Città Metropolitana di VeneziaSlide-mainSportVenezia

L’Umana Reyer saluta l’EuroCup

2 minuti di lettura

Una Reyer decimata dagli infortuni perde contro Vilnius e saluta le ultime speranze di qualificarsi per i Playoff di EuroCup. Ininfluente ormai il risultato della prossima partita con il Prometey.

MESTRE – Non era una missione semplice quella di Venezia. Dopo la sconfitta a Badalona di fine anno, per sperare di accedere ai sei posti disponibili per i Play off di EuroCup la Reyer doveva vincerle tutte. Così non è stato, soprattutto a causa dei molti infortuni subiti e di un quarto quarto non all’altezza. Gli orogranata cedono ai Wolves Vilnius per 57-75, salutando definitivamente le speranze (già flebili) di continuare il cammino europeo. Sarà ininfluente ormai la partita di martedì prossimo con il Prometey.

La partita

È una Reyer rattoppata quella che si presenta al Taliercio. Fuori per infortunio Parks, Tucker e Kabengele, a cui si aggiungono il blocco cervicale di De Nicolao nel riscaldamento e le pessime condizioni post influenza di Wiltjer.
Quintetto tutto da riscrivere quindi per Venezia, in campo con Spissu, Heidegger, Casarin, Simms e Tessitori.

Nonostante le defezioni, Venezia parte comunque bene con Heidegger che trascina la squadra al 10-6 dopo 4′, anche se Simms ha già commesso due falli. A metà quarto il massimo vantaggio orogranata con 12-6, per poi bloccarsi permettendo a Vilnius di recuperare. Cinque rimbalzi offensivi e un solo canestro di Wiltjer più un libero, chiudono il periodo sul 15 pari. Pessime le percentuali da tre per entrambe con 1/7 per gli orogranata e 1/8 per i lituani.

Il secondo quarto vede subito il secondo fallo di Wiltjer e il primo sorpasso lituano per il 15-17 al 12’30”. Spissu smuove il risultato dopo più di quattro minuti di gioco, fornendo poi gli assist per le triple di Simms e Casarin per il 23-19 di metà quarto. Simms commette il terzo fallo al 17′, Vilnius torna avanti per 25-28, Venezia sorpassa sul 31-30. La sirena suona sul 31-32.

Al ritorno dagli spogliatoi la Reyer continua la sua sterilità offensiva con i lituani che si portano sopra di 6 dopo un minuto e mezzo. Tessitori recupera una serie di rimbalzi in attacco, Casarin mette una tripla al 23′ seguita da quella di Heidegger. Gli orogranata rimettono la testa avanti per il 38-37.

Heidegger mette la sua quarta tripla di giornata su sette, seguita dalla schiacciata del 43-39, costringendo cosi i lituani al Time out al 26′. Vilnius non molla e approfittando dell’antisportivo fischiato a Tessitori dopo un canestro segnato, pareggiano a 47. Spissu la mette da tre, riportando in vantaggio gli orogranata e chiudendo la penultima frazione sul 50-47.

Venezia torna in campo senza più frecce al proprio arco. Con un solo libero segnato da Tessitori contro i 14 punti dei Wolves, il punteggio vola sul 51-61. Coach Spahija chiama due Time out in 4 minuti, ma la situazione non cambia. Troppe palle perse e il crescente nervosismo porta al tecnico per proteste a Heidegger e all’espulsione di Casarin grazie all’instant replay. Thurman porta i lituani sul 51-63 a metà periodo.

Ci vogliono ben sei minuti prima che la Reyer ritrovi il canestro su azione. Ci pensa ancora Heidegger, miglior realizzatore di giornata, mettendo a segno per il 54-65 al 36’30”. Le forze ormai sono esigue, manca la lucidità anche nei tiri liberi e Vilnius dilaga fino al 57-75 finale.

La Reyer ora tornerà in campo sabato 27 alle 19 30 in casa con la Dolomiti Energia Trentino. Martedì invece alle 20 sarà di scena l’ininfluente ultima partita di EuroCup con il Prometey.

Il tabellino

Parziali: 15-15; 31-32; 50-47

Umana Reyer: Spissu 5, Tessitori 13, Heidegger 19, Casarin 8, De Nicolao ne, O’Connell, Janelidze, J. Brooks, Simms 7, Wiltjer 5, Vanin ne. All. Spahija.

Wolves Vilnius: Sulaimon ne, Mekowulu 12, G. Brooks 11, Zukauskas 9, Miniotas, Zemaitis 9, Thurman 14, Kozys 6, Berucka 5, Taylor 9. All. Pacevicius.

Articoli correlati
ItaliaOlimpiadi Parigi 2024Slide-mainSport

Gli azzurri pronti per Parigi

2 minuti di lettura
Ottime prove degli azzurri in vista dei Giochi Olimpici di Parigi 2024. Vince Jacobs a Rieti, Desalu fa il secondo tempo della…
Slide-mainVenezia

L'ex Manifattura Tabacchi di Venezia lascia spazio al Ministero della Giustizia

2 minuti di lettura
Avanzano i lavori dei lotti 2 e 3, che dovrebbero concludersi rispettivamente in autunno e in primavera. L’investimento totale ammonta a 150…
IstruzioneSlide-mainTreviso

Nuovo Campus Ca' Foscari a Treviso

1 minuti di lettura
Un investimento che guarda ai giovani e al futuro TREVISO – Ca’ Foscari espande la sua presenza a Treviso. Oltre ai padiglioni…