attenzionati i livelli del Brenta e del Muson dei Sassi

 
Provincia di Rovigo

  • Non vi sono segnalazioni

 

Articoli correlati
Slide-mainVenetoVenezia

A scuola di PNRR. Presentato il progetto per formazione e studio per attuare Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

1 minuti di lettura
Presentato il progetto per la formazione e lo studio di criticità e strategie riguardanti le strategie per attuare il Piano Nazionale di…
Slide-mainVeneto

Lavoro. Assessore Donazzan incontra CGIL, CISL e UIL del Veneto

1 minuti di lettura
LAVORO. ASSESSORE DONAZZAN INCONTRA CGIL CISL e UIL DEL VENETO. “MASSIMA ATTENZIONE E COLLABORAZIONE PER DIFESA OCCUPAZIONALE DA AUMENTO COSTI DI PRODUZIONE” Si è…
NewsSlide-mainVideo

TG WEB “Il Nuovo Terraglio” – Edizione del 15 gennaio 2022

1 minuti di lettura
Benvenuti alla prima edizione 2022 del TG WEB “Il Nuovo Terraglio”. Vediamo insieme le notizie più importanti di questa settimana.

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!