Mogliano VenetoSlide-main

Lunedì a Mogliano si parla delle difficoltà di fare i genitori oggi

1 minuti di lettura

Lunedì 17 febbraio 2020 è in programma il terzo incontro del progetto RispettiAMOci 2019/2020, presso l’Auditorium del centro sociale di Mogliano Veneto.
Tema dell’intervento sarà “Le difficoltà di fare i genitori oggi: gioie, dolori e… fatiche!”, con l’esperta Vincenzina Cinzia Mion.
L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti.

 

La genitorialità oggi registra un cambio di impostazione: dalla caratteristica normativa/affettiva di poco tempo fa notiamo che ha allentato l’assunzione del “no” e l’insegnamento delle regole di convivenza perché la preoccupazione generalizzata è quella di far felici i figli. Si scopre pertanto molto più affettiva che normativa. Si depotenzia perciò la possibilità di crescere figli in grado di affrontare le difficoltà di un futuro che si preannuncia difficile.
I genitori oggi sono chiamati a realizzare il loro importantissimo compito di “cura” ma anche la funzione pedagogica della “guida”, compito non facile anche alla luce di alcune derive sociali negative che vanno corrette in tempo.

 

Vincenzina Cinzia Mion

È esperta e formatrice secondo l’approccio relazionale a mediazione corporea con adulti (docenti, operatori U.L.S., psicologi, medici).
Formatrice in psicomotricità relazionale, dopo aver realizzato la formazione presso lo Studio di Analisi Psicosociale di Milano, (Professor Carli, Paniccia, Kaneklin, Riccio, Manoukian , ecc.) nel campo delle dinamiche relazionali secondo il modello di analisi psicosociale (approccio teorico e pratico: role-playing, incidenti critici, analisi dei conflitti, presa di consapevolezza dell’esistenza di dinamiche del mondo interno, transfert e controtransfert, ecc).
È esperta e formatrice alla organizzazione e gestione del “Gruppo come strumento di lavoro, comunità di pratica, contesti sociali dell’apprendimento”.
Ha competenze teoriche e pratiche in psicologia dell’apprendimento, con particolare riferimento all’approccio socioculturale, competenze metodologiche e didattiche, riguardanti anche la programmazione per competenze, la valutazione e la continuità nonché l’intercultura.
Studiosa delle tematiche dell’identità di genere e delle Pari Opportunità donna-uomo è formatrice su questo argomento dagli anni 90 fino all’attualità.
Dal 2012 formatrice ufficiale FORMEZ.
Attualmente realizza corsi di formazione su “Proposte riferite al percorso zerosei; sulle ”Le indicazioni nazionali per il curricolo” utilizzando l’approccio socioculturale vigotskiano, sulla valutazione scolastica, sull’educazione alla cittadinanza come etica pubblica, sulla comunicazione e relazione interpersonale, sulle competenze scolastiche, sull’alfabetizzazione emotiva, sulla riflessività, sulla realizzazione della comunità di pratica, sul sostegno alla genitorialità.

Articoli correlati
NewsSlide-mainVeneto

Preso Fleximan, ma è lui o non è lui?

1 minuti di lettura
I Carabinieri di Adria (Rovigo) e il Nucleo operativo radiomobile hanno denunciato il presunto responsabile di alcuni danneggiamenti ad autovelox situati in provincia…
AmbienteAnimaliMeteo in VenetoSlide-mainTutela del Cittadino

"Non andate a passeggiare lungo i fossi"

3 minuti di lettura
Questa mattina, venerdì 17 maggio, il Presidente del Veneto Luca Zaia ha fatto il punto sulla situazione drammatica, creatasi in seguito alle…
ArteIntervisteSlide-mainVeneziaVideo

L'importanza di mettersi alla prova: intervista al Direttore Riccardo Caldura

1 minuti di lettura
VENEZIA – In occasione della cerimonia di premiazione del bozzetto vincitore del Trofeo della Giuria Popolare del Premio Mestre di Pittura, abbiamo intervistato Riccardo…